Header Background
2004 - 2018 in viaggio da 14 anni

Viaggio in Etiopia in occasione del Natale Copto con Azonzo Travel


Un viaggio accompagnati da un esperto, per vivere il Natale Copto

27 dicembre 2018 - 10 gennaio 2019

Proponiamo uno straordinario viaggio in Etiopia alla scoperta degli splendidi tesori storici, archeologici e paesaggistici di una terra ancora tutta da scoprire, partecipando alla celebrazione del Genna, il Natale Copto.

a partire da 2.400 €

Descrizione

Durante questo viaggio si visita la capitale di Addis Abeba, si raggiunge poi Bahirdar situata sul lago Tana visitando il monastero ortodosso di Debre Libanos. Si raggiungono le cascate del Nilo Azzurro di Tissisat dove si effettua un’escursione in barca fino agli antichi e isolati monasteri sulle isole del Lago Tana. Si prosegue con i castelli di Gondar e il Parco Nazionale dei Monti Simien dove si effettua un trekking per ammirare la ricca flora e fauna endemica. Si continua con Axum, antica capitale del più grande regno africano, con le sue stele e Makalle, capitale della regione del Tigray dove si ammirano le chiese rupestri. Infine si raggiunge Lalibela con il complesso di chiese riconosciuto dall’Unesco patrimonio mondiale dell’Umanità, insieme alle celebrazioni in occasione del Natale etiope. Un viaggio per scoprire lo straordinario patrimonio culturale e naturale dell’Etiopia riconosciuta culla dell’umanità per le sue testimonianze archeologiche tra le più antiche del mondo.

Programma

PROGRAMMA. Dettaglio dei pasti inclusi: B=Breakfast; L=Lunch; D=Dinner

Giorno 1: Giovedì 27 dicembre
Italia – Addis Abeba

Partenza dall’Italia, pernottamento a bordo.

Giorno 2: Venerdì 28 dicembre
Addis Abeba 

Arrivo all’aeroporto di Addis Abeba, accoglienza, disbrigo delle procedure per il visto e trasferimento presso l’Hotel Nexus (check in dalle 14.00, con supplemento è possibile avere una camera in early check in) o similare. Successiva partenza per la visita guidata della capitale iniziando con Museo Nazionale, interessante sia per i reperti sabei che testimoniano lo scambio culturale tra l’altopiano etiopico, la costa eritrea e la penisola arabica, sia per i suggestivi abiti indossati un tempo dalle alte cariche dell’Impero. Questo museo però è importante soprattutto per Lucy, il piccolo scheletro ritrovato negli anni ’70 nella valle dell’Awash e appartenente ad un ominide, l’Astralopithecus Afarensis, vissuto tre milioni e mezzo circa di anni fa. Si prosegue con la visita della Cattedrale di San Giorgio, costruita per commemorare la vittoria di Adwa del 1896 a.C contro gli italiani. Si continua con il più grande mercato all’aperto dell’Africa, dov’è possibile acquistare raffinati oggetti di artigianato tra cui le tradizionali “croci”, tessuti, monili tradizionali e bracciali in filigrana d’argento o d’oro, o ancora delle spezie tra cui il famoso “berberè”. Infine si sale sulla collina del Monte Etoto da dove si può ammirare una bella vista della città. Rientro in hotel in serata, sistemazione, pernottamento.

Giorno 3: Sabato 29 dicembre
Addis Abeba – Bahirdar (B;L;D)

Prima colazione e partenza in direzione Bahirdar attraversando paesaggi caratterizzati da altopiani. Lungo il tragitto visita al monastero ortodosso di Debre Libanos fondato nel XIII secolo. Si continua con le meravigliose gole del Nilo Azzurro. Nel tardo pomeriggio arrivo a Bahirdar una graziosa città situata sulle sponde del Lago Tana, il più grande dell’Etiopia. Sistemazione presso il Addis Amba Hotel o similare. Pernottamento. 

