Header Background
2004 - 2018 in viaggio da 14 anni

Titolo viaggio uniformato

Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisici elit, sed eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua

26 ottobre - 6 novembre 2014

Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquid ex ea commodi consequat. Quis aute iure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint obcaecat cupiditat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

A partire da 1.600 €

chiedi informazioni

Descrizione

Durante questo viaggio si ha la possibilità di visitare la capitale Lima, e la coloniale Arequipa fino a giungere, attraverso selvaggi altopiani, nella valle del Colca, rifugio degli ultimi condor. Si entra poi nella regione di Puno, dove si può approfondire la conoscenza degli indigeni Aymara, con il loro stile di vita basato sull’agricoltura di sussistenza e ancorato a profonde tradizioni e credenze sincretiche. Lungo il tragitto si possono incontrare mercati, costumi, il folclore di un popolo la cui identità sopravvisse alla conquista spagnola, per poi scendere fino al grande lago sacro degli Inca, il Titicaca. Da qui si arriva alla città di Cuzco, antica capitale dell’Impero Inca e a Machu Picchu la “città perduta” degli Inca. Un viaggio per chi desidera conoscere i luoghi autentici di un terra affascinante come il Perù.

Programma

Giorno 1: Martedì 24 aprile
Italia - Lima
Partenza al mattino con volo di linea per Lima. Arrivo nel tardo pomeriggio, accoglienza e trasferimento al Casa Andina Classic Miraflores o similare, situato nell’omonimo quartiere commerciale a pochi isolati dall’Oceano Pacifico. Pernottamento.

 

Giorno 2: Mercoledì 25 aprile
Lima
Prima colazione e successiva visita della città e del suo centro storico. Durante l’escursione si può ammirare la Plaza de Armas, l’austera Cattedrale con la tomba del “conquistador” Francisco Pizarro, la Chiesa di San Francisco e l’annesso monastero con il bellissimo chiostro, il Palazzo di Torre Tagle. Visita del Museo Nazionale di Archeologia e Antropologia. Proseguimento per il parco El Olivar, con i suoi ulivi secolari, i quartieri residenziali di San Isidro e Miraflores con l’elegante “malecon”, il lungomare di Lima da cui si ha una splendida vista sull’Oceano Pacifico. Pomeriggio libero per passeggiate, visite individuali e relax. Pernottamento.

 

Giorno 3: Giovedì 26 aprile
Lima - Arequipa
Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto e partenza per la città di Arequipa. Arrivo, accoglienza e successiva visita della città ricca di testimonianze coloniali. Durante la visita si possono ammirare la Plaza de Armas, la Cattedrale, la Chiesa de la Compañia di Gesù con la cappella di San Ignacio de Loyola interamente affrescata, le residenze dell’antica nobiltà spagnola e il Monastero di Santa Catalina fondato nel 1580, vero e proprio gioiello di architettura coloniale. Si continua con il Museo “Santuarios Andinos” dedicato alla missione archeologica che portò alla scoperta della mummia Juanita lungo le pendici del Vulcano Ampato, eccellente introduzione all’escursione nella Valle del Colca. In serata cena presso il ristorante Zig Zag, dove in un ambiente caldo e accogliente si possono degustare le specialità della zona tra cui la carne di Alpaca. Pernottamento presso il Casa Andina Classic Arequipa o similare.

 

Giorno 4: Venerdì 27 aprile
Arequipa – Valle del Colca
Prima colazione e partenza per la Valle del Colca (190 km: 3/4 ore) attraverso spettacolari scenari andini. Dapprima si attraversa una zona chiamata Pampa Canhuauas, riserva di biosfera, dove vivono allo stato selvaggio esemplari del più grazioso dei camelidi andini: la vigogna. Si prosegue fino al passo dei vulcani da cui si ha una magnifica vista sulla Cordigliera Centrale delle Ande, formata in gran parte da montagne di origine vulcanica: il Misti, il Chachani, il Hualca Hualca e il vulcano Ampato. Arrivo al paese di Chivay, capoluogo della vallata dove si effettua una breve visita della piazza del paese e del caratteristico mercato. Possibilità di pranzare in uno dei ristorantini della piazza. Proseguimento per il paese di Yanque, dove si può visitare il piccolo ma interessante museo etnografico che aiuta a capire la storia delle popolazioni che hanno abitato la vallata fin da tempi remoti e la sua complessa e affascinate orografia. Proseguimento verso l’hotel Colca Lodge. Cena e pernottamento in hotel.

