Header Background
2004 - 2017 in viaggio da 13 anni

India - Rajasthan, Agra e Varanasi


Un viaggio tra fascino e contraddizione in un Paese magico

Proponiamo un'affascinante viaggio in India, tra le insanabili contraddizioni di un Paese immenso in cui convivono lo sfarzo della raffinata cultura dei Maharaja e la desolazione della totale povertà

Prezzo su richiesta

Attenzione questo programma di viaggio è solo un esempio.
Chiedici un viaggio su misura!

richiedi informazioni

Programma

Giorno 1
Italia – Delhi

Partenza dall’Italia, pernottamento a bordo. 

Giorno 2
Delhi

Arrivo a Delhi di primo mattino e successivo trasferimento in hotel. Nel pomeriggio, visita della capitale che presenta numerose testimonianze del regno Mogul e di quello britannico. Si inizia con il Red Fort, il forte più sfarzoso dell’impero dei Mogol, per poi proseguire verso la Jama Masjid, la più grande moschea presente nel Paese e il Rajghat, il memoriale costruito in onore di Mahatma Gandhi e dove furono sepolte le sue ceneri. Tempo permettendo si prosegue in direzione di New Delhi, con l’India Gate, un arco monumentale costruito in onore dei caduti durante la Prima Guerra Mondiale. Si continua con il palazzo del presidente Rashtrapati Bhavan, circondato da immensi giardini, il Qutab Minar, il più alto minareto in mattoni al mondo per poi terminare con la Tomba di Humayun, uno dei primi esempi dello stile indo saraceno che trovò poi nel Taj Mahal di Agra la sua più alta espressione. Rientro in hotel, pernottamento.

Giorno 3
Delhi – Mandawa

Prima colazione e successiva partenza in direzione di Mandawa (260km/5h). All’arrivo sistemazione in hotel. Nel pomeriggio si effettua una visita della città dal fascino unico, caratterizzata da case finemente dipinte. La città è infatti nota per i suoi numerosi haveli, dimore di mercanti riccamente affrescate con curiosi dipinti naif e motivi trompe-l'oeil. Pernottamento in hotel. 

Giorno 4
Mandawa – Bikaner

Prima colazione e successiva partenza in direzione di Bikaner (185km/4h), all’arrivo sistemazione in hotel. Pomeriggio dedicato alla visita della città con il forte di Junagarh, costruito nel 1593, circondato da palazzi in mattoni rossi e marmo. Si tratta di una delle più affascinanti e meglio conservate fortezze del Rajasthan e forse dell'India intera. Si continua con il tempio Bhandasar Jain, costruito nel XVI secolo. Pernottamento.

Giorno 5
Bikaner – Jaisalmer

Prima colazione e successiva partenza in direzione di Jaisalmer (330km/6h), fondata nel 1156 dal principe Rajput della casata dei Bhatti, Jaisal, Jaisalmer. La città conobbe un grande sviluppo nei secoli seguenti come stazione sulla rotta delle carovane commerciali verso occidente, attraverso il deserto del Thar. All’arrivo sistemazione in hotel. Tempo a disposizione per attività a proprio piacimento, pernottamento.

Giorno 6
Jaisalmer

Prima colazione e giornata dedicata alla visita della città, che si trova a breve distanza dal deserto di Thar ed è costruita con pietre dai colori dorati. Durante l’escursione si ha modo di visitare il forte e il palazzo reale, le bellissime haveli di Patwon Ki e Nathamal Ki, per poi terminare con il Gadisar Lake. Nel pomeriggio si raggiungono le dune del deserto per effettuare un’escursione a dorso di cammello. Rientro in hotel, pernottamento.

Giorno 7
Jaisalmer – Jodhpur

Prima colazione e partenza per Jodhpur (290km/6h). All’arrivo a Jodhpur sistemazione presso in hotel. Nel pomeriggio visita della città fondata nel 1459, viene spesso chiamata la città blu per via delle numerose case del centro storico dipinte di questo colore. Si ha modo di ammirare il forte di Meherangarh e il Jaswant Thada, mausoleo costruito in marmo bianco. Rientro in hotel e pernottamento.

Giorno 8
Jodhpur - Ranakpur – Udaipur

Prima colazione e successiva partenza alla volta di Udaipur (260km/6h). Lungo il tragitto si effettua una sosta a Ranakpur, per visitare il suo tempio giainista costruito nel XV secolo e immerso nel verde, nella foresta, sulle rive del torrente Maghai. L'edificio a tre piani in marmo è collocato su di un'alta piattaforma e presenta una non usuale pianta a quadrilatero. L'aspetto disadorno dell'esterno non prepara il visitatore all'incredibile esplosione di complessità architettonica e artistica degli interni. Entrando, gradualmente la vastità della struttura, gli equilibri architettonici e la simmetria vi avvolgeranno completamente. La delicatezza e l'accuratezza delle sculture combina perfettamente con l'ampiezza offerta dalle 1444 colonne dell'edificio, ognuna decorata con motivi unici. Quattro enormi immagini di Adinath in candido marmo fronteggiano i punti cardinali nel Sancta Sanctorum. Proseguimento per Udaipur, arrivo e sistemazione in hotel, pernottamento.