Giorno 4: Domenica 30 dicembre
Bahirdar – Lago Tana – Cascate del Nilo Azzurro - Bahar Dar (B;L;D)

Prima colazione e partenza per una navigazione sul Lago Tana durante la quale si raggiunge la penisola Zeghie con gli antichi monasteri di Asua Mariam e Ura Kidane Mehret, uno dei più begli esempi dell’arte medioevale etiope risalente al XVI secolo. Al termine della visita si raggiungono le cascate del Nilo Azzurro. Secondo un'antichissima leggenda, il Nilo Azzurro scendeva dal cielo: erano le lacrime della dea Iside, alla ricerca del suo amato sposo Osiride ucciso dal fratello Seth, ad originare le piene del fiume. Esso scorre tranquillo tra rive distanti circa duecentocinquanta metri e rivestite di lussureggiante vegetazione, si allarga fino a formare un fronte di quasi cinquecento metri e, dividendosi in quattro rami precipita con un salto di quarantacinque metri in una stretta e pittoresca gola: la cascata di Tissisat, “l’acqua che fuma”, una tra le più belle del mondo. Qui si effettua una camminata di 20 minuti seguendo il corso del fiume. Rientro in hotel, cena e pernottamento. 

Giorno 5: Lunedì 31 dicembre
Bahar Dar – Gondar (B;L;D)

Prima colazione e successiva partenza alla volta di Gondar (circa 3 ore), città che fu centro dell’impero nel XVII secolo con il Re Fasiladas. La città, situata ai piedi dei monti Simien, fu sede degli Imperatori d'Etiopia nei secoli XVII e XVIII e conserva, di quell’epoca, le pittoresche rovine dei celebri castelli imperiali ed alcune delle sue quarantaquattro antiche chiese. Lungo il tragitto si ha modo si ammirare alcuni villaggi tradizionali in cui lavorano i contadini. Pranzo durante l’escursione. Nel pomeriggio si effettua una visita della città di Gondar con il grande castello di Fasiladas con quattro torri angolari rotonde e un torrione quadrato, la cui elegante facciata ricorda vagamente le costruzioni del nostro Rinascimento. Si procede poi con il bagno del Re Fasiladas, costituito da un padiglione rettangolare, che fu luogo di delizie di Fasiladas e dei suoi successori. Dopo aver visitato il complesso dei castelli, in parte danneggiati dai bombardamenti inglesi durante la fase di liberazione dall’occupazione italiana, si visita la famosissima chiesa di Debre Birhan Sellasie fatta costruire da Eyasu I, nipote di Fasiladas, fra i più significativi esempi dell’arte figurativa etiope del XVII secolo con i dipinti angelici sul soffitto. Sistemazione presso l’Hotel Taye Belay o similare, cena e pernottamento.

Giorno 6: Martedì 1 gennaio
Gondar – Parco Nazionale dei Monti Simien – Debark (B;L;D)

Prima colazione e partenza per il Parco Nazionale dei Monti Simien. Questo parco, riconosciuto Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco offre vedute spettacolari, panorami fantastici oltre ad una ricca flora e fauna endemiche e la sua vetta più alta, il Ras Dascian, raggiunge i 4600 metri. Sistemazione presso il Walia Lodge o similare situato a Debark. Cena e pernottamento. 

Giorno 7: Mercoledì 2 gennaio
Parco Nazionale dei Monti Simien – Axum (B;L;D)

Prima colazione al sacco e partenza per Axum, antica capitale del più grande regno africano. Soste durante il tragitto per ammirare i più panorami del Paese, tra cui Limalino, la gola del fiume Tekeze. Arrivo ad Axum nel tardo pomeriggio, sistemazione presso l’Hotel Yared Zema o similare. Tempo a disposizione, cena e pernottamento.

Giorno 8: Giovedì 3 gennaio
Axum (B;L;D)

Prima colazione e successiva visita della città con il celebre obelisco, il museo archeologico, il bagno della Regina di Saba, le inscrizioni del Re Ezana, la tomba del Re Kaleb, personaggio molto importante della storia Axumita e del Re Bazen. Si continua con il Palazzo della Regina di Saba, oltre la Chiesa Di Mariam di Tsion nella cui cappella è custodita, secondo la credenza dei fedeli, l’arca dell’alleanza. Rientro in hotel, cena e pernottamento. 

