Header Background
2004 - 2018 in viaggio da 14 anni

Viaggio in Angola con Azonzo Travel


Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Un itinerario unico alla scoperta della ricchezza etnografica di questo Paese

24 settembre – 6 ottobre 2017

Proponiamo un viaggio unico dal grande interesse etnografico e naturalistico in un Paese poco conosciuto e selvaggio come l’Angola.

a partire da 3.900 €

scarica il programma completo chiedi informazioni

Descrizione

Durante questo straordinario viaggio si inizia con la capitale Luanda, con il suo porto fondato dai mercanti portoghesi nel XVI secolo. Si raggiunge in volo Lubango e da qui, percorrendo strade sterrate, si incontrano alcuni villaggi degli agricoltori Mugambue. Dopo una camminata si arriva presso un campo !Kung, gruppo boscimano di lingua Khoisan che si dedica ancora alla caccia e alla raccolta. Arrivati a Oncocoua si trova il mercato dove provengono le tre diverse etnie dei Vatua, i  Muhakaona o Mukawana e gli Himba (in Angola chiamati Muhimba). Si continua per Otchinjau, dove si incontra la tribù Mudimba, caratterizzata da una tradizionale acconciatura e si prosegue poi per l’Huila Plateau, la zona più fredda dell’Angola. Dopo una sosta al mercato tribale di Cangante dove si osserva la popolazione Mumuila, si raggiunge Namibe attraversando territori desertici e remoti. Il viaggio continua con la località mineraria di Virei, la tribù nomade Mucubal e le pitture rupestri di Tchitundo Hulo. Si arriva all’oceano Atlantico ammirando l’oasi di Arco, con le sue particolari formazioni rocciose e conoscendo le tribù Mucuis, Mucuroca e Handa. Dopo una visita della città coloniale di Lubango, si rientra a Luanda per raggiungere la spiaggia di Santiago, considerata uno dei più grandi cimiteri delle navi del continente africano. Un viaggio intenso per conoscere la ricchezze etnografica e le lande remote dell’Angola, adatto a viaggiatori con un forte spirito di adattamento. 

Programma

Dettaglio pasti inclusi: B=Breakfast; L=Lunch; D=Dinner

Giorno 1 
Italia – Luanda

Partenza dall’Italia e pernottamento a bordo.

Giorno 2 
Luanda

Arrivo a Luanda, accoglienza e successivo trasferimento presso l’hotel Vila Alice o similare, resto della giornata a disposizione per attività a proprio piacimento, pernottamento.
Nota: nel caso il volo arrivasse il giorno stesso, la partenza è prevista per l’1 luglio oppure il 25 settembre 

Giorno 3 
Luanda – Lubango (B;L;D)

Prima colazione e mattinata dedicata alla visita della capitale Luanda, polo economico del Paese. La vita ruota attorno al porto fondato dai mercanti portoghesi nel XVI secolo. Si ha modo di camminare per la Marginal Avenue e visitare il quartiere coloniale che comprende il Fort Sao Miguel e la chiesa Nazaré, con le sue belle decorazioni barocche. Accanto a decadenti case coloniale, si ergono grattacieli moderni che simboleggiano il “nuovo” Angola. Pranzo durante l’escursione. Successivo trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo interno TAAG (Linee aeree angolane) per Lubango. Successivo trasferimento presso il Vanjul Lodge o similare, cena e pernottamento.

Giorno 4 
Lubango – Dongue – Cahama – Oncocua (B;L;D)

Prima colazione e successiva partenza su strada sterrata in direzione di Dongue (88km). Da qui continuazione attraverso una strada rurale passando per alcuni villaggi Mugambue, agricoltori e allevatori Bantu che parlano la lingua Nyaneka e sono ormai cristianizzati. Solo le generazioni di anziani praticano ancora il culto animista e indossano indumenti e gioielli tribali. Dopo aver incontrato un capo Mugambue si inizia una camminata di circa 1h per raggiungere un campo !Kung, gruppo boscimano di lingua Khoisan situato in una zona rocciosa e isolata. Si tratta di una delle ultime enclave in Angola che si dedica ancora alla caccia e alla raccolta, come gli uomini primitivi. Dopo una breve visita al villaggio, per non disturbare la popolazione dedite alle attività giornaliere di ricerca di cibo, si ritorna all’auto per partire in direzione di Cahama. Dopo una sosta per il pranzo si prosegue alla volta di Oncocoua (6h), piccola cittadina fondata dai portoghesi all’inizio del XX secolo dove il tempo sembra essersi fermato. Nel centro di Oncocoua si trova il mercato dove provengono le tre diverse etnie dei Vatua, i  Muhakaona o Mukawana e gli Himba (in Angola chiamati Muhimba), per acquistare del cibo. Sistemazione in tenda igloo in campo libero presso un villaggio tribale (senza servizi), cena e pernottamento.