Giorno 9
Udaipur - Eklingji – Nagda – Udaipur

Prima colazione e mattinata dedicata alla visita dei templi di Eklingji e Nagda. Il primo è il tempio dedicato a Shiva che risale al 734, mentre il secondo è un complesso di tre templi di cui uno indù. Nel pomeriggio si effettua una visita della città di Udaipur, la città più romantica del Rajastan, non a caso è stata chiamata la Venezia d’Oriente. Fondata nel 1568 è ricca di palazzi, templi e Haveli che ne dimostrano lo splendore dell’arte Rajput. La città sorge sul lago Pichola ed è contornata da altri laghi e dalle Arawalli hills. Durante la visita è possibile vedere il City Palace Museum; il tempio indo-ariano di Jagdich che custodisce una statua in pietra nera di Vishnu dalle sembianze di Jagannath, signore dell’universo. Inoltre si visita il giardino di Sahelion Ki Bari, per poi terminare con una escursione di gruppo in barca sul lago Pichola. Rientro in hotel, pernottamento.

Giorno 10
Udaipur – Pushkar

Prima colazione e successiva partenza in direzione di Pushkar (320km/6h). All’arrivo sistemazione in hotel. Pomeriggio dedicato alla visita di Puashkar, città sacra al dio Brahma, il creatore nella trimurti Indù, che sorge intorno ad un lago in mezzo al deserto; la cittadina è meta di pellegrinaggio da parte dei fedeli indù. Si ha modo di ammirare il tempio dedicato a Brahma, esempio quasi unico in India. Lungo il lago vi sono numerosi ghat, scalinate che i devoti usano per i immergersi nel lago. Rientro in hotel, pernottamento.

Giorno 11
Pushkar – Jaipur

Prima colazione e successive partenza in direzione di Jaipur (145km/3h). All’arrivo sistemazione in hotel. Jaipur, capitale del Rajasthan, è chiamata comunemente la città rosa per il colore degli edifici della centro storico. La città sorge nel letto di un antico lago, ora prosciugato. Giornata a disposizione per attività a proprio piacimento, pernottamento.

Giorno 12
Jaipur

Prima colazione e successiva visita della città che fu fondata dal maharaja Jai Singh II nel XVIII secolo. All’epoca di questo sovrano risale in parte il complesso del City Palace, che comprende vari edifici, giardini e cortili, così come il Jantar Mantar, l’osservatorio astronomico che si trova nelle vicinanze, che lo stesso Jai Singh II utilizzava per le sue osservazioni. Durante l’escursione si visita il forte di Amber, risalente al XVI secolo e posto su una collina poco fuori dalla città che si può raggiungere a dorso di elefante (soggetto a disponibilità). Si continua con l’Hawa Mahal, o Palazzo dei Venti, famoso e particolarissimo edificio simbolo di Jaipur. Il palazzo fu costruito per permettere alle donne della casa reale di osservare la vita quotidiana nelle strade e assistere alle processioni. Si continua con il City Palace museum e con l’osservatorio Jantar Mantar. Pernottamento in hotel.

Giorno 13
Jaipur - Fatehpur Sikri - Agra

Prima colazione e successiva partenza in direzione di Agra (230 km, circa 5 ore). Lungo il tragitto, visita alla città di Fatehpur Sikri, costruita nel 1569. L'imperatore Akbar volle che la nuova città fosse una dimostrazione dello sfarzo e della potenza della sua corte. Ma la città non si sviluppò e venne abbandonata appena 20 anni più tardi in seguito a disordini politici e probabilmente alla carenza d'acqua: così la corte si trasferì nella vicina Agra e Fatehpur Sikri non venne mai più abitata. Oggi i palazzi e padiglioni di arenaria rossa, perfettamente conservati, sembrano ancora attendere qualcuno che li riporti agli antichi splendori. Terminata la visita, si prosegue in direzione di Agra. All’arrivo, sistemazione in hotel. Successiva visita del forte di Agra, fatto costruire dall’imperatore Akbar. Rientro in hotel e pernottamento.

Giorno 14
Agra – Delhi – Varanasi

Prima colazione e successiva visita al mattino presto del Taj Mahal (chiuso il venerdì), mausoleo fatto costruire nel 1632 dall'imperatore Moghul Shah Jahan in memoria della moglie Arjumand Banu Begum. Il complesso è tra i patrimoni dell'umanità dell'UNESCO dal 1983. Al termine delle visite partenza per l’aeroporto di Delhi per imbarcarsi sul volo per Varanasi. All’arrivo accoglienza e trasferimento in hotel. In serata si ha modo di assistere ad una cerimonia aarti dal ghat, affacciato sul Gange. Pernottamento.

Giorno 15
Varanasi – rientro in Italia

Sveglia al mattino presto per effettuare una navigazione sul fiume Gange, un’esperienza magica dove è possibile ammirare la vita dei locali che si svolge fin dal mattino lungo le rive del fiume e le abluzioni dei fedeli nel sacro Gange. Durante la navigazione si assiste alla puja (cerimonia) del mattino. Rientro in hotel per la prima colazione e successiva visita di Varanasi. Si inizia con il Durga Temple, anche conosciuto come tempio delle scimmie e il Tulsi Manas Temple. Si prosegue con il Kashi Vishwanath Mandir dedicato a Shiva e il sacro Sankat Mochan temple, situato nella parte meridionale della città. Infine si visita l’università di Banaras Hindu, fondata agli inizi del XX secolo come centro per insegnare il sanscrito, l’arte, la cultura e la musica indiana. Tempo permettendo si raggiunge la località di Sarnath, considerata la città natale del buddhismo. Successivo trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia. 

Giorno 16
Arrivo in Italia 



Richiesta Informazioni

invia

Contattaci

destinazioni

sezione approfondimenti