Header Background
2004 - 2017 in viaggio da 13 anni

Azonzo in India himalayana

Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Un itinerario per coloro che desiderano avvicinarsi alla spiritualità buddista circondati da uno scenario suggestivo

9 - 27 agosto 2014

Proponiamo uno itinerario che percorre le pianure del Punjab, fino a raggiungere le pendici himalayane dell’Himachal Pradesh e il deserto d’alta quota del Ladakh.

A partire da 2.700 €

scarica il programma completo chiedi informazioni

Descrizione

Proponiamo un viaggio nell’India himalayana, tra vette imponenti e le pianure del Punjab. Si parte da Delhi, capitale dell’India, per Amritsar, città del Punjab, famosa per lo splendido Tempio d’Oro del sikkhismo. Si prosegue per Dharamsala, tra le verdi colline dell’antico stato principesco di Kangra, per arrivare al villaggio di McLeod Ganji che ospita la residenza del Dalai Lama e il governo tibetano in esilio. Da qui si continua tra boschi e montagne fino a Shimla, oggi capitale dello Stato dell’Himachal Pradesh. Da questa stupefacente città, prima di dirigersi  verso Leh, capoluogo della regione del Ladakh, si sosta a Sarchu il “deserto d’alta quota” (4000 metri ), dove si ha modo di pernottare in un campo circondato da un paesaggio strepitoso. Arrivo nel Ladakh chiamato anche “piccolo Tibet”, costituito da altipiani aridi ravvivati dai colori delle variopinte bandierine di preghiera buddhiste che sventolano su case in stile tibetano e monasteri antichi. Un’ esperienza unica e profonda, per la bellezza dei paesaggi e l’intensità della spiritualità tibetana. Un viaggio straordinario, adatto a viaggiatori con esperienza, che richiede un buon spirito di adattamento e una buona forma fisica considerati i lunghi e difficili spostamenti tra le montagne.

Programma

Dettaglio pasti inclusi: B=Breakfast; L=Lunch; D=Dinner


Giorno 1: Sabato 9 agosto
Italia – Delhi
Partenza dall’Italia con un volo di linea. Pernottamento a bordo.


Giorno 2: Domenica 10 agosto
Delhi (D)
Arrivo a Delhi, accoglienza e successivo trasferimento presso il Royal Plaza o similare. Nel pomeriggio si effettua una visita della capitale che presenta numerose testimonianze del regno Mogul e di quello britannico. Durante l’escursione si ha modo di visitare il Red Fort e il Jama Masjid, la più grande moschea presente in India. Si continua con i quartieri centrali di Nuova Delhi, disegnati dall’architetto inglese Luytens con l’India Gate, il palazzo di Rashtrapati Bhavan e il Qutub Minar, il più alto minareto in mattoni al mondo. Si termina con la Tomba di Humayun, uno dei primi esempi dello stile indo saraceno che trovò poi nel Taj Mahal di Agra la sua più alta espressione. Rientro in hotel, cena e pernottamento.


Giorno 3: Lunedì 11 agosto
Delhi – Amritsar (B;D)
Prima colazione e trasferimento al mattino presto alla stazione ferroviaria per imbarcarsi sul treno per Amritsar, situata nello stato del Punjab e considerata la città santa dei sikh, religione fondata da Guru Nanak nel XVI secolo. All’arrivo accoglienza e sistemazione presso il Ramada hotel o similare. Nel pomeriggio si effettua una visita del Tempio d’oro dei Sikh, situato nella parte più antica della città. Il primo nucleo del tempio fu il bacino d’acqua per le abluzioni sacre, intorno a cui si sviluppò poi il complesso del tempio. La parte più centrale del tempio ospita il Granth Sahib, il Libro sacro ai sikh, ed è ricoperta da una cupola d’oro circondata da edifici in marmo bianco. Il luogo è meta costante di pellegrinaggi da parte di devoti che possono beneficiare di pasti gratuiti ed ospitalità. Successivamente si prosegue con il bazar antico ed il sacrario di Jallianawallah Bagh, che ricorda le vittime civili di una strage compiuta dagli Inglesi agli inizi del millenovecento. Rientro in hotel, cena e pernottamento.