Giorno 5 
Oncocua (B;L;D)

Prima colazione al mattino presto con possibilità di fare qualche foto agli abitanti del villaggio (il costo dei permessi per fotografare verrà concordato insieme alla guida). Successivamente si acquista del cibo (riso e cereali) che verranno poi distribuiti fra le comunità che si andranno a visitare, per un totale di circa 50 euro per l’intero gruppo. La giornata viene dedicata alla scoperta delle tre diverse tribù presenti nella zona. I Muhakaona e i Muhimba sono entrambi popoli Bantu di lingua Herero. I Muhimba sono una dei gruppo più tradizionali del continente africano e, nonostante le influenze esterne, continuano a indossare abiti tradizionali e coprire il proprio corpo con argilla impastata e grasso animale. Essi traggono i loro profitti dall’allevamento del bestiame. Al di sotto dei Muhimba si trovano i Muhakaona, anche detti i “Black Himbas”, che possiedono molto meno bestiame dei Muhimba. Al livello più basso di questa scala gerarchica (che assomiglia alle caste indiane) si trovano i Vatua (al plurale Mutua), abitanti originari proprio di questa parte del Paese. Alcuni di essi sono nomadi e vivono attorno al Monte  Oncocua; altri invece, semi-nomadi, risiedono in città e sono mendicanti. Accompagnati da un traduttore locale si avrà modo di comprendere meglio la vita, gli usi di queste tribù e la loro suddivisione in caste. Pranzo durante l’escursione presso il mercato. Sistemazione in tenda igloo in campo libero presso un villaggio tribale (senza servizi), cena e pernottamento.

Giorno 6 
Oncocua - Otchinjau - Chibia – Cangante (B;L;D)

Prima colazione al mattino presto e successiva partenza in direzione di Otchinjau (2h, strada in cattive condizioni) per incontrare la tribù Mudimba, anch’essi di lingua Herero. Essi si differenziano dai Muhimba e Muhakaona in quanto le loro acconciature decorate ricordano quelle di alcune popolazioni melanesiane. Da qui si continua in direzione nord per l’Huila Plateau,  regione più fredda dell’Angola. Si raggiunge la cittadina di Chibia, dove si visita il centro coloniale e si sosta per il pranzo. Nel pomeriggio si raggiunge il mercato tribale di Cangante dove si incontra la popolazione Mumuila, appartenente al gruppo etnico di lingua Nyaneca. L’etnia Mumuila è caratterizzata dalle stravaganti acconciature e dalle vistose collane. Nelle zone più remote le donne indossano ancora cerchi di una sottile corteccia attorno al loro collo per poi cospargerle di argilla e anelli di perline colorate. Sistemazione in tenda igloo in campo libero (senza servizi) presso un villaggio Mumuila dove si ha modo di assistere a delle danze attorno al fuoco.

Giorno 7 
Cangante – Jau – Humpata - Namibe (B;L;D)

Prima colazione al mattino presto e successiva partenza percorrendo una strada sterrata (circa 40km) in direzione di Humpata. Lungo il tragitto si effettua una sosta presso la missione cattolica di Jau e presso un piccolo villaggio Mumuila. Dopo un pranzo pic nic leggero si arriva a Humpata, la zona più fredda del Paese e antico insediamento dei colonizzatori europei. Dopo una visita del cimitero Boero si continua in direzione della provincia di Namibe (5h), zona semi-desertica situata fra l’Oceano Atlantico e il fertile Huila Plateau. Si arriva a Namibe, dove si effettua una passeggiata nel quartiere coloniale e lungo il porto. Sistemazione presso il Diversi Lodge o similare, cena e pernottamento.

