Header Background
2004 - 2017 in viaggio da 13 anni

Azonzo in Islanda con Mario Tozzi

Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Un itinerario per scoprire la natura più autentica, accompagnati da una guida esperta

4 - 19 agosto 2007

Proponiamo un programma ricco e innovativo, che permette di scoprire le aree più remote della selvaggia Islanda, solitamente non raggiunte dai viaggiatori.

richiedi informazioni

Descrizione

All´interno del progetto "Azonzo con Mario Tozzi", proponiamo un viaggio veramente unico e spettacolare in Islanda, tra le zone più interessanti del mondo dal punto di vista geologico, naturalistico e scientifico. Mario Tozzi ha collaborato con Azonzo Travel alla stesura del programma di viaggio, e alla scelta dei luoghi di maggiore interesse da visitare. Inoltre, viene consegnato ai clienti del materiale scientifico redatto personalmente da Mario Tozzi in esclusiva per Azonzo Travel, in modo da fornire ai viaggiatori spunti di approfondimento e di maggiore studio delle tematiche legate al viaggio. Si precisa che Mario Tozzi non partecipa al viaggio.


Alla scoperta del famoso Vulcano Laki, dei Parchi Nazionali di Thingvellir e di Skaftafell, della laguna glaciale di Jökulsarlon, dominata dal Vatnajökull, il secondo ghiacciaio più grande del mondo. Per ammirare la favolosa caldera di Askja, le cascate di Gullfoss e Dettifoss, la più grande d´Europa, e il leggendario Geysir.


Programma

Giorno 1: Sabato 4 agosto
Italia - Reykjavik

Partenza dall´Italia e arrivo nel pomeriggio a Reykjavik. Accoglienza in aeroporto. Trasferimento in hotel. Pernottamento in hotel.


Giorno 2: Domenica 5 agosto
Thingvellir - Geysir – Gullfoss

Prima colazione e successiva partenza per l´inizio del tour dell´Islanda. Ci si ferma in visita al Parco Nazionale Thingvellir, il luogo più interessante e famoso di tutta l´Islanda, il primo a ricevere il riconoscimento di "Patrimonio dell´Umanità" da parte dell´UNESCO. Fin da quando fu istituita l´Assemblea Nazionale nel 930, essa venne ubicata nella piana di Thingvellir, per la sua posizione topografica, per la sua ottima acustica, e per la sua vicinanza alla maggior parte della popolazione islandese dell´epoca. Ma questa ampia pianura circondata da cime innevate non ha solo un importantissimo valore storico, ma anche alcune straordinarie bellezze naturali: canyon, grotte, torrenti, sorgenti, cascate e stagni. Si attraversano poi terre coltivate e lungo il tragitto si possono vedere i famosi cavalli islandesi (che non si sono mai incrociati con altre razze) e molti altri animali. Infine si giunge alla cascata di Gullfoss e al Geyser di Strokkur, forse i due posti più famosi di tutta l´Islanda. La cascata di Gullfoss, la principale attrattiva dell´Islanda, nasce dal fiume Hvità che, incontrando un dislivello di 32 mt, crea due impressionanti muri d´acqua che formano un canyon profondo 70 mt e lungo 2,5 Km. Oramai in tutto il mondo le sorgenti di acqua calda che zampillano dal suolo hanno preso il nome dal Grande Geyser di Strokkur, che incominciò la sua attività nel XIV secolo. Sino al 1900 ha emesso getti d´acqua bollente alti sino a 60 metri, ora emette uno spruzzo alto 20 mt ogni tre minuti. Nella zona circostante, inoltre, si possono ammirare molte sorgenti di acqua termale colorata, soffioni, sorgenti di acqua calda, alghe psichedeliche e depositi minerali Nel tardo pomeriggio si giunge in hotel, situato in una splendida zona dell´Islanda meridionale. Pernottamento.


Giorno 3: Lunedì 6 agosto
Thorsmörk

Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita della meravigliosa valle di Thorsmork ("i boschi di Thor"), la più bella di tutta l´Islanda. Una valle boschiva glaciale verdissima, piena di fiori, fiumi che si incrociano e corsi d´acqua limpidissimi circondati da cime innevate e ghiacciai. Sin dal 1921 Thorsmork è sotto la rigidissima protezione del Dipartimento Forestale Islandese, e i risultati si vedono; il paesaggio ha conservato la sua naturale e integra bellezza. Non a caso è dedicata al potentissimo Thor, dio del tuono, figlio di Odino, padre di tutti gli dei nella mitologia nordica. Sono i luoghi dell´Islanda meridionale cantati nelle saghe; qui è ambientata la più famosa delle saghe islandesi, quella di Njalssaga. Ritorno in hotel nel tardo pomeriggio. Pernottamento.