Giorno 9: Venerdì 4 gennaio
Axum – Makalle (B;L;D)

Prima colazione e partenza in direzione della città di Adwa, teatro di una delle più significative battaglie sostenute dagli Etiopi. Si continua con la piccola città di Yeha, famosa per il Tempio della Luna risalente all’VIII secolo a.C. e poi convertito a luogo di culto cristiano. Inoltre si visita la chiesa di Aba Afse con cui condivide lo stesso complesso del tempio, in una forma rettangolare. Proseguimento del viaggio verso Makalle, la capitale della regione del Tigray, dove si possono visitare le molte chiese rupestri, scavate nella roccia e meravigliosamente decorare all’interno con motivi sacri, riconosciute patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Lungo il tragitto visita della chiesa semi-monolitica di Wukro Cherkos, famosa per i capitelli cubici, il fregio axumita e il soffitto a volta. Arrivo a Makalle, sistemazione presso l’Axum Hotel o similare. Cena e pernottamento. 

Giorno 10: Sabato 5 gennaio
Makalle - Lalibela (B;L;D)

Prima colazione al mattino presto e successiva partenza per Lalibela, definita anche “Gerusalemme Nera”. Durante il percorso, di circa 440 km, si possono ammirare bellissime euforbie a candelabro e spettacolari paesaggi. Pranzo durante il tragitto. Arrivo a Lalibela in serata, uno dei luoghi più sacri e frequentati d’Etiopia, meta di pellegrinaggi dal XII secolo. La località è oggi un grande borgo impreziosito dalle 12 chiese scavate nella roccia realizzate per volontà del re omonimo. Se il tempo lo permette, si sosta alla splendida chiesa di Yemerehenna Kristos. Durante la serata si potrà assistere alle cerimonie che precedono il del Santo Natale Etiope. Cena e pernottamento presso il Maribela Hotel o similare. 

Giorno 11: Domenica 6 gennaio
Lalibela (B;L;D)

Prima colazione e giornata dedicata alla scoperta dei tesori di Lalibela. Si inizia con la visita al complesso di chiese la cui particolare architettura ha fatto si che venisse riconosciuto come patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Questo complesso, costituito da undici chiese collegate tra loro, fu costruito per volere di Re Lalibela. Tutte le chiese sono state scavate nella roccia, alcune sono monolitiche, ovvero  formano un unico blocco, altre sono semimonolitiche, a grotta o rupestri. Si inizia la visita con la chiesa di Bete Mariam, rettangolare a tre navate con un interno molto elaborato con affreschi e dipinti dai colori delicati. Si prosegue con la più imponente Bete Medane Alem oltre alle cappelle rupestri di Bete Denagl e Maskal e alle chiese di Bete Michael e Bete Golgotha. Il secondo gruppo di chiese invece racchiude la basilica di Bete Gebral e Rapafael, Bete Merquros, la minuscola cappella Bete Lehiam, la monolitica Bete Emanule, di stile axumita, e il santuario ipogeo Bete Aba Libanos. In serata si partecipa alla cerimonia della vigilia del Natale etiope insieme ai pellegrini. Le danze dei diaconi e dei preti continuano per tutta la notte al ritmo dei tamburi. A mezzanotte si accende una candela per commemorare la nascita di Gesù Cristo. Rientro in hotel, pernottamento. 

Giorno 12: Lunedì 7 gennaio
Lalibela – Natale etiopico (B;L;D)

Prima colazione e partecipazione alla cerimonia finale del Natale etiope nella chiesa di Bete Mariam: i preti in fila con i loro tamburi si sistemano lungo il perimetro della chiesa, chiamata Mame Garia, alcuni si sistemano in fondo rappresentando i pastori e gli angeli che annunciano la nascita di Gesù. Il giorno 7 gennaio, secondo il calendario copto, è l’ultimo giorno del mese di Kiahk, che segna la fine dei quaranta giorni di astensione da carne, uova e formaggi. Dopo la messa di circa tre ore, i fedeli rientrano a casa e mangiano la carne accompagnata da una tipica bevanda alcolica, la tella. Inoltre, secondo la tradizione, i giovani giocano ad un gioco simile all’hockey, chiamato Genna, nome che fu poi utilizzato per chiamare il Natale. Nel pomeriggio visita alla spettacolare chiesa ipogea e cruciforme di S. Giorgio, ultimo lavoro del re, caratterizzata da colonne esterne. La leggenda dice che solo l’intervento degli angeli aveva potuto permettere tali costruzioni. Rientro in hotel, cena e pernottamento. 