Giorno 8 
Namibe – Virei - Tchitundo Hulo (B;L;D)

Prima colazione e visita del cimitero coloniale dove, accanto a tombe in stile coloniale sono presenti elementi tipicamente africani. Successiva partenza in direzione della località mineraria di Virei, passando per zone desertiche dove si può osservare la caratteristica pianta welwitschia. All’arrivo si effettua una registrazione presso le autorità locali in quanto pochi stranieri raggiungono queste zone remote. Pranzo leggero a pic nic nei pressi del mercato locale dove si possono incontrare la tribù nomade Mucubal di lingua Herero. Successiva partenza per raggiungere le pitture rupestri di Tchitundo Hulo (2h), visitando lungo il tragitto un campo nomade Mucubal. All’arrivo si effettua una salita di circa 30 minuti per raggiungere la sommità di Tchitundo Hulo per osservare le pitture e le incisioni rupestri, oltre allo splendido panorama. Sistemazione in tenda igloo in campo libero (senza servizi), cena e pernottamento.

Giorno 9 
Tchitundo Hulo – Curoca – Tomboua - Arco (B;L;D)

Prima colazione e successivo incontro con le popolazioni Mucuis, un misto fra Khoisan e Bantu, che sono considerati i primi abitanti di questa parte desertica dell’Angola. Altre tribù considerano i Mucuis come appartenenti ad una casta inferiore. Successivo proseguimento per raggiungere un campo Mucuroca dove si ha modo di osservare la popolazione impegnata nelle attività quotidiane. Continuazione per raggiungere l’oasi di Curoca dove si sosta per un pranzo leggero a pic nic e si visita la Red Rock, formazione rocciosa che assomiglia al Canyon del Colorado. Si raggiunge poi l’Oceano Atlantico presso il porto di Tomboua, per poi arrivare all’oasi di Arco con le sue caratteristiche formazioni rocciose. La zona è abitata di discendenti degli schiavi Umbundu, tribù che i portoghesi deportarono da Luanda verso il sud dell’Angola per lavorare alla costruzione di ferrovie e porti. Sistemazione in tenda igloo in campo libero (senza servizi), cena e pernottamento.

Giorno 10 
Arco – Namibe – Kangolo (B;L;D)

Prima colazione al mattino presto e dopo alcune fotografie a questo bellissimo panorama, si lascia Arco alla volta di Kangolo e la tribù dei Nguendelengo. Questa popolazione pressoché estinta parla un raro dialetto Nyaneka; vive di caccia e raccolta ed è subordinata alla tribù principale dei Mucubal. Accompagnati da una guida locale si ha modo di incontrare la minoranza etnica Nguendelengo e comprendere i loro usi e costumi. Sistemazione in tenda igloo in campo libero (senza servizi) presso un villaggio Mucubal, cena e pernottamento.

Giorno 11 
Kangolo – Bibala – Hoque – Lubango - Luanda (B;L)

Prima colazione al mattino presto e successiva partenza in direzione di Garganta, antico insediamento portoghese vicino alla ferrovia che assomiglia al Far West americano. Partenza per la cittadina coloniale di Bibala e poi per il mercato di Hoque per cercare di incontrare la tribù Handa. Solo le generazioni più anziane si decorano ancora i capelli in stile tradizionale e indossano una collana bianca decorata di perline. Nel caso non fosse possibile vedere gli Handa, si raggiungerà un Kimbo (villaggio tradizionale) per incontrarli e conoscere le loro abitudini. Pranzo leggero a pic nic e successiva partenza alla volta di Lubango, osservando le Tunda Vala Heights. Breve visita del quartiere coloniale con la sua interessante cattedrale Art Decò. Trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo per Luanda. All’arrivo trasferimento presso l’hotel Vila Alice o similare, pernottamento.

Giorno 12 
Luanda – Praia Santiago – Luanda – rientro in Italia (B;L)

Prima colazione e successiva partenza alla volta della spiaggia di Santiago, situata a 40 km a nord di Luanda, considerata uno dei più grandi cimiteri delle navi del continente africano. Tempo per effettuare delle foto ai relitti delle navi incagliate nella sabbia, fra cui quello della mitica Karl Marx. Dopo un pranzo leggero rientro a Luanda, tempo a disposizione per visitare il centro e successivo trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia.