Giorno 4: Martedì 12 agosto
Amritsar - Mc Leod Ganj – Dharamsala (B;D)
Prima colazione e successiva partenza in direzione di Dharamsala, nello stato dell’Himachal Pradesh. Lentamente si inizia ad avvicinarsi alle prime pendici dell’Himalaya, ancora ricoperte da boschi. All’arrivo sistemazione presso il Surya Resort o similare. Nel pomeriggio si effettua una visita della vicina Mc Leod Ganj (1770 mslm), nota in quanto ospita la residenza del Dalai Lama, del governo Tibetano in esilio e di una numerosa comunità fuggita dal Tibet dopo l’invasione cinese. Qui si ha modo di visitare il tempio principale della città e il bazar tibetano. Rientro a Dharamsala, cena e pernottamento in hotel.


Giorno 5: Mercoledì 13 agosto
Dharamsala - Gangchen Kyishong – Dharamsala (B;D)
Prima colazione e successivo trasferimento a Gangchen Kyishong dove si ha modo di visitare la Biblioteca e l’Archivio di Studi Tibetani, situati all’interno del complesso del Governo Tibetano in esilio. La biblioteca custodisce numerosi manoscritti tibetani, testimonianza di questa straordinaria cultura. Qui si trova inoltre il museo culturale, dove si ha la possibilità di approfondire la conoscenza di questo popolo e delle sue tradizioni. Scendendo lungo la valle si raggiunge l’Istituto Norbulingka, circondato da un bellissimo giardino, creato per preservare l’arte tibetana, come la pittura delle Tangka e l’artigianato. Non lontano, presso il villaggio di Sidhibari si visita poi il monastero Gyuto, sede del Karmapa, capo spirituale di una delle ramificazioni del Buddismo tibetano. Si continua in direzione di Bagsu per visitare un antico tempio indù scivaita, la cui vasca per le abluzioni è alimentata dal torrente proveniente da una vicina cascata. Infine sosta presso il Tibetan Children Village, nei pressi del piccolo lago Dal, istituzione che si occupa dell’ospitalità ed educazione dei bambini della comunità di rifugiati tibetani. Rientro a Dharamsala, cena e pernottamento.


Giorno 6: Giovedì 14 agosto
Dharamsala – Shimla (B;D)
Prima colazione e successiva partenza per Shimla (circa 6 ore di tragitto), capitale dello stato dell’Himachal che sorge a 2200mtsm sulla cime di una montagna. Nella prima metà del milleottocento alcuni funzionari inglesi incominciarono a stabilirsi in questa zona grazie al clima favorevole. Di lì a poco, Shimla divenne la residenza estiva del governo. Nonostante il passare degli anni, la città ha mantenuto il suo fascino coloniale. Lungo il tragitto sosta per visitare il tempio induista di Jawalamukhi, dove gas naturale che si sprigionano dalla roccia creano suggestivi effetti ritenuti miracolosi. Arrivo e sistemazione presso l’Hotel Woodville Palace o similare. Tempo a disposizione per attività a proprio piacimento o per rilassarsi. Cena e pernottamento.


Giorno 7: Venerdì 15 agosto
Shimla (B;D)

Prima colazione e successiva visita del centro della città antica. Attraversando il Mall, la passeggiata degli Inglesi, si ha modo di ammirare gli edifici costruiti in stile neogotico, come la Town Hall o la Christ Church, e possibilità di visitare il Viceregal Lodge, che fu la residenza del viceré inglese. Infine si termina la giornata con il bazar, dove le bancarelle si distribuiscono tra stradine ripide e tortuose. Rientro in hotel, cena e pernottamento.


Giorno 8: Sabato 16 agosto
Shimla – Manali (B;D)
Prima colazione e partenza in direzione di Manali (2000 mslm, circa 7 ore di tragitto). Da piccolo villaggio, crocevia degli scambi tra le alte vallate himalayane, Manali negli anni sessanta divenne meta prediletta degli hippy, fino a diventare oggi la destinazione preferita dalle classi agiate indiane. Questa località si trova sulle sponde del fiume Beas, circondata da frutteti e boschi imponenti all’ombra del massiccio del Pir Panjal: si tratta della porta d’accesso agli alti passi che portano in Ladakh, Lahoul, Spiti. All’arrivo sistemazione presso l’Hotel Manuallya o similare. Tempo a disposizione per attività a proprio piacimento o per rilassarsi. Cena e pernottamento.


