Header Background
2004 - 2018 in viaggio da 14 anni

Titolo viaggio uniformato

Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisici elit, sed eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua

26 ottobre - 6 novembre 2014

Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquid ex ea commodi consequat. Quis aute iure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint obcaecat cupiditat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

A partire da 1.600 €


Descrizione

Durante il viaggio si ha la possibilità di visitare Mosca e le sue principali attrazioni, Kazan, capitale della “Repubblica Autonoma dei Tatari”, Ekaterinburg, capitale della catena degli Urali, Novosibirsk considerata il centro della Siberia, Krasnojarsk, situata sulle rive dello Jenisseij, Irkutsk, chiamata un tempo la “Parigi della Siberia”, il lago Baikal il “mare glorioso sacro” della Siberia, il lago più grande e profondo del mondo, le cui acque costituiscono il 23% delle riserve d’acqua dolce del pianeta, Ulan Ude, capitale della Repubblica autonoma dei Buriati, Ulaanbaatar capitale della Mongolia, il deserto del Gobi fino a giungere a Pechino.

Giorno 1:
Italia - Mosca

Arrivo in aeroporto. Accoglienza e trasferimento in hotel. Dopo la cena di benvenuto, visita di Mosca by night per ammire la città illuminata. Rientro in albergo. Pernottamento in hotel 4 stelle.

Giorno 2:
Mosca

Visita della città che consente di conoscere le principali attrazioni della capitale russa: il Cremlino, la Piazza Rossa e la camera dei tesori, la Casa Bianca, la metropolitana e le splendide chiese ortodosse con i loro imponenti tetti dorati. Nella serata trasferimento alla stazione ferroviaria, dove si sale a bordo sul treno speciale “Grand Trans-Siberian Express“ con il quale si percorre il viaggio di circa 9000 chilometri verso Pechino. Pernottamento a bordo del Grand Trans Siberian Express.

Giorno 3:
Mosca - Kazan

Arrivo in mattinata a Kazan, capitale della “Repubblica Autonoma dei Tatari. È famosa per il suo immenso e stupendo Cremlino, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2000. Degni di essere visitati sono inoltre le torri e le mura erette nel XVI e XVII. secolo, che furono ricostruite successivamente, la moschea Qol- Þarif , già ricostruita all’interno della cittadella e il Palazzo del Governatore, ora sede del presidente del Tatarstan. Nel pomeriggio gita in battello sul fiume Volga. Pernottamento a bordo del treno Grand Trans Siberian Express.

Giorno 4:
Ekaterinburg

Fermata a Ekaterinburg, capitale della catena degli Urali. Fu fondata nel 1723 dallo Zar Pietro I. Sorta come industria metallurgica, nel XX secolo divenne uno dei centri finanziari, industriali e culturali più importanti. A est della città si trova il confine geografico tra l’Europa e l’Asia rappresentato dall’obelisco bianco. Rientro nel centro cittadino dove si visita la Cattedrale sul Sangue, completata nel 2004, situata nel luogo dove lo Zar Nicola II e la sua famiglia furono uccisi dai Bolscevichi nel 1918. Pernottamento a bordo del treno Grand Trans Siberian Express.

Giorno 5:
Novosibirsk

Dopo aver attraversato le pianure della Siberia occidentale, la Trans Siberian Orient sosta a Novosibirsk. Con i suoi 1,5 milioni di abitanti, Novosibirsk è la terza città russa più grande ed è da tutti considerata il centro della Siberia. Fu fondata nel 1893 nel sito del futuro ponte della linea transiberiana, che attraversa il fiume siberiano Ob. La sua importanza crebbe nella metà del XX. secolo grazie all’ultimazione della ferrovia del Turkestan, che connette Novosibirsk all’Asia centrale e al mar del Caspio. Visita del centro della città con il suo colorato mercato della frutta, si prosegue con la visita del piccolo paese Akademgotodok, situato a pochi chilometri dalla città, che all’epoca sovietica era considerato centro di ricerca scientifica e ora futura “Silicon Valley” russa. Durante l’escursione si ha la possibilità di visitare l’esemplare museo geologico, il quale presenta esempi stupendi di minerali siberiani e il museo ferroviario di recente apertura, che mostra vagoni e locomotive all’aperto di mezzi ferroviari che sono stati utilizzati sulla tratta della transiberiana. Proseguimento del viaggio attraverso la Taiga. Pernottamento a bordo del treno.

