Header Background
2004 - 2017 in viaggio da 13 anni

Azonzo in Giordania, dedicato alle donne


Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Un itinerario dedicato all'incontro multiculturale

2 – 15 giugno 2006

Proponiamo un tour per scoprire le bellezze archeologiche e naturalistiche della Giordania, come Petra, il Wadi Rum e il Mar Morto. Si ha la possibilità unica inoltre di entrare in contatto con donne famose che si dedicano alla lotta per i loro diritti.

richiedi informazioni

Descrizione

Durante questo viaggio dedicato alle donne, la cui partecipazione ovviamente non è preclusa agli uomini, oltre a visitare le straordinarie bellezze culturali e naturalistiche della Giordania, come Petra, Jerash, Wadi Rum, il Mar Rosso e il Mar Morto, si partecipa a incontri con importanti donne giordane impegnate in prima persona nella lotta per i diritti delle donne e per lo sviluppo del ruolo delle donne nella famiglia, nel mondo del lavoro e nella società. Questi incontri hanno lo scopo di avvicinare le donne italiane alla realtà di un Paese islamico moderato e progressista, in cui le donne stanno compiendo importanti battaglie per la loro emancipazione all´interno della famiglia, del mondo del lavoro, della società in genere. Si tratta di un confronto fra due culture, religioni e società diverse, un momento di reciproco scambio culturale ed emotivo e di condivisione di temi che continuano ad essere di grande attualità in Italia come in tutto il mondo. Infine sono previsti momenti di relax nei tradizionali Hammam, e trattamenti rilassanti, estetici e terapeutici in una famosa SPA sul Mar Morto.




Programma

Venerdì 2 giugno
Milano - Amman

Partenza da Milano nel pomeriggio con volo di linea Lufthansa via Francoforte e arrivo ad Amman alle primissime ore del mattino del giorno successivo. Accoglienza in aeroporto e trasferimento al Grand Palace Hotel. Pernottamento

Sabato 3 giugno
Amman – Kharaneh – Amra – Azraq – Amman

Ci si reca subito alla Cittadella, per consumare in un locale del centro storico la prima colazione tradizionale giordana, a base di gustosi sandwich. Terminata la prima colazione si visita il suggestivo Teatro Romano, la rovina più dell´antica Filadelfia. Il teatro, che può ospitare fino a 6.000 persone, è stato ricavato nel fianco settentrionale di una collina che in precedenza era stata usata come necropoli. La sua edificazione risale al II secolo, durante il principato di Antonino Pio, che fu al potere fra il 138 e il 161. Si visita poi il piccolo ma ricco National Archeological Museum, che custodisce preziose antichità. La visita continua fra le strade di Downtown, brulicanti di abitanti locali che fanno acquisti sulle bancarelle o nei suq. Nei vecchi caffè la gente gioca a carte e a backgammon, sorseggiando tè e fumando i narghilé, mentre il tempo è scandito dalla eterna cantilena della chiamata alla preghiera. Nel pomeriggio ci si dirige verso a est, addentrandosi nel deserto fino a raggiungere e visitare i castelli di Kharaneh, Amra e Azraq. Il primo datato 710 e molto ben conservato, fu uno dei primi caravanserragli islamici che servivano ai mercanti per i loro viaggi. Quello di Amra, dichiarato dall´UNESCO Patrimonio dell´Umanità, è il meglio conservato fra tutti i castelli del deserto. Fu costruito durante il regno del califfo Walid (705-715), e le pareti interne dei suoi tre vestiboli sono decorate con 350 mq di affreschi spettacolari, in netto contrasto con il disadorno aspetto esterno. L´ultimo castello, quello di Azraq, fu costruito in basalto nero intorno al 300, ma il suo attuale aspetto risale al XIII sec. La porta sud è formata da un´unica massiccia lastra di alabastro, veramente splendida nella sua imponenza. Durante la I guerra mondiale, nel 1917, T.E. Lawrence vi stabilì il suo quartier generale. In serata rientro ad Amman per la cena e il pernottamento.