Giorno 9: Domenica 17 agosto
Manali – Naggar – Manali (B;D)
Prima colazione e giornata dedicata alla visita della città. Si inizia con il tempio di Hadimba, antico sacrario dedicato alla demone del Mahabarata. Il tempio, costruito in pietra e legno finemente intagliato, è stato eretto nel 1553 sopra una roccia sacra, dove un tempo venivano eseguiti sacrifici animali. All’interno della città vecchia, tra le case di ardesia e legno, si ha modo di ammirare il tempio di Manu, personaggio mitico della tradizione induista. Si prosegue in direzione del villaggio di Naggar, dove sorge il castello del rajah di Kullu, ottimo esempio dello stile architettonico locale. Qui si ha modo inoltre di visitare il Jagtipath Temple e la Roerich Gallery,che ricorda il pittore russo Nicholas Roerich che visse la maggior parte della sua vita tra queste montagne. Rientro a Manali dove si passeggia tra le viuzze del bazar, dove si incontrano genti che provengono da valli lontane. Cena e pernottamento.


Giorno 10: Lunedì 18 agosto
Manali – Keylong (B;D)
Prima colazione e successiva partenza in direzione di Keylong, capoluogo della regione del Lahoul, sul tragitto che porta in Ladahk. Una volta lasciata Manali, la strada inizia ad arrampicarsi fino a raggiungere il passo Rothang (3900 mtslm), uno dei valichi di montagna transitabili più alti nel mondo. Da qui si gode di una vista spettacolare sulla catena Himalayana. Una volta superato il passo, si prosegue verso Keylong. All’arrivo sistemazione presso l’Hotel Dekit o similare. Cena e pernottamento.


Giorno 11: Martedì 19 agosto
Keylong – Sarchu (B;L;D)
Prima mattinata e proseguimento del viaggio verso il Ladakh, attraversando alti valichi immersi in un paesaggio mozzafiato e lunare. Lungo il tragitto si ha modo di ammirare montagne innevate, vallate scavate da millenni di erosione di vento ed acqua, accampamenti nomadi e le famose “pecore azzurre” himalayane, nel loro habitat naturale. Arrivo alla località di Sarchu, l’ultimo avamposto prima di entrare nel Ladakh vero e proprio, e qui si trascorre la notte in campo tendato, con servizi privati. Si ha così la possibilità di godere appieno dell’incantata atmosfera del”deserto d’alta quota” (4000 metri ) nei magici momenti del tramonto, dell’alba e della notte limpida e stellata. Pranzo durante il tragitto, cena e pernottamento presso il campo Adventure Camp Sarchu.


Giorno 12: Mercoledì 20 agosto
Sarchu – Leh (B;L;D)
Prima mattinata e partenza in direzione di Leh (circa 9 ore), attraversando il TanglangLa, il secondo passo percorribile più alto del mondo, e lo Tso Kar, lago circondato dalle cime innevate, oltre a numerose vedute spettacolari. Dopo aver costeggiato parte del fiume Indo, arrivo in serata a Leh, la più grande città del Ladakh, situata a circa 3.500 m di altitudine. Pranzo durante il tragitto, cena e pernottamento presso l’hotel Royal Ladakh  o similare.


Giorno 13: Giovedì 21 agosto
Leh (B;L;D)
Prima colazione e successiva partenza per una visita della città. Si inizia con il Tsemo Gompa, monastero buddhista fondato nel 1430 dal re Tashi Namgyal che custodisce antichi manoscritti e affreschi. Si continua con il Sankar Gompa, a breve distanza da Leh, in cui vivono circa una ventina di monaci e che rappresenta la residenza ufficiale di Kushok Bakul, capo della scuola Gelug-pa in. Infine visita allo Shanti Stupa nel sobborgo di Changspa. Rientro in hotel e tempo a disposizione per attività a proprio piacimento. Cena e pernottamento in hotel.


Giorno 14: Venerdì 22 agosto
Leh – Lamayuru – Alchi (B;L;D)
Prima colazione e successiva partenza in direzione di Alchi (circa 6 ore), effettuando una sosta a Lamayuru. Qui si visita il monastero che offre una delle vedute più mirabili in assoluto di tutto il Ladakh: arroccato sulle pendici della montagna si trova questo antichissimo monastero, immerso in un paesaggio mozzafiato e abitato da circa centocinquanta monaci della scuola dei berretti rossi. Da qui si torna a valle per raggiungere il delizioso villaggio di Alchi e sistemazione presso il Zemskahng Holiday Home o similare. Successiva visita dell’Alchi Gompa, fondato nell’XI secolo dall’apostolo buddhista Atisha e decorato dai maggiori artisti del Kashmir e del Tibet. Cena e pernottamento.


