Header Background
2004 - 2018 in viaggio da 14 anni

Titolo viaggio uniformato

Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisici elit, sed eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua

26 ottobre - 6 novembre 2014

Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquid ex ea commodi consequat. Quis aute iure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint obcaecat cupiditat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

A partire da 1.600 €

chiedi informazioni

Descrizione

Durante questo straordinario viaggio si ha la possibilità di visitare la capitale Ulaanbataar nel vivo del suo folclore, ammirare ed esplorare i suggestivi paesaggi della regione del Gobi Centrale formata da pianure aride e formazioni rocciose, il Deserto del Gobi conosciuto come il “deserto dei dinosauri”, con scenari straordinari ricchi di canyon, catene montuose e distese sabbiose e la Valle di Yol, gola stretta e rocciosa in cui si trovano ghiacciai perenni e affascinanti canyon. Scoprire le famose dune di sabbia che cantano col vento di Khongoriin Els, Karakorum l’antica capitale dell’impero Mongolo costruita nel 1220 da Gengis Khaan, il Lago Terkhiin Tsagaan, il Grande Lago Bianco, di origine vulcanica, il Lago Khovsgol abitato dai tsaatan o uomini delle renne, la riserva naturale di Uran-Togoo e infine il Monastero di Amarbayasgalant sito protetto dall’UNESCO per il suo eccezionale valore universale.

 

Giorno 1: Domenica 8 agosto
Italia – Berlino – Ulaanbaatar
Partenza dall’Italia. Pernottamento a bordo.

 

Giorno 2: Lunedì 9 agosto
Ulaanbaatar

Arrivo a Ulaanbaatar e operazioni di frontiera, incontro con la guida e trasferimento in Hotel 4 stelle. Ulaanbaatar capitale ed unica grande metropoli del paese, è fondata lungo le sponde del fiume Tuul ed è circondata da deliziose montagne, tra le quali celebri sono i quattro  monti sacri. La città è ricca di caratteristiche contrastanti in cui palazzi in stile sovietico si accompagnano ad antichi templi buddisti, moderni alberghi in costruzione, palazzi ministeriali in stile neoclassico, centri commerciali, locali alla moda e nights, segno di un’effervescente vita notturna e di un tumultuoso sviluppo economico. Nelle periferie che si sviluppano lungo i pendii si incontrano invece le tradizionali ger, tende in feltro di forma circolare e baracche di legno. Successivo pranzo in ristorante. Si prosegue nel primo pomeriggio con la visita della città. Durante il tour della città si visitano la grande Piazza Sukhbaatar, il monastero buddista di Gandantegchenling, il Museo di Storia Naturale, il monumento Zaisan dedicato ai caduti costruito su una collina da cui si gode una splendida vista delle città e delle colline circostanti. Tempo permettendo si visita il Museo d’Inverno dell’VIII Bogd Khaan di Mongolia. Successivamente si assiste ad un concerto di musica tradizionale mongola. Cena in ristornate di cucina tradizionale mongola. Pernottamento in hotel.

 

Giorno 3: Martedì 10 agosto
Ulaanbaatar – Gobi Centrale – BagaGazriin Chuluu

Prima colazione e partenza per Baga Gazriin Chuluu, nella regione Dundgobi o Gobi Centrale dove si trova la celebre roccia sacra di Baga Gazriin Chuluu (1.768 m), una formazione rocciosa granitica che sorge dalla pianura remota e deserta, meta di pellegrinaggio da parte della popolazione locale. All’interno della montagna si trova una grotta con un lago sotterraneo. Si narra che anche Gengis Khan si sia accampato in questa zona. Pranzo al sacco lungo il percorso nei pressi del Monte Zorgol Khairkhan. Successiva visita all’oasi Khukh Burd situata nella località di Adaatsag dove si trovano il lago Burd, con numerose specie di uccelli, le rovine dell’antico monastero Khukh Burd del X secolo, costruito su un’isola del lago, e le rovine di un palazzo del XVII secolo. A sud del lago si trovano le terme con acque curative di Uudiin Bulag. Sistemazione al Bayanbulag Camp o similare. Cena al campo e pernottamento.