 

Giorno 5: Sabato 28 aprile
Valle del Colca – Juliaca - Puno
Prima colazione e successiva escursione lungo la valle del Colca. Per secoli rimasta isolata dal resto del paese si tratta di una grande vallata interandina i cui versanti sono interamente ricoperti da una infinita rete di terrazzamenti che rendono il panorama davvero spettacolare (una curiosità: la parola Ande deriva dalla parola spagnola “Andenerias” che significa terrazzamenti). Qui il fiume impetuoso ha scavato una gola gigantesca che con i suoi oltre 3000 metri di altezza, il doppio del Grand Canyon del Colorado, è una delle più profonde della Terra. Dal luogo denominato “Cruz del Condor” lo sguardo spazia sull’impressionante solco da cui, con un po’ di fortuna, è possibile cogliere il volo maestoso del condor, simbolo andino della libertà. Al termine della visita si parte in direzione sud per la regione di Puno lungo una strada parzialmente diversa da quella percorsa all’andata che attraversa territori di rara bellezza dove vivono in liberta centinaia di esemplari della fauna andina, tra distese quasi desertiche, laghi dal colore blu cobalto e curiose erosioni rocciose. Superato il paese di Imata si raggiunge il Lago Lagunillas, preludio al grande Lago Titicaca. Proseguimento per Puno, situato sulle rive del lago Titicaca, dove si arriva tra l’esplosione dei colori del tramonto. Sistemazione presso il Casa Andina Private Collection Puno o similare. Cena e pernottamento.

 

Giorno 6: Domenica 29 aprile
Puno: Lago Titicaca - Isole Uros e Isola Taquile
Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita del Lago Titicaca, tuttora considerato sacro dalle popolazioni locali. In mattinata si naviga in direzione delle Isole degli Uros, le cosiddette “Isole Galleggianti” oggi abitate da una popolazione di lingua Aymara che nulla ha a che fare con l’etnia Uros ma che ripropone sistemi di vita caratteristici di questa popolazione ormai scomparsa. Proseguimento per l’Isola di Taquile da cui si può apprezzare l’immensa superficie color blu cobalto del lago Titicaca delimitata da una costa bizzarra e frastagliata. L’isola e’ abitata da una comunità di agricoltori e tessitori che conservano le loro tradizioni: gli uomini, abili tessitori, si dedicano alla produzione di tessuti di Taquile, considerati patrimonio immateriale dell’umanità tra cui il famoso calendario dove per mezzo di 12 diversi simboli si narrano le vicende della società dell’isola, dalla semina al raccolto alle migrazioni stagionali. Le donne, invece, si dedicano prevalentemente all’agricoltura. Al tramonto, che tinge di rosso le acque del grande lago sacro degli Inca, si fa rientro in hotel. Pranzo in un ristorante locale, pernottamento in hotel.