Domenica 4 giugno
Amman – Jerash – Amman

Prima colazione al mattino presto, per poi recarsi in visita alla Moschea di re Abdullah. Una costruzione curiosa e inconfondibile, con una grande cupola blu, che fu ultimata nel 1990 e dedicata alla memoria del padre del re. Ci si dirige poi alla volta della splendida città romana di Jerash, già abitata nel neolitico, ma fiorita intorno al 332 a.C., sotto Alessandro Magno e conquistata da Pompeo nel 63 a.C. Jerash raggiunse l´apice del suo sviluppo all´inizio del III secolo, quando ricevette lo status di colonia, ma da quel momento incominciò anche il suo declino. Si possono ammirare l´arco di trionfo, l´ippodromo, la porta sud, il tempio di Zeus, il foro, il teatro sud, la strada colonnata, con le sue 1.000 colonne, il tetrapilo sud, i bagni orientali, l´agorà, la cattedrale, la chiesa di San Teodoro, l´edificio omayyade, il ninfeo, il tempio di Artemide, la chiesa del viadotto, il tetrapilo nord, i bagni occidentali, il teatro nord, la chiesa del vescovo Isaia, la porta nord e numerose altre chiese. Dopo pranzo ci si reca in visita alla sede della Jerash Women Association, per un incontro con Miss Inayat Houbsh, Presidente dell´Associazione, e una nutrita delegazione di associate. Al termine del workshop, si torna ad Amman per la cena e il pernottamento.

Lunedì 5 giugno
Amman – Iraq Al Amir - Um Qais - Amman

Prima colazione, poi trasferimento alle grotte Iraq Al Amir (grotte del principe). Le grotte, molto particolari, sono disposte su due livelli. La grotta riconoscibile per la sua splendida porta intagliata è stata oggetto di studio perché vi è inciso in aramaico il nome di Tobia, che alcuni storici ritengono essere la versione ebraica di Arcano. Poco distante, visibile dalle grotte, è possibile ammirare il castello, costruito nel II sec a.C. per volontà di Arcano, appartenente alla potente famiglia ebraica dei Tobiadi e da poco restaurato. Si visita anche il villaggio adiacente, per incontrare le donne dedite alla produzione del pregiato artigianato locale. Ci si intrattiene a parlare con queste donne per farsi raccontare del loro stile di vita, delle loro famiglie, della loro condizione in generale. Terminato questo incontro si va in visita alla città di Um Qais, situata proprio nell´angolo a nord-ovest della Giordania, da cui si può godere di ottime vedute sulle alture del Golan, sul Lago di Tiberiade (Mar di Galilea) e sul fiume Giordano. Qui sorgeva l´antica città greco-romana di Gadara, che faceva parte della Decapoli. Secondo la Bibbia fu qui che Gesù liberò due indemoniati facendo entrare i diavoli in un branco di porci (Matteo 8:28-34). Lo sviluppo di Gadara fu costante, passando di mano dai Tolomei ai Seleucidi (198 a.C.), agli ebrei di Ircano, ai romani guidati da Pompeo, sino a raggiungere il massimo splendore con Traiano nel 106. Gadara fu anche sede di un vescovado sino al VII secolo. Si visitano il vecchio edificio ottomano Bayt Rusan (ora sede di un museo), il teatro occidentale, la strada colonnata, un mausoleo e i bagni. In serata rientro ad Amman per la cena e il pernottamento