 

Giorno 4: Mercoledì 11 agosto
BagaGazriin Chuluu – Tsagaan Suvraga
Prima colazione e partenza per Tsagaan Suvraga. Pranzo al sacco lungo il percorso. Lungo il tragitto si ha la possibilità di assistere a un paesaggio caratterizzato da una profonda fenditura del terreno da est verso ovest, con steppa sul fondo della vallata. Qui si ritrovano molti fossili di origine marina, poiché questa zona era sommersa dal mare. Da lontano, le formazioni calcaree di Tsagaan Suvraga, alte anche 30 m, assomigliano ad antiche rovine di una città. Nella zona ci sono anche numerosi dipinti rupestri, petroglifi, antiche iscrizioni Sistemazione presso il Tsagaan Suvraga Camp, nelle tradizionali ger. Cena e pernottamento.

 

Giorno 5: Giovedì 12 agosto
Gobi Meridionale - Deserto Dei Gobi: Alla scoperta dei dinosauri

Prima colazione e partenza per il Deserto dei Gobi, famoso come il “Deserto dei Dinosauri”, ed è una depressione di circa 2.000 km da est ad ovest e di un migliaio di km da nord a sud. L’area protetta del Deserto dei Gobi è considerata dall’UNESCO “Riserva della Biosfera” poiché ospita le ultime rarissime specie endemiche esistenti in Mongolia ed è un paradiso per molte specie di animali Successivo arrivo nella regione di Omnogobi, Gobi Meridionale. Pranzo al sacco lungo il percorso. Sistemazione presso il campo turistico presso Three Camel Lodge. Cena e pernottamento al campo.

 

Giorno 6: Venerdì 13 agosto
Deserto Dei Gobi - Parco Nazionale Gobi Gurvan Saikhan - Valle Di Yol

Vista dell’alba nel deserto. Partenza per il Parco Nazionale Gobi Gurvansaikhan, Three Beauties of the Gobi, per osservare la fauna del Gobi.Visita alla Valle di Yol, o delle Aquile. La Valle di Yol è una gola stretta e rocciosa a circa 2.500 mt di altitudine, in cui si trovano ghiacciai perenni ed affascinanti canyon. In questa zona si raggiungono delle temperature estreme che durante l’inverno possono arrivare fino a -40° Pranzo al sacco. Rientro al campo e sistemazione nelle tradizionali ger. Tempo a disposizione per il relax. Cena al campo e pernottamento.

 

Giorno 7: Sabato 14 agosto
Valle di Yol - Khongoriin Els: le dune che cantano

Prima colazione e proseguimento per la zona delle dune di sabbia Khongoriin Els conosciute anche come le “Dune che Cantano col Vento”; sono alte fino a 200 metri e larghe da 6 a 12 km. Situate in un bacino circondato da montagne, si estendono per un centinaio di km e rappresentano una delle più grandi aree sabbiose in Mongolia. Pranzo al campo. Nel pomeriggio escursione sulle dune di sabbia Khongoriin Els. Sistemazione presso il campo turistico Hongor Camp nelle tradizionali ger, cena e pernottamento.

 

Giorno 8: Domenica 15 agosto
Khongoriin Els - Bayanzag - Ongiin Khiid

Prima colazione e partenza per la visita di Bayanzag. Pranzo al sacco nei pressi di Bayanzag, zona ricca di canyon le cui rocce hanno una particolare conformazione geologica e colorazione sui toni del rosso. Proseguimento per il complesso archeologico di Ongii viaggiando nella direzione nord verde vallata che si trova all’estremo ovest della provincia di Dundgobi (Gobi centrale). Qui, tra rilievi desertici e selvaggi e all’interno di una gola molto suggestiva, si trovano le rovine di due monasteri: Barlim Khiid sulla riva nord, e Khutagt Khiid a sud. Cena e pernottamento presso il campo turistico Secret of Ongi nelle tradizionali ger, nelle vicinanze del fiume Ongiin.

 

Giorno 9: Lunedì 16 agosto
Ongiin Khiid - Karakorum: antica capitale dell’Impero di Genghis Khan

Prima colazione e partenza per Karakorum, antica capitale dell’impero Mongolo nel 1220, centro politico, culturale e economico durante la dominazione di Genghis Khaan. Pranzo al sacco durante l’escursione. Visita a Karakorum e al Monastero Erdene Zuu il più antico e il primo monastero buddista del Paese. Successiva visita alla leggendaria Tartaruga di Karakorum. Visita al Complesso eretto per i Grandi Khaan dell’Impero Mongolo. Cena e pernottamento presso il campo turistico Dreamland resort nelle tradizionali ger.