Giorno 4: Martedì 7 agosto
Hekla – Landmannalaugar - Eldggja

Prima colazione. La giornata è dedicata alla visita della zona meridionale interna dell´Islanda. Si inizia dal vulcano Hekla, il più attivo di tutta l´Islanda che erutta ogni 10 anni, l´ultima volta nel 2000. Per arrivare alla zona di sorgenti calde di Landmannalaugar, un altopiano selvaggio, dai colori inusuali, ricco di straordinari fenomeni legati alla vulcanologia. Le magnifiche cime variegate che lo circondano sono di riolite, una combinazione di minerali sottoposti a metamorfosi dall´attività geotermica e vulcanica. Le tortuose colate di lava, i laghi montani di un azzurro limpidissimo e le piacevoli sorgenti di acqua calda rendono questa area geotermale a 600 metri sul livello del mare veramente unica e sorprendente. Nel primo pomeriggio si procede poi tra le montagne in direzione Est verso Eldggja (Gola di Fuoco), una fenditura vulcanica lunga 40 Km, profonda 200 mt e larga 600 mt, molto interessante e particolare per il colore rosso delle sue strane pareti rocciose. Nel tardo pomeriggio si arriva all´hotel Kirkjub?jarklaustur, dove si trascorrono due notti. Pernottamento.


Giorno 5: Mercoledì 8 agosto
Laki

Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita della regione di Laki, famosa per le sue gemme naturali. Le eruzioni del vulcano Laki del 1783-1784 furono uno degli eventi più catastrofici di tutta la storia umana. Sebbene il Laki sia spento e non erutti più oramai da tanto tempo, ha dato il suo nome a una serie di 100 crateri ancora attivi che si estendono lungo una fenditura che si allunga per 25 Km in direzione sud-ovest. Durante il periodo di attività del 1783, che durò 10 mesi, la fenditura di Lakagigar eruttò più di 30 miliardi di tonnellate di lava e 90 milioni di tonnellate di acido solforico. In tutta l´Islanda furono devastati campi e fattorie, e oltre la metà del bestiame morì per fame o avvelenamento. Morirono novemila persone (il 20% della popolazione islandese), e in tutto il mondo furono trovate tracce di cenere provenienti dalle eruzioni del Laki. Uno spettacolare sentiero situato sull´altopiano ci permette di ammirare tutta la regione. Rientro in hotel. Pernottamento.


Giorno 6: Giovedì 9 agosto
Skaftafell - Ing?lfshöf?i - Jökulsarlon - Brei?amerkurlon

Prima colazione. Al mattino ci si reca in visita al Parco Nazionale di Skaftafell. Breve camminata fino alla cascata Svartifoss "La cascata nera" e al punto panoramico di Sjonarholl. Da qui ci si reca sul promontorio di Ingolfshöf?i, un paradiso per l´avvistamento degli uccelli marini e dei bellissimi e particolari Puffin (Pulcinelle di mare). Sulla riva, inoltre, non mancano quasi mai anche nutrite colonie di foche. Fu qui che Ingolfur Arnarson, primo colono d´Islanda, trascorse il suo primo inverno sull´isola, e sulla punta del promontorio c´è un monumento che ricorda tale avvenimento. Successiva sosta per la visita di Jökuls?rl?n, una splendida laguna ghiacciata invasa da grandi iceberg staccatisi dal ghiacciaio di Brei?amerkurlon. Si solcano le gelide acque della laguna, tra gli iceberg galleggianti, vivendo l´emozione che trasmette un vero paesaggio artico. Sistemazione in accogliente guest-house nella regione sud-orientale. Pernottamento.


Giorno 7: Venerdì 10 agosto
Fiordi orientali – Vatnajökull - Egilsstadir

Prima colazione. Sempre diretti a est, si può godere dell´indimenticabile vista sul ghiacciaio Vatnajökull, il secondo più grande del mondo, dal passo Almannaskar?, prima di addentrarsi tra i numerosi fiordi e raggiungere infine la cittadina di Egilssta?ir dove si trascorre una notte in hotel. Pernottamento


Giorno 8: Sabato 11 agosto
Egilsstadir – Lago Myvatn

Attraversato l'altopiano desertico di Mö?rudalsör?fi, si raggiunge la straordinaria regione che circonda il Lago M?vatn. Lungo la strada sosta per la visita di S?nautasel vecchia fattoria ristrutturata. Nel tardo pomeriggio si arriva all´hotel nei pressi del Lago.