Martedì 6 giugno
Amman - Madaba – Monte Nebo - Um Rassas - Amman

Dopo la prima colazione si parte in direzione di Madaba, nota soprattutto per i mosaici bizantini, fra cui la famosa mappa della Palestina che risale al VI secolo. Madaba è anche il maggior centro cristiano di tutta la Giordania ed è da lungo tempo un ottimo esempio di tolleranza religiosa. Si visita la chiesa greco-ortodossa di San Giorgio, in cui si trova il mosaico più interessante di tutta la città. Si tratta, appunto, di una dettagliata carta geografica della Palestina e del basso Egitto. Nonostante il mosaico risalga al 560, è possibile scorgere ancora oggi il Nilo, il Mar Morto e la pianta della città di Gerusalemme, con indicata la posizione della chiesa del Santo Sepolcro. Vicino a Madaba si visita anche la famosa scuola di mosaico, il cui direttore è una donna, per farsi spiegare come venivano realizzati i mosaici nel periodo fra il IV e il VI secolo. Si lascia Madaba per salire sul Monte Nebo. Questa area, sacra, è dedicata alla memoria di Mosè. Da qui egli scorse la terra promessa e qui si dice sia posta la sua tomba. Sulla cima si erige una chiesa tenuta da frati francescani italiani. Si torna verso Amman e lungo la strada ci si ferma a visitare le rovine di Um Rassas. Si tratta dei resti di una città romano-bizantina circondati da mura. Nelle vicinanze si può anche vedere la chiesa di Santo Stefano. Rientro ad Amman per una cena speciale presso il ristorante Kan Zaman, situato all´interno di un palazzo ottomano. Danze, musica e atmosfera tipica del folklore giordano. Rientro in Hotel per il pernottamento

Mercoledì 7 giugno
Amman – Kerak – Dana – Petra

Prima colazione, poi trasferimento a Kerak, per visitare la sua splendida cittadella. Kerak, situata lungo le antiche vie carovaniere che collegavano l´Egitto alla Siria, ebbe un buon sviluppo sotto l´impero romano, ma fiorì molto più tardi, nel 1132, sotto il re crociato Baldovino I di Gerusalemme, che fece appunto costruire il castello, proprio in funzione della sua ottima posizione strategica. Si lascia Kerak per giungere a alla Riserva Naturale di Dana. Dopo una camminata di circa 2 ore all´interno della riserva, si incontrano le donne che lavorano al Dana Women Center, per farsi raccontare da loro i progetti di sviluppo in corso nella Riserva Naturale. Questa riserva è stata istituita da poco, con lo scopo di promuovere il turismo ecologico, proteggere la flora e la fauna della regione, e migliorare gli standard di vita dei villaggi della zona. Ci si dirige infine verso Petra. Arrivo a Petra e sistemazione in Hotel per la cena e il pernottamento.

Giovedì 8 giugno
Petra

Prima colazione e poi intera giornata dedicata alla visita di Petra, l´antica capitale dei nabatei, un vero gioiello archeologico, storico e architettonico che l´UNESCO protegge come Patrimonio dell´Umanità. L´area archeologica è molto vasta, si tratta di 25 Km, dove più o meno ogni pietra è un monumento. Un sentiero stretto e tortuoso chiamato Siq conduce ne cuore della città. Si incontra sulla sinistra il Brooke Hospital for Animals, dove vengono curati gli animali selvatici della zona, poi via via tutti gli spettacolari monumenti: la Tomba dell´Obelisco, il luogo dei sacrifici Al-Madras, il Khazneh (Tesoro), l´Anfiteatro, le Tombe Reali, il Mausoleo di Sesto Fiorentino, la Strada colonnata, un mercato, un ninfeo, un bagno nabateo, il Temenos, il tempio meridionale, il Qasr-al-Bint Firaun (o Castello della figlia del faraone), il Tempio dei Leoni alati, la Chiesa bizantina e il massiccio delle prigioni (Al-Habis), con il suo museo. Nel pomeriggio si torna in albergo per rilassarsi nell´accogliente Hammam, facendosi massaggiare dall´esperto personale. Cena e pernottamento

Venerdì 9 giugno
Petra – Piccola Petra - Wadi Mousa – Wadi Rum

Dopo la prima colazione si lascia Petra, si fa una breve visita al vicino villaggio chiamato "Piccola Petra" e poi si entra nel vicino Wadi Musa, per visitare il ?Ain Musa (Sorgente di Mosè). Si tratta di un piccolo edifico dalle cupole bianche che dovrebbero sorgere nel luogo in cui l´acqua incominciò a sgorgare dopo che Mosè ebbe colpito la roccia. Si prosegue poi lungo la Desert Highway per giungere allo straordinario Wadi Rum, il deserto di Lawrence d´Arabia. Sistemazione in un bellissimo campo tendato beduino, attrezzato con tutti i comfort. Speciale cena beduina sotto le tende, a lume di candela, con lo splendido deserto a fare da cornice. Pernottamento nelle tipiche tende dei sultani d´Arabia.