 

Giorno 10: Martedì 17 agosto
Karakorum - Tuvkhun Khiid - Valle dell’Orkhon

Prima colazione e partenza per la Valle del fiume Orkhon che rientra tra i siti protetti dall’UNESCO, è attraversata dal fiume Orkhon, lungo ben 1.120 km. Il fiume ha anche una cascata, chiamata Orkhon Khürkhree, Cascata sull’Orkhon. L’origine di questa cascata risale a 20.000 anni fa, in seguito ad un’eruzione vulcanica. L’acqua scende da un’altezza di 20m; a valle c’è una gola molto suggestiva e a circa 10 km si trova un’altra cascata, più piccola, con un salto di 4,5m. L’ambiente circostante è molto scenografico e si può godere di un’assoluta tranquillità: pochissime persone vivono in questa zona. Escursione (1 ora circa di camminata) allo spettacolare Monastero Tuvkhun Khiid, la “Terra della Felice Solitudine” Pranzo al sacco. Cena e pernottamento presso il campo turistico Ikh Khan Hubilai camp nelle tradizionali ger.

 

Giorno 11: Mercoledì 18 agosto
Tsetserleg - Taikhar - Arkhangai - Tsenker Hot Spa

Prima colazione e partenza la mattina presto per la Tsenkher Hot Spa passando per la provincia di Arkhangai. Pranzo al sacco. Successiva visita a Tsetserleg, che significa “giardino”, una delle città più belle della Mongolia, situata tra montagne scenografiche nelle vicinanze del leggendario fiume Tamir, e capoluogo della provincia di Arkhangai considerata la “Svizzera della Mongolia” per le sue attrattive naturalistiche: pareti rocciose, foreste lussureggianti, fiumi ricchi d’acqua. Si prosegue con la visita al Monastero Zayaiin Gegeenii Khiid, che fu costruito nel 1586 ed ampliato nel 1679, quando poteva ospitare circa mille monaci. Durante le purghe staliniste il monastero era già stato trasformato in un museo e ciò lo salvaguardò dalla distruzione. Nel corso del viaggio escursione alla Roccia Taikhar Chuluu, enorme formazione rocciosa che crea una suggestiva visione sui prati verdi che la circondano: è considerata un vero dono della natura. Infine si giunge alle terme Tsenkher hot spa che sono situate sul Monte Tsenkher, in uno splendido scenario ideale per rilassarsi. Le acque termali, che sgorgano ad una temperatura di 60°- 80°C durante tutto l’anno, possiedono molteplici proprietà curative. Tempo a disposizione per il riposo e il relax alle terme. Cena e pernottamento presso il campo turistico Tsenkher Jiguur Camp nelle tradizionali ger.

 

Giorno 12: Giovedì 19 agosto
Tsenker Hot Spa - Horgo Lago Terkhiin Tsagaan

Prima colazione e partenza per il vulcano spento di Khorgo dove si possono osservare delle formazioni rocciose basaltiche e lava solidificata. Si continua per il Lago Terkhiin Tsagaan, il Grande Lago Bianco, di origine vulcanica. Pranzo al sacco. Arrivo e sistemazione presso il campo turistico Horgo camp nelle Cena e pernottamento presso il campo.

 

Giorno 13: Venerdì 20 agosto
Lago Terkhiin Tsagaan – Ikh Jargalant – provincia Huvsgul

Prima colazione e partenza  per il villaggio di Jargalant . Pranzo al sacco lungo il percorso. L’ambiente prevalente in questa zona è quello tipico della Taiga, con vaste foreste di conifere intervallate da radure e fiumi. In queste foreste, soprattutto nelle zone attorno al Lago Khovsgol, vivono alci, orsi bruni, cervi muschiati, zibellini, faine e molte specie di uccelli. Proseguendo verso sud si osservano rilievi privi di vegetazione, verdi vallate e zone dove la steppa è predominate. Cena e pernottamento presso il campo turistico Jargal Jiguur.

 

Giorno 14: Sabato 21 agosto
Ikh Jargalant – Moron - Khovsgol

Prima colazione e partenza per Moron, nella regione Khovsgol dove si trova il Lago Khovsgol, il lago più profondo di tutta l’Asia centrale. Arrivo a Moron (in lingua mongola significa “fiume”) e visita al museo etnico di Hatgal. Sistemazione presso il campo Hangarid, cena e pernottamento.

 

Giorno 15: Domenica 22 agosto
Lago Khovsgol

Prima colazione al campo. Questa regione vivono diversi popoli tra cui i darkhad, i buryats e i tsaatan; gli ultimi sono conosciuti in occidente come il popolo o gli uomini delle renne, perché vivono in simbiosi con questi animali, che allevano e da cui traggono il loro sostentamento. Durante la giornata si visitano alcune famiglie Tsaatan per conoscere i loro usi e costumi. Resto della giornata a disposizione per effettuare alcune escursioni in barca, fare passeggiate  a piedi, a cavallo o in motonave per ammirare lo splendido paesaggio. Rientro al campo, cena e pernottamento.