Giorno 13: Martedì 8 gennaio
Lalibela – Dessie (B;L;D)

Prima colazione e partenza in direzione di Dessie. Lungo il tragitto visita del Monastero di Debre Estifanos, risalente al XIII secolo situato nei presi di Hayk. Nel caso fosse presente è possibile vivere una particolare esperienza al mercato Bati Color dove si incontrano popolazioni locali tra cui gli Oromo, Amhara e Afar. Proseguimento in direzione di Dessie, sistemazione presso il Time Hotel o similare. Cena e pernottamento. 

Giorno 14: Mercoledì 9 gennaio
Dessie – Addis Abeba – rientro in Italia (B;L)

Prima colazione e partenza in direzione di Addis Abeba passando per Debre Birhan. Lungo il tragitto si raggiunge Mezezo Escarpment dove è facile avvistare la specie endemica di babbuini gelada. All’arrivo tempo a disposizione e successivo trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia. 

Giorno 15: Giovedì 10 gennaio
Rientro in Italia
Imbarco sul volo di rientro in Italia.

Una sola data di partenza: 27 dicembre 2018 


Prezzi

-Quota servizi a terra: euro 2.400,00 a persona in camera doppia
-Supplemento sistemazione camera singola: euro 400,00
 
Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza

Assicurazione medico bagaglio obbligatoria fino a 79 anni: euro 42,74 a persona
Assicurazioni facoltative annullamento: quotazione su richiesta

Partenza garantita con minimo 2, massimo 16 partecipanti   
 
Viaggio adatto a persone con spirito di adattamento. La manutenzione negli hotel e ai veicoli è scarsa in Etiopia. Qualche piccolo inconveniente alle camere o al veicolo potrebbe eventualmente succedere. E’ necessario avere la giusta flessibilità per viaggiare in Etiopia.

Attenzione. I clienti di Azonzo Travel saranno aggregati in loco a clienti di altri operatori


N.B. Necessario passaporto con almeno 6 mesi di validità oltre la data di partenza

La quota servizi a terra comprende:
- Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto a destinazione
- Tutti i trasferimenti interni in minibus/bus come da programma 
- Pernottamenti in alberghi, come specificato nel programma
- Trattamento di pensione completa durante tutto il tour tranne il soggiorno ad Addis Abeba che prevede solo pernottamento e prima colazione
- Visite e ingressi come specificato nel programma
- Escursione in barca sul lago Tana 
- Guide locali multilingua
- Polizza “Garanzia diritti del passeggero” 

La quota servizi a terra non comprende
:
Costo volo Italia – Addis Abeba – Italia (quotazione su richiesta) 
Visto consolare d’ingresso (da ottenere online sul sito, USD 50 a persona oppure all’arrivo)
Pasti non specificati nel programma 
Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
Spese per filmare, fotografare 
Spese per assistere alle cerimonie
Escursioni e attività non specificate nel programma
Tutto quanto non specificato espressamente nel programma
Eventuale adeguamento valutario entro 20 giorni dalla data della partenza
Assicurazione Intermundial Multiassistenza plus senza annullamento (costo esplicitato a parte)
Assicurazione Intermundial Multiassistenza plus con annullamento (da definire)

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf 

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale sui servizi a terra in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza 
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza 
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza 
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza 
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza

e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto. Le penali di cancellazione dei voli seguono le policy applicate dalla compagnia aerea al momento dell’emissione del biglietto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Calendario viaggi di gruppo

Quando vuoi partire?

CERCA

Azonzo Travel a Uno Mattina

Fabio Chisari, Founder & C.E.O. di Azonzo Travel, parla in RAI, a UNO MATTINA, dei viaggi per l'estate 2016 - 22/06/2016.



Parlano di noi

Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche

Destinazioni


APPROFONDIMENTI