Giorno 9: Domenica 12 agosto
Herdubreid - Askja

Prima colazione. Ci si dirige verso la regione più interna e il paesaggio diventa lunare. I luoghi di maggior interesse sono il monte Herdubreid, che è spesso definito la regina delle Montagne dell´Islanda e l´Askja, un´immensa caldera vulcanica di 50 Kmq la cui ultima eruzione risale al 1961. Il cataclisma che la generò ebbe luogo nel 1875, quando 2 Km cubici di tefrite furono eruttati dal vulcano, creando danni anche in zone d´Europa molto lontane. Nel tardo pomeriggio si torna sulle rive del Lago Myvatn. Pernottamento in hotel.


Giorno 10: Lunedì 13 agosto
Myvatn e dintorni

Prima colazione. Dopo l´intensa giornata precedente, si trascorre un giorno di relax con pochi spostamenti in auto, interamente dedicato al paradiso naturale del Lago Myvatn e dei suoi dintorni. Per ammirare il vulcano Krafla con la lava molto recente di particolare interesse geologico; le solfatare fumanti di Namaskar?, e le moltissime diverse specie di uccelli e pesci che popolano il lago. Pernottamento in hotel


Giorno 11: Martedì 14 agosto
Lago Myvatn – Dettifos – Husavik e le balene - Akureyri

Prima colazione. Si lascia Myvatn per dirigersi al Parco Nazionale di Jokulsargljufur. La prima tappa si compie per ammirare l´imponente cascata Dettifoss, la più grande d´Europa. Poi si attraversa in auto il Parco Nazionale di Jokulsargljufur e il canyon di Asbyrgi, fino alla cittadina di Husavik, posta in una splendida posizione. Qui si sale a bordo di una baleniera e si salpa in mare aperto per andare a osservare da vicino le balene. Tornati a terra si raggiunge Akureyri, "la capitale del Nord". Pernottamento in hotel


Giorno 12: Mercoledì 15 agosto
Akureyri – Skagafjordur - Snafellsnes

Dopo una bella colazione, ci si dirige ancora più a ovest fino a Skagafjordur, dove si visita uno dei più bei musei dedicati al folclore islandese, il Glaumbaer. Si procede verso ovest fino a Laxardalur, una zona famosa come scenario di molte saghe islandesi. Ci si ferma a Eiriksbaer, per visitare la fattoria restaurata del Vichingo Eric il Rosso, padre di Leif Eriksson. Poi si continua verso Sn?fellsnes, dove si giunge nel tardo pomeriggio, e dove ci si ferma due notti. Pernottamento in hotel


Giorno 13: Giovedì 16 agosto
Snaefellsnes

Prima colazione. Intera giornata dedicata alla perlustrazione di tutta la penisola Snafellsnes, in modo da poter ammirare la splendida natura offerta dal Parco Naturale. Si gode anche della vista dello splendido ghiacciaio Snaefellsjokul, la montagna vulcano da cui Jules Verne fa cominciare il suo romanzo "Viaggio al centro della Terra". Ma non è l´unico motivo per cui questo vulcano è famoso. Esso infatti è anche considerato uno dei sette grandi "centri di energia positiva" della Terra, cosa che gli ha regalato ampia fama soprattutto fra i seguaci della New Age. Si raggiungono anche le famose grotte laviche di Hellnar e Arnarstapi. Nel pomeriggio si compie una escursione in barca (condizioni meteo permettendo). Rientro in hotel per i pernottamento.


Giorno 14: Venerdì 17 agosto
Snaefellsnes – Reykjavik

Prima colazione. Si prosegue poi attraverso la fertile e storica zona di Borgarfjordur, si percorre la costa della Hvalfjordurbay e si arriva a Reykjaik nel pomeriggio. Cena a in ristorante. Pernottamento in hotel.


Giorno 15: Sabato 18 agosto
Reykjavik – Laguna Blu

Prima colazione. Al mattino visita alla famosa Laguna Blu, dove si ha la possibilità di fare un esaltante bagno nella calda acqua di origine geotermale. Si nuota e ci si diverte stando immersi in questa laguna naturale di acqua calda, mentre ci si gode la vista del circostante duro e freddo paesaggio islandese. Una struttura ricettiva molto ben organizzata consente di cambiarsi e lavarsi. Ritorno a Reykjavik nel primo pomeriggio. Tempo libero per lo shopping o per visitare Reykjavik autonomamente. Tempo libero per lo shopping o per visitare Reykjavik autonomamente. Il 18 agosto è la giornata ideale per ammirare Reykjavik nel massimo del suo splendore. è infatti il giorno che la città dedica alla cultura: musei, gallerie e negozi sono aperti fino a tarda sera e vengono organizzati numerosi eventi culturali. Cena libera.