Sabato 10 giugno
Wadi Rum – Aqaba (Mar Rosso)

Dopo la prima colazione, si incomincia ad addentrarsi nel deserto del Wadi Rum. Si può scegliere di percorrerlo a dorso di cammello, o a piedi, o a bordo di comode jeep. Il Wadi Rum vi offre paesaggi desertici veramente straordinari, e nonostante il gran numero di visitatori, l´atmosfera rimane genuina e la sua minacciosa maestosità intatta. Le sue formazioni rocciose che emergono dalle dune spesso assumono forme bizzarre e spettacolari. Fra i più famosi citiamo il Jebel Rum (1754 mt.) e i Jebel Barrakh, Umm al-Ishreen al-Kharazeh, Umm E´jil, e Nassraniyyeh. Lungo il tragitto si visitano anche la fonte di Lawrence d´Arabia, un tempio nabateo del I secolo e diversi siti di incisioni e di arte rupestre thamudica e cubica. Terminata l´escursione nel deserto, ci si dirige verso Aqaba, sul Mar Rosso, dove si arriva in tempo per un po´ di relax, la cena e il pernottamento all´Hotel Radisson SAS Red Sea Resort.

Domenica 11 giugno
Aqaba (Mar Rosso)

Prima colazione, e poi intera giornata dedicata al relax. Pranzo, cena e pernottamento presso l´Hotel Radisson SAS Red Sea Resort

Lunedì 12 giugno
Aqaba (Mar Rosso)

Prima colazione, e poi intera giornata dedicata al relax. Pranzo, cena e pernottamento presso l´Hotel Radisson SAS Red Sea Resort

Martedì 13 giugno
Aqaba – Wadi Mujib – Mar Morto

Prima colazione, poi ci si dirige al canyon del Wadi al-Mujib, uno dei più incredibili spettacoli naturalistici della Giordania. Il canyon, profondo più di 1000 metri, è l´Arnon della Bibbia, e costituiva un confine naturale fra i moabiti a sud e gli aborriti a nord. Qui si compie una passeggiata di quattro ore, sotto la guida di un esperto, per ammirare gli anfratti più spettacolari del canyon e attraversare le acque che lo solcano. Terminata la camminata si torna sul Mar Morto, per trasferirsi all´Hotel Dead Sea SPA, il cui centro benessere (Dead Sea Medical Center) è famoso per la qualità dei trattamenti rilassanti, estetici e terapeutici. Relax, cena e pernottamento.

Mercoledì 14 giugno
Mar Morto

- Relax: trattamenti rilassanti, estetici e terapeutici
- Workshop: le donne italiane incontrano le donne giordane impegnate nella lotta per lo sviluppo del ruolo delle donne nella famiglia, nella società e nel mondo del lavoro.

Prima colazione, poi intera giornata dedicata al relax e agli eventuali trattamenti rilassanti, estetici e terapeutici che il Dead Sea Medical Center è in grado di offrire. Nel pomeriggio, verso, le ore 17:00, si tiene l´evento principale, l´incontro con importanti donne giordane impegnate in prima persona nella lotta per i diritti delle donne e per lo sviluppo del ruolo delle donne nella famiglia, nel mondo del lavoro e nella società.