Giorno 15: Sabato 23 agosto 

Alchi – Leh (B;L;D)
Prima colazione e successiva visita partenza in direzione di Leh (circa 4 ore), effettuando una visita lungo il tragitto ai monasteri di Likir e Rizong. Arrivo a Leh, sistemazione presso il Royal Ladakh hotel o similare, tempo a disposizione per attività a proprio piacimento. Cena e pernottamento.


Giorno 16: Domenica 24 agosto 
Leh – Shey – Hemis – Leh (B;L;D)
Prima colazione e giornata dedicata alla visita della valle del fiume Indo. Si inizia con Shey dove si trova il palazzo estivo dei re del Ladakh e il Gompa, che è circondato da chorten e custodisce la statua del Buddha Shakyamuni alta dodici metri e realizzata in rame placcato d’oro. Si prosegue in direzione del monastero di Thiksey, appoggiato sul fianco di una montagna e abitato da centinaia di monaci. Il monastero, situato ad un altitudine di 3600 metri, domina tutta la valle ed è costruito in stile tibetano. Proseguimento verso Hemis dove si visita il più bello ed interessante monastero del Ladakh. Il Tempio di Hemis è situato sulla riva sinistra del fiume Indo e fra le sue stanze custodisce affreschi e statue preziose. Rientro a Leh, cena e pernottamento.


Giorno 17: Lunedì 25 agosto
Leh – Delhi (B;D)
Prima colazione e trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo per Delhi. All’arrivo accoglienza e trasferimento presso l’Hotel Royal Plaza o similare. Tempo a disposizione per attività a proprio piacimento. Cena e pernottamento.


Giorno 18: Martedì 26 agosto
Delhi (B;D)
Prima colazione e giornata a disposizione per attività a proprio piacimento. Cena e pernottamento.


Giorno 19: Mercoledì 27 agosto
Delhi – rientro in Italia (B)
Prima colazione e trasferimento in tempo utile in aeroporto per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia.


Volo interno previsto durante il programma: Leh – Delhi


Una sola data di partenza:
9 agosto 2014

Prezzi

Quota: euro 2.700,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 500,00

Visto consolare: euro 120,00 (è incluso anche il costo della pratica)
Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza
Partenza garantita, senza vincolo di numero minimo di partecipanti.
Numero massimo di partecipanti: 8


N.B. Il viaggio è adatto a viaggiatori con esperienza, in buona forma fisica e con spirito di adattamento

 

La quota comprende:
- Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto
- Tutti i trasferimenti interni in auto o minivan, come da programma
- Treno Delhi - Amritsar
- Volo interno Leh – Delhi
- Pernottamenti in hotel, come specificato nel programma
- Pasti come specificato nel programma
- Visite e ingressi come specificato nel programma
- 1 bottiglia di acqua minerale a persona al giorno
- Guida locale parlante italiano che accompagna il gruppo durante tutto il tour
- Guide locali aggiuntive, in lingua inglese, durante le visite nei singoli luoghi
Polizza medica e bagaglio

La quota non comprende:
- Voli internazionali Italia/India/Italia (quotazioni su richiesta)
- Visto consolare d’ingresso (costo esplicitato a parte)
- Pasti non specificati nel programma
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Accompagnatore dall'Italia (non previsto)
- Assistenza in aeroporto alla partenza (non prevista)
Polizza annullamento viaggio (su richiesta)
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf 

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale sui servizi a terra in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza 
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza 
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza 
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza 
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza

e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto. Le penali di cancellazione dei voli seguono le policy applicate dalla compagnia aerea al momento dell’emissione del biglietto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Chiedi Informazioni

+39 02 3651 3294
invia

parlano di noi

Testate giornalistiche

PARTI CON NOI!
CONTATTACI SUBITO
PER INFORMAZIONI

mappa itinerario


Visualizza Azonzo in India del Nord in una mappa di dimensioni maggiori

destinazioni

sezione approfondimenti