 

Giorno 16: Lunedì 23 agosto
Lago Khovsgol - Uran Togoo

Prima colazione e partenza per la provincia di Bulgan. Pranzo al sacco. A sud-est del Lago Khovsgol e a circa 60 km dalla città di Bulgan si trovano i vulcani estinti Uran Uul, 1.631 m di altezza, e Togoo, 1.923 m. Questi vulcani si trovano all’interno della riserva naturale Uran-Togoo Tulga Uul. E' possibile salire sulla cima del vulcano Uran Uul dal versante occidentale. Cena e pernottamento in campo a Uran Togoo nelle tradizionali ger.

 

Giorno 17: Martedì 24 agosto
Uran Togoo – Amarbayasgalant - Secret History

Prima colazione al campo e partenza in direzione di Amarbayasgalant. Pranzo al sacco lungo il tragitto. Arrivo presso il campo turistico Secret History Camp. Proseguimento per il Monastero di Amarbayasgalant o "monastero della tranquilla felicità", che rientra nella lista dei siti protetti dall’UNESCO per il suo "eccezionale valore universale". E' considerato il monastero più bello e meglio preservato del Paese ed era uno dei tre centri buddisti più grandi della Mongolia. Il monastero è situato a circa 360 km a Nord di Ulaanbaatar, nella provincia Buren Khaan, nella regione Selenge (il cui nome deriva dal fiume Selenge, uno dei fiumi più lunghi della Mongolia che sfocia nel lago Baikal). Secondo i principi di architettura mongoli, il paesaggio che circonda un Monastero deve essere suggestivo e la costruzione deve considerare molti fenomeni naturali come la direzione del vento e della luce. Lo scenario di Amarbayasgalant è davvero unico. Cena e pernottamento al campo.


Giorno 18: Mercoledì 25 agosto
Secret History - Ulaanbaatar
Prima colazione e partenza per Ulaanbaatar. All’arrivo visita del Museo di Choijin Lama Luvsankhaidub. Situato nel centro di Ulaanbaatar, il complesso è costituito da sei templi e rappresenta un bellissimo esempio di architettura buddista, al suo interno si trovano delle collezioni di costumi, testi sacri, sculture, dipinti, oggetti artistici e religiosi, tra cui le maschere tsam usate durante le danze sacre. Resto della giornata a disposizione. Cena di arrivederci in ristorante. Pernottamento in hotel.

 

Giorno 19: Giovedì 26 agosto
Ulaanbaatar – rientro in Italia

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia.

 

Una sola data di partenza: 8 agosto 2010 Partenza di base da Milano. Possibilità di partire da altre città italiane, salvo verifica eventuali costi aggiuntivi e disponibilità.

 

Quota: euro 4.000,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 400,00
Visto consolare: euro 120,00 (è incluso il costo della pratica)
Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza
Partenza garantita. Numero massimo di partecipanti: 10

 La quota comprende:
- Volo internazionale di linea Lufthansa in classe economy. Partenza di base da Milano. Possibilità di partire da altre città italiane, salvo verifica eventuali costi aggiuntivi e disponibilità.
- Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto
- Tasse aeroportuali
- Tutti i trasferimenti interni in jeep come da programma con autista
- Pernottamenti in camera doppia alberghi 4 stelle, come specificato nel programma
- Pernottamenti in sistemazione doppia nei campi/resort in ger, come specificato nel programma
- Pasti come specificato nel programma prenotati nei migliori ristoranti del paese (il menù comprende solo acqua);
- Ingresso ai musei, monasteri, siti e parchi nazionali (con accompagnatori locali)
- Concerti folkloristici organizzati
- Acqua minerale nei trasferimenti a lungo raggio
- Supporto di staff esperto presso i campi
- Guide esperte in lingua inglese durante tutto il tour
- Assicurazione medica e bagaglio

 

La quota non comprende:
- Visto consolare d’ingresso

- Accompagnatore dall'Italia

- Assistenza in aeroporto alla partenza
- Escursioni a cavallo, yak e cammello non specificate nel programma
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Chiedi Informazioni

+39 02 3651 3294
invia

parlano di noi

Testate giornalistiche

PARTI CON NOI!
CONTATTACI SUBITO
PER INFORMAZIONI

mappa itinerario


Visualizza Azonzo in Mongolia in una mappa di dimensioni maggiori

destinazioni

sezione approfondimenti