Al workshop partecipano: Anas Saket – Presidente della Federazione Generale delle donne giordane; Sawasen Toufahe – Vice Presidente della Federazione Generale delle donne giordane e membro del Consiglio di Amministrazione della TV giordana Castor; Nuha Al Azrui – Presidente dell´ Organizzazione delle donne arabe in Giordania; Amneh Zoubi - Presidente dell´Unione delle donne giordane; Riham Fakouri - Giornalista del quotidiano Al Rai; Lana Mamkeg – Giornalista e membro di molte associazioni femminili; Laila Karaki - Giornalista e reporter del quotidiano Doustoor; Fatima Smadi – Giornalista del quotidiano Arab Al Yaum. Questo incontro ha lo scopo di avvicinare le donne italiane alla realtà di un Paese islamico moderato e progressista, in cui le donne stanno compiendo importanti battaglie per la loro emancipazione all´interno della famiglia, del mondo del lavoro, della società in genere. Si tratta di un confronto fra due culture, religioni e società diverse, un momento di reciproco scambio culturale ed emotivo e di condivisione di temi che continuano ad essere di grande attualità in Italia come in tutto il mondo. Terminata la tavola rotonda si cena insieme alle donne partecipanti al workshop. Dopo cena, in tarda serata, ci si trasferisce in aeroporto per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia.

Giovedì 15 giugno
Amman - Italia

Alle ore 04:05 del mattino ci si imbarca da Amman sul volo di linea Lufthansa in partenza per l´Italia via Francoforte. Arrivo previsto in Italia per le 09:30 della mattina.

Prezzi


Quota: Euro 2.300,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola Euro 370,00
Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza.

La quota comprende:
- Volo Lufthansa a/r Milano - Francoforte - Amman in classe Economy
- 2 transfer aeroporto/hotel ad Amman
- Trasferimenti via terra lungo tutto l´itinerario in veicoli di categoria "Luxury" con aria condizionata
- Guida parlante italiano lungo tutto l´itinerario
- Alloggio in camera doppia tipo standard presso l´Hotel Grand Palace di Amman (4L*) per 5 notti
- Alloggio in camera doppia tipo standard presso l´Hotel Taybet Zaman di Petra (5*) per 2 notti
- Alloggio in tenda doppia di lusso presso il Captains Camp di Wadi Rum per 1 notte
- Alloggio in camera doppia tipo standard presso l´Hotel Radisson SAS di Aqaba (4*) per 3 notti
- Alloggio in camera doppia tipo standard presso l´Hotel Dead Sea SPA (4*) per 2 notti
- Pensione completa durante tutto il viaggio
- Cena speciale la sera del Giorno 6 giugno ad Amman
- Cena speciale la sera del Giorno 9 giugno a Wadi Rum
- Hammam a Petra il Giorno 8 giugno
- Tutti gli incontri con le donne giordane descritti nel programma
- Assicurazione medica e bagaglio

La quota non comprende:
- Bevande
- Spese personali di qualunque genere
- Tutto quanto comunque non specificato nel programma
- Trattamenti rilassanti, estetici e terapeutici presso il Dead Sea SPA Hotel sul Mar Morto.

Attenzione, per poter garantire l´erogazione del servizio, questi trattamenti devono essere prenotati e pagati prima della partenza. Alcuni esempi e prezzi: Full body massage with oil ? 30,00; Half body massage with oil ? 25,00; Full body treatment "Cleopatra" ? 30,00; Half body treatment "Cleopatra" ? 25,00; Hydrotherapy & Aromatic Oil Bath "Neptune" ? 30,00. Altri trattamenti su specifica richiesta.

N.b. Attenzione.
La presenza delle donne sopra menzionate non può essere garantita. Tutte le donne citate nel programma del viaggio hanno accettato con grande slancio di partecipare agli incontri, ed è loro intenzione e interesse onorare l´impegno preso con Azonzo Travel, ma la loro effettiva presenza potrebbe non verificarsi a causa di condizioni di salute o di improrogabili impegni legati ai loro diversi ruoli professionali ed istituzionali. Ad Azonzo Travel non si può imputare alcuna colpa e/o richiesta di parziale rimborso nel caso qualcuna delle donne menzionate nel programma sia impossibilitata a partecipare agli incontri.

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Richiesta Informazioni

invia

Contattaci

destinazioni

sezione approfondimenti