Giorno 16: Domenica 19 agosto
Reykjavik - Italia

Prima colazione molto presto. Poi trasferimento in aeroporto per imbarcarsi su un volo diretto in Italia.


Una sola data di partenza: Sabato 4 agosto (Partenza di base da Milano. Possibilità di partire da altre città italiane).


MARIO TOZZI (Biografia)

Primo Ricercatore del C.N.R. e geologo

Mario Tozzi, geologo e Primo Ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche, si occupa dell'evoluzione geologica del Mediterraneo (in particolare del settore adriatico-ellenico) e studia le deformazioni delle rocce per ricostruirne la storia nel passato più lontano. In pratica, se vede una piega o una faglia si eccita e cerca di capire cosa è stato e quando (mentre assai meno riesce a preoccuparsi del perché).

Laureato con lode in Scienze Geologiche presso "La Sapienza" di Roma, ha seguito il cursus accademico diventando Dottore di Ricerca nel 1989, Ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche nel 1988 e Primo Ricercatore, sempre del CNR, nel 1999. Attualmente lavora presso l'Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria (IGAG) di Roma. Ha studiato per un anno a Parigi presso un laboratorio all'avanguardia nel paleomagnetismo. Nel campo della ricerca è autore di circa 70 pubblicazioni scientifiche su riviste italiane e internazionali, di oltre 70 comunicazioni a congressi nazionali e internazionali, di guide geologiche e di dispense per i corsi universitari. Collabora con le Università di Roma "La Sapienza" e "Roma Tre", nell'ambito dei corsi di Geologia, Rilevamento Geologico e Geologia Strutturale. Inoltre è correlatore di tesi di laurea e di tesi di dottorato ed è membro nelle commissioni di esame. Tiene corsi di aggiornamento annuali per gli insegnanti di Scienze.

Divulgatore

Dal 1996 si occupa di divulgazione delle scienze geologiche, naturali e ambientali attraverso i mezzi di diffusione radiotelevisiva, la carta stampata, i libri e i sussidi audiovisivi. Effettua revisioni scientifiche e redazione di testi per documentari, ha commentato regolarmente per otto anni tematiche geologiche e ambientali come esperto in studio per il quotidiano televisivo Geo & Geo ed è stato consulente e inviato per il settimanale King-Kong di RaiTre. Dal 2003 è inviato ed esperto per Che tempo che fa su Rai tre. Dal 2000 conduce il settimanale GAIA - il pianeta che vive (prima serata di RaiTre) di cui è anche autore e consulente scientifico.

Nel passato ha condotto La Via Francigena (nell'ambito degli "Itinerari delle Spirito") per Rai Giubileo-RaiTre (2000) e circa 150 documentari dalle città italiane per RaiInternational (1998-1999). E' spesso ospite di molte trasmissioni televisive, sia Rai che Mediaste, per commentare eventi legati all'ambiente e alla Terra in generale. Non disdegna mescolarsi in trasmissioni apparentemente molto diverse dalle sue. Collabora con emittenti radiofoniche e con alcune rubriche di Radio Rai.

La Federazione Italiana di Scienze della Terra (FIST) lo ha nominato coordinatore della divulgazione delle Scienze della Terra in Italia e il CNR lo delega alla diffusione delle conoscenze scientifiche portate avanti dall'Ente. Anche per questi scopi istituzionali ogni anno tiene decine di conferenze e seminari in giro per l'Italia.

Scrittore

Ha scritto quattro libri a mezza strada fra il saggio e il racconto e due libri di testo di Scienze della Terra adottati nelle le scuole superiori. Collabora a National Geographic (edizione italiana), a Newton, a Consumatori (rivista delle coop) e a La Stampa; fa parte del comitato di redazione de L'indice. Nel novembre 2004 Rizzoli ha pubblicato il libro Gaia, viaggio nel cuore d´Italia.

Prezzi


Quota: euro 4.890,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 790,00

Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza
Numero minimo di partecipanti: 10


La quota comprende:
- Volo internazionale di linea Iceland Air in classe Economy
- Tutti i transfer aeroporto/Hotel/aeroporto
- Trasferimenti con mezzo privato 4X4 con autista privato lungo tutto l´itinerario
- L´autista è anche una guida esperta parlante italiano
- Sistemazione in mezza pensione in hotel e lodge sopra specificati nel programma (cena del 18 agosto esclusa)
- 4 pranzi al sacco
- Entrata nei parchi, safari ed escursioni come specificato nel programma
- Assicurazione medica e bagaglio


La quota non comprende:
- Bevande e spese personali di ogni tipo
- Tutto quanto non espressamente citato nel programma

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Richiesta Informazioni

invia

Contattaci

destinazioni

sezione approfondimenti