Giorno 6:
Krasnojarsk

Arrivo a Krasnojarsk, “città chiusa” in passato, è situata sulle rive dello Jenisseij considerato il fiume più ampio tra i grandi fiumi russi. Successiva escursione in battello sul fiume Jenisseij, sistema fluviale tra i più grandi, sfociante nell’oceano Artico, di poco più breve del Mississippi-Missouri, ma con una corrente 1,5 volte maggiore. Sorge in Mongolia, mantiene il corso settentrionale verso il lago Kara e attraversa un’ampia parte della Siberia centrale. Proseguimento del viaggio verso sera. Pernottamento a bordo del treno “Grand Trans-Siberian Express”.

Giorno 7:
Irkutsk

Verso mezzogiorno arrivo a Irkutsk, chiamata un tempo la “Parigi della Siberia” per i suoi vivaci colori e famosa per il suo commercio con la Mongolia e la Cina. Visita della città vecchia con i suoi grandi quartieri ancora caratterizzati esclusivamente da case in legno. Successivamente si assiste ad un concerto classico privato nella casa in legno del decabrista Volkonsky. Verso sera partenza del treno. Pernottamento a bordo del “Grand Trans-Siberian Express”.

Giorno 8:
Lago Baikal

Giornata interamente dominata dall’incredibile paesaggio naturale delle rive del lago Baikal. Il Baikal, “la perla della Siberia”, si estende per 26 miglia da est ad ovest e per più di 370 miglia da nord a sud e con i suoi 1.620 m di profondità, è il lago più profondo del mondo. Per tutto il corso della mattinata, il treno percorre lentamente per 94 chilometri la vecchia tratta della Transiberiana (Linea Circum Baikal) tra Sludyanka e Port Baikal, la quale per diversi anni è stata percorsa solo da pochi treni locali e turistici. Giunti ad un piccolo paese si effettua una piccola sosta per avere anche la possibilità di immergere i piedi nell’acqua fresca e chiara del lago e visitare le tipiche case in legno e la popolazione locale. Picnic nei pressi del lago Baikal. Dopo l’arrivo a Port Baikal si attraversa con un traghetto una parte del lago per giungere a Listvjianka. Visita del villaggio e della chiesa di San Nicolas, tipica chiesa ortodossa costruita in legno e stupendamente ristrutturata nell’epoca post sovietica e cena in un ristorante tipico sulle rive del fiume Angara con specialità locali, e musica locale folcloristica. Dopo pranzo ritorno a Port Baikal dove si sale nuovamente a bordo del treno. Continuazione viaggio in serata. Pernottamento a bordo del treno.

Giorno 9:
Ulan Ude

Arrivo in mattinata a Ulan Ude, capitale della cosiddetta Repubblica autonoma dei Buriati della Federazione Russa. La città era una “città chiusa” al tempo dell’URSS. I Buriati sono un gruppo etnico molto simile ai mongoli e questa città rappresenta un mix di culture, un luogo di incontro tra est e ovest. Anche questa città come Irkutsk, presenta ampie zone con case tipiche siberiane in legno. Successiva escursione al monastero Ivolginskz, centro del Buddismo in Russia e visitato già tre volte dal Dalai Lama dall’apertura della città nel 1991. Una volta lasciata Ulan Ude, la Grand Trans Siberian Express cambia dalla linea principale transiberiana alla linea principale Transmongoliana in direzione Ulaanbaatar. In treno si raggiunge la stazione di confine russa Naushki e la stazione di confine mongola Suche Baatar. Pernottamento a bordo del treno.