 

Giorno 7: Lunedì 30 aprile
Puno - La Raya – Raqchi – Andahuaylillas – Cusco
Prima colazione in hotel e successiva partenza con regular bus per Cusco percorrendo la strada affrontata dai discendenti degli Inca molti secoli fa. Nel corso della giornata si attraversano grandi vallate e aridi altopiani dominati dai maestosi scenari della cordigliera andina. Si prosegue lungo lo sconfinato altopiano fino a raggiungere il passo de La Raya di fronte ai ghiacciai innevati della Cordigliera Vilcanota. La Raya rappresenta il limite tra le regioni di Cusco e di Puno nonché la frontiera immaginaria tra il mondo Aymara, fondato sulla pastorizia e quello Quechua dedito all’agricoltura. Nei pressi della località di Raqchi si visita il tempio dedicato al dio Viracocha, costituito da una serie di costruzioni in pietra e fango uniche nel loro genere nell’area andina. Visita delle fontane sacre e delle “colcas”, magazzini alimentari costruiti per rifornire in caso di emergenza la zona sud dell’impero Inca. Sosta per visitare la seicentesca chiesa di Andahuaylillas, considerata per i suoi  affreschi “la Cappella Sistina” del Sud America. Pranzo durante l’escursione. Arrivo a Cusco e sistemazione presso il Casa Andina Classic San Blas o similare. Pernottamento.

 

Giorno 8: Martedì 1 maggio
Cusco - visita della città e dei resti archeologici
Prima colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita dei luoghi e monumenti più significativi del centro storico di Cusco, in particolare la Plaza de Armas contornata di edifici coloniali e dominata dalla maestosa cattedrale, e il tempio di Coricancha o “tempio del Sole”, il più importante luogo di culto al tempo degli Inca. Visita dei siti archeologici circostanti: la fortezza di Sacsayhuaman, costruita con immensi blocchi di granito il cui peso arriva anche a 75 tonnellate, da cui si ha una spettacolare vista sulla città di Cusco, i centri cerimoniali di Tambomachay, noto anche come tempio dell’acqua e Quenco, dove si trova un altare interamente scolpito all’interno di un cunicolo e il posto tappa o “Tambo” di Puca Pucara, esempio di una delle centinaia di Tambo esistenti nel passato dove i corrieri, i cosiddetti “chasqui”, usavano riposarsi e rifocillarsi. Pomeriggio a disposizione. Cena al  ristorante Incanto, a pochi passi dalla centralissima Plaza de Armas. Pernottamento in hotel.

 

Giorno 9: Mercoledì 2 maggio
Cusco – Chinchero – Maras – Moray – Ollantaytambo – Valle Sacra degli Inca
Prima colazione in hotel. In mattinata partenza per la località di Chinchero al centro del grande altopiano posto a cavallo tra la valle di Cusco e la valle del fiume Urubamba. Spettacolare vista della cordigliera dell’Urubamba. Visita del pittoresco villaggio che conserva interessanti resti archeologici e una deliziosa chiesetta interamente affrescata. Proseguimento per il villaggio di Maras, attraverso l’omonimo altopiano. Continuiamo lungo l’altopiano fino a raggiungere la località di Moray dove si ammirano spettacolari terrazzamenti digradanti in una depressione naturale di un centinaio di metri, usata in passato come un gigantesco laboratorio naturale per testare le diverse colture. Proseguiamo per la visita del paese di Ollantaytambo, un esempio vivente di insediamento inca, dove si potranno ammirare costruzioni risalenti all’epoca Inca. Il paese é sovrastato da una imponente fortezza mai ultimata a causa del traumatico arrivo degli spagnoli e del conseguente sconvolgimento del mondo Inca. Camminata lungo i terrazzamenti della fortezza da cui si ha una vista spettacolare sulla Valle Sacra degli Inca. Al termine della visita breve trasferimento al Casa Andina Private Collection Valle o similare. Cena e pernottamento in hotel.