Giorno 13 
Arrivo in Italia 

Due date di partenza:
30 giugno; 24 settembre 2017 

Prezzi

Quota: euro 3.900,00 a persona in camera/tenda doppia 
Supplemento sistemazione camera/tenda singola: euro 600,00 a persona 
Visto consolare: euro 220,00 a persona (è incluso anche il costo della pratica)

ATTENZIONE. E’ obbligatoria la vaccinazione contro la Febbre Gialla


Precisazione. Il viaggio è adatto a viaggiatori con esperienza e ottimo spirito di adattamento. Si dorme in tenda, in campo libero, in zone remote e isolate. Ogni volta si sceglie il luogo adatto e si monta il campo. Le tende sono ad igloo e vengono montate e smontate dai partecipanti. Servizi igienici: niente WC, tutto en plein air. E’ necessario portare il sacco a pelo e gli asciugamani. 

Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza
Numero minimo di partecipanti: 4; numero massimo: 12 

N.B. I clienti di Azonzo Travel saranno aggregati in loco a clienti internazionali di altri operatori. 

La quota comprende:
Transfer di gruppo da/per l’aeroporto 
Tutti i trasferimenti come da programma, con minivan e fuoristrada 4x4
Voli interni Luanda – Lubango – Luanda 
Sistemazione in camera doppia negli hotel/tenda igloo (campo mobile) sopra specificati nel programma 
Escursioni, ingressi e visite come specificato nel programma 
Guida locale parlante inglese durante tutto il tour
Polizza “Garanzia diritti del passeggero” 

La quota non comprende:
Voli internazionali di linea Italia – Luanda – Italia (quotazioni su richiesta) 
Pasti non specificati nel programma 
Visto consolare (costo esplicitato a parte)
Sacco a pelo, asciugamani, cuscino 
Tasse per filmare/fotografare 
Assistenza all’aeroporto in partenza dall’Italia (non prevista)
Bevande, mance e spese personali di ogni tipo
Eventuale adeguamento valutario entro 20 giorni dalla data della partenza
Assicurazione Intermundial Multiassistenza plus senza annullamento (costo esplicitato a parte)
Assicurazione Intermundial Multiassistenza plus con annullamento (costo da definire)
Non è prevista la figura dell’accompagnatore dall’Italia (non prevista)
Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Nota bene
Visite ed escursioni possono essere modificate in base alle condizioni locali e logistiche 
Le strade che collegano le città e i villaggi sono spesso in cattive condizioni
Si consiglia di viaggiare con una valigia morbida e uno zaino 
Si consiglia di portare con sé o acquistare in loco cibi come frutta secca, cibo in scatola e barrette energetiche. I pasti inclusi nei villaggi sono semplici. I pranzi saranno molto leggeri e facili da preparare.  
Si prevede una spesa di circa 500,00 euro per le spese extra e per i pasti e bevande non inclusi
Si raccomanda di portare con sé una batteria di riserva per la macchina fotografica dato che spesso ci si trova  in aree remote. 
Si consiglia di portare scarponcini da trekking, giacca pesante per la sera, cappello, torcia, crema solare, abbigliamento a strati data l’escursione termica, sacco a pelo, cuscino, asciugamani, salviettine umidificate.

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf 

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale sui servizi a terra in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza 
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza 
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza 
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza 
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza

e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto. Le penali di cancellazione dei voli seguono le policy applicate dalla compagnia aerea al momento dell’emissione del biglietto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento fino a 69 anni oppure Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento over 70 anni

Scarica il pdf con le condizioni della polizza fino a 69 anni
Scarica il pdf con i costi della polizza fino a 69 anni

Scarica il pdf con le condizioni della polizza over 70 anni
Scarica il pdf con i costi della polizza over 70 anni

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio":

Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento fino a 69 anni

Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 3.500 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 3.500 euro a persona"

Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"

Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento over 70 anni

Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 3.500 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 3.500 euro a persona"

Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"

Chiedi Informazioni

+39 02 3651 3294
invia

parlano di noi

Testate giornalistiche

PARTI CON NOI!
CONTATTACI SUBITO
PER INFORMAZIONI

mappa itinerario

destinazioni

sezione approfondimenti