Giorno 10:
Ulaanbaatar

Al mattino arrivo aUlaanbaatar, capitale della Mongolia. Successiva visita della città durante la quale si ha la possibilità di visitare il famoso monastero Gandan, la piazza centrale Skhabaatar, il museo Bogd Khan, che in passato era il palazzo invernale e a volte anche estivo della dinastia dei Kahn e il monumento Zaisan, situato in un punto elevato rispetto alla città. Da qui è possibile avere una stupenda vista della città, circondata da vasti insediamenti di yurte. Nel tardo pomeriggio spettacolo folkloristico con musiche, danze e costumi tipici. Pernottamento in hotel 3 stelle.

Giorno 11:
Ulaanbaatar

Escursione nel parco naturale di Terelj, chiamato la “Mongolia svizzera”. Qui troviamo una parte dei leggendari paesaggi mongoli, una formazione rocciosa chiamata “turtle” e altri luoghi sacri. Visita presso una famiglia di nomadi e della loro abitazione (ger). In serata il treno lascia Ulaan baatar per dirigersi verso la Cina. Pernottamento a bordo del treno.

Giorno 12:
Erlian e deserto del Gobi

Nella mattinata arrivo a Dzamin Uud, piccola cittadina al confine con la Mongolia. Controlli doganali sul treno. Continuazione fino a Erlian che si trova al confine con la Cina. Ad Erlian, a causa della diversità di scartamento del sistema ferroviario russo (“scartamento ampio” 1520 mm) rispetto a quello cinese (“scartamento standard” 1435 mm), il Grand Trans Siberian Express deve interrompere il proprio percorso. Sulla stessa piattaforma attende il treno speciale cinese di coincidenza. Possibilità di visitare il mercato locale. Nel pomeriggio il treno cinese attraversa il deserto del Gobi. Pernottamento a bordo.

Giorno 13:
Pechino

Arrivo a Pechino e successiva visita guidata della città. Durante l’escursione si ha la possibilità di visitare il Palazzo imperiale (“Città proibita”), l’immensa piazza Tien An Men con l’edificio del Parlamento sul lato ovest e il Tempio Celeste. Pernottamento in hotel 4 stelle.

Giorno 14:
Pechino

Giornata interamente dedicata alla visita della Grande Muraglia e ai templi sepolcrali della dinastia dei Ming. Cena in uno dei ristoranti più famosi per la specialità dell’anatra pechinese. Pernottamento in hotel 4 stelle.

Giorno 15:
Pechino – rientro in Italia

Trasferimento all’aeroporto di Pechino in tempo utile per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia.

Date di partenza: dal 1 luglio al 15 luglio e dal 23 agosto al 6 settembre.

Quota: euro 3.900,00 a persona in camera doppia in camera first class
Visti consolari (Cina, Mongolia, Russia): euro 210,00 a persona (costo pratiche incluso)
Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza
Partenza garantita.


La quota comprende:
- Pernottamento per 9 notti nella categoria prenotata a bordo del Grand Trans Siberian Express Mosca – Erlian
- Pernottamento per una notte in vagoni letto First Class a bordo del treno cinese di coincidenza Erlian – Pechino
- Pernottamento in hotel 3 o 4 stelle a Mosca, Ulaanbaatar e Pechino
- Pensione completa durante tutto il tour
- Trasferimento da/per aeroporto e viceversa
- Visite e ingressi come da programma
- Spettacoli culturali presenti nel programma
- Concerto di musica classica privato a Irkutsk
- Guide turistiche locali in lingua italiana
- Direttore del tour parlante inglese e italiano
- Assicurazione medica e bagaglio

La quota non comprende:
- Visto consolare d’ingresso per la Russia, Mongolia e Cina
- Voli internazionali Italia/Mosca – Pechino/Italia
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Calendario viaggi di gruppo

Quando vuoi partire?

CERCA

Azonzo Travel a Uno Mattina

Fabio Chisari, Founder & C.E.O. di Azonzo Travel, parla in RAI, a UNO MATTINA, dei viaggi per l'estate 2016 - 22/06/2016.



Parlano di noi

Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche

Destinazioni


APPROFONDIMENTI