 

Giorno 10: Giovedì 3 maggio
Valle Sacra – Aguas Calientes – Machu Picchu – Cusco
Prima colazione in hotel. Al mattino presto, trasferimento alla stazione dei treni e partenza in treno per Aguas Calientes. Il percorso, un’ora e mezza circa, si snoda lungo la Valle Sacra degli Inca per poi fare ingresso nell’ambiente selvaggio dell’alta valle dell’Urubamba con ripide pareti rivestite di fitta vegetazione. Arrivo al villaggio di Aguas Calientes e percorso di una decina di chilometri in minibus per Machu Picchu, situata a 2350 metri di altezza. Accompagnati dalla tranquillità delle prime ore del mattino si visita l’incredibile complesso archeologico scoperto dallo storico nord americano Hiram Bingham. Visita dei diversi settori della città perduta degli inca, il tempio del sole, la zona presumibilmente abitata dai sacerdoti o nobili, il tempio delle tre finestre, l’IntiHuatana. Al termine della visita possibilità di effettuare una camminata fino alla porta del Sole o Inty Punku da cui si ha una vista spettacolare di Machu Picchu. Nel primo pomeriggio rientro ad Aguas Calientes e proseguimento in treno per Ollantaytambo, arrivo e trasferimento privato per la città di Cusco. Sistemazione in hotel. In serata cena al ristorante Inkas Grill affacciato sull’elegante Plaza de Armas di Cusco. Pernottamento in hotel.

 

Giorno 11: Venerdì 4 maggio
Cusco – Lima – rientro in Italia
Prima colazione in hotel. Parte della mattinata a disposizione per passeggiate e visite facoltative. In tarda mattinata trasferimento in aeroporto e partenza per Lima. Arrivo trasferimento al museo Larco Herrera. Possibilità di pranzare presso il grazioso ristorante “Cafe del Museo” situato nel giardino della mansione repubblicana al cui interno è esposta la collezione privata (Facoltativo). Nel pomeriggio visita della collezione privata, eccellente complemento ad un viaggio nel sud del Perù in quanto espone reperti delle misteriose civiltà pre-Inca Moche e Chimu sviluppatesi nelle regioni settentrionali di Trujillo e Chiclayo. Al termine della visita trasferimento in aeroporto per il volo internazionale di rientro in Italia.

 

Una sola data di partenza: 24 aprile 2012.

Prezzi

Quota: euro 2.300,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 400,00
Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza
Partenza garantita, senza vincolo di numero minimo di partecipanti.
Numero massimo di partecipanti: 12

 

La quota comprende:
- Tutti i trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto e stazione dei treni a/r

- Voli interni
- Pernottamenti in alberghi, come specificato nel programma
- Trattamento di pernottamento e prima colazione americana
- Pasti come specificato nel programma
- Il percorso in treno Ollanta / Aguas Calientes a/r in carrozze di classe turistica.
- Tutti i trasferimenti con minivan privato con autista da Arequipa a Puno
- Il trasferimento da Puno a Cusco con regular bus con guida parlante spagnolo e inglese fino a 9 partecipanti. Trasferimento privato con guida parlante italiano da 10 partecipanti
- Visite ed escursioni come da programma
- Escursione sul Lago Titicaca con battello condiviso con altri turisti con guida parlante spagnolo / inglese (servizio SIC) fino a 9 partecipanti. Imbarcazione rapida e guida privata a partire da 10 partecipanti
- Le tasse di ingresso a monumenti, musei, aree archeologiche e parchi naturali durante le visite guidate
- Guide culturali locali in lingua italiana nelle città e durante tutte le visite ed escursioni descritte nel programma ad eccezione della navigazione sul Lago Titicaca.
- Assicurazione medica e bagaglio

 

La quota non comprende:
- Volo internazionale Italia – Lima – Italia (quotazione su richiesta)
- Tasse aeroportuali di uscita dal Paese (usd 30,21) a persona da pagare in loco
- Accompagnatore dall'Italia
- Assistenza in aeroporto alla partenza
- Pasti non specificati nel programma
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Chiedi Informazioni

+39 02 3651 3294
invia
Testate giornalistiche

PARTI CON NOI!
CONTATTACI SUBITO
PER INFORMAZIONI

mappa itinerario


Visualizza Azonzo in Perù - aprile 2012 in una mappa di dimensioni maggiori

destinazioni

sezione approfondimenti