Header Background
2004 - 2022 in viaggio da 18 anni

Viaggio in Sudafrica, Botswana e Zimbabwe, con le Cascate Vittoria


Un viaggio alla scoperta di questi tre meravigliosi Paesi

da aprile a ottobre 2022

Proponiamo un viaggio spettacolare che parte dal Sudafrica e raggiunge il Botswana, uno tra i Paesi dell’Africa australe più interessanti dal punto di vista naturalistico e faunistico, e lo Zimbabwe per ammirare una delle sette meraviglie naturalistiche del mondo.

a partire da € 2.850,00

Descrizione

Durante questo viaggio si ha la possibilità di scoprire a bordo delle caratteristiche imbarcazioni mokoro la regione selvaggia del Delta dell’Okavango, chiamato dagli indigeni “il fiume che non incontra mai il mare” e ammirare la riserva di Moremi. Si prosegue con il Parco Nazionale di Makgadikgadi Pans e le sue distese di saline e praterie; il Chobe National Park, uno dei più bei parchi dell’Africa e offre una grande diversità di eco-sistemi; infine si raggiunge lo Zimbabwe per ammirare le famose e imponenti Cascate Vittoria. Un viaggio spettacolare, che racchiude bellezze e paesaggi incontaminati di questi tre Paesi.

Programma

PROGRAMMA. Dettaglio dei pasti inclusi: B=Breakfast; L=Lunch; D=Dinner

Giorno 1
Italia – Johannesburg

Partenza dall’Italia per Johannesburg, pernottamento a bordo.

Giorno 2 
Johannesburg (Sudafrica)

Arrivo all’aeroporto di Johannesburg e successivo trasferimento presso il Rivonia Road Lodge o similare, resto della giornata a disposizione per attività a proprio piacimento, pernottamento.

Giorno 3 
Johannesburg - Khama Rhino Sanctuary (Botswana) (L;D)

Al mattino alle ore 6:30 incontro con il gruppo e partenza per raggiungere il Botswana. Dopo il disbrigo delle formalità doganali si continua alla volta del Khama Rhino Sanctuary. Riserva di 4300 ettari situata nel deserto del Kalahari dove vivono il rinoceronte bianco, la zebra e gli gnu. All’arrivo si effettua un safari all’interno del parco. Sistemazione presso il Khama Rhino Sanctuary (servizi igienici condivisi fra due stanze) o similare, pranzo e cena preparati dal tour leader con l’aiuto del gruppo, pernottamento. 

Giorno 4 
Khama Rhino Sanctuary - Maun (B;L)

Prima colazione e successivo proseguimento in direzione di Maun, la porta del delta dell’Okavango. Situata sulle rive del fiume Thamalakane, fu fondata nel 1915. Il suo nome deriva dalla parola maung che significa “il luogo delle canne corte”. Sistemazione presso l’Island Safari Lodge (servizi privati, piscina, bar e ristorante) o similare. Nel pomeriggio incontro con il gruppo che inizia il viaggio a Maun. Tempo a disposizione per rilassarsi e ammirare i numerosi uccelli presenti in questa zona, alla bellissima luce del tramonto. Prima colazione e pranzo preparati dal tour leader con l’aiuto del gruppo. Pernottamento. 
Nota: possibilità di iniziare il tour da Maun, anziché da Johannesburg (quotazione su richiesta)

Giorni 5/6 
Maun – Delta dell’Okawango (B;L;D)

Prima colazione del giorno 5 in lodge e partenza in direzione del delta dell’Okavango. All’arrivo escursione a bordo delle tipiche imbarcazioni mokoro per raggiungere il cuore del delta. Si tratta di una regione selvaggia di grande bellezza, con una rigogliosa vegetazione e palme verdeggianti, che ospitano una moltitudine di uccelli e una vasta popolazione di animali. Il Delta dell'Okavango, descritto come il fiume che non incontra mai il mare, è considerato uno dei più straordinari ecosistemi, con la sua area di 15.846 km2 di canali, lagune ed isole, è il più esteso sistema idrico interno del mondo e si trova al centro dell’arido Deserto del Kalahari. Il delta contiene circa il 95% di tutta l’acqua superficiale del Botswana. Sistemazione in campo tendato (con lettini da campo, lenzuola, servizi chimici privati e docce a secchio condivise. Portare con sé gli asciugamani). Si trascorrono le giornate tra safari e passeggiate e diverse escursioni organizzate dalle guide locali. Tutti i pasti sono preparati dal tour leader con l’aiuto del gruppo. Pernottamento. 

Giorni 7/8/9
Delta dell’Okawango – Moremi (B;L;D)

Prima colazione e partenza in 4X4 in direzione della riserva di Moremi dove si ha modo di effettuare numerosi safari per ammirare la ricca flora e fauna di quest’area. La Riserva Moremi, situata al margine del Delta, fu istituita nel 1965 per contenere le stragi della caccia di frodo, ed è costituita da una delle zone in cui fauna e flora sono meglio conservate. In passato la riserva era territorio di caccia dei Batawana, una tribù che in seguito cedette allo stato una parte dei propri territori affinché potessero divenire riserva protetta. Durante i safari si ha modo di effettuare numerosi avvistamenti di elefanti, ippopotami, bufali e leoni. Sistemazione presso l’Elephant Pools Lodge con tende fisse (servizi privati) o similare. Prime colazioni in lodge (eccetto quella del giorno 7); pranzi preparati dal tour leader con l’aiuto del gruppo; cene in lodge, pernottamento. 

Giorno 10 
Moremi – Maun (B;L)

Prima colazione in lodge e proseguimento del safari all’interno della Riserva Moremi. Pranzo preparato dal tour leader con l’aiuto del gruppo. Nel pomeriggio rientro all’Island Safari Lodge o similare, tempo a disposizione per attività a proprio piacimento o per escursioni facoltative. Pernottamento. 

Giorno 11 
Maun - Makgadikgadi Pans (B;L)

Prima colazione in lodge e possibilità di effettuare un sorvolo facoltativo del delta dell’Okavango (escluso dalla quota). Successiva partenza in direzione del Parco Nazionale di Makgadikgadi Pans, una distesa di saline, praterie e una splendida savana. Date le abbondanti piogge degli ultimi anni è possibile che si troverà dell’acqua nella zona visitata. Pranzo preparato dal tour leader con l’aiuto del gruppo. Sistemazione in tenda presso il Nata Lodge (servizi privati, bar e ristorante) o similare. Pernottamento. 

Giorno 12
Makgadikgadi Pans – Chobe National Park (B;L)

Prima colazione e partenza in direzione del Parco Nazionale del Chobe, uno dei più bei parchi dell’Africa. E’ situato nel nord del Botswana e offre una grande diversità di eco-sistemi, è pertanto l’habitat ideale per una grande concentrazione di animali ed uccelli. All’arrivo possibilità di effettuare un safari facoltativo pomeridiano (escluso dalla quota) e sistemazione presso il Thebe River Safaris (chalet con servizi privati, bar e ristorante) o similare. Prima colazione e pranzo preparati dal tour leader con l’aiuto del gruppo. Pernottamento. 

Giorno 13 
Chobe National Park (B;L)

Prima colazione e giornata dedicata alla scoperta del parco. Si effettua un primo safari al mattino e nel pomeriggio una splendida crociera alle luci del tramonto, il momento durante il quale gli elefanti vanno ad abbeverarsi lungo le rive del fiume. Pranzo preparato dal tour leader con l’aiuto del gruppo. Pernottamento. 

Giorno 14 
Chobe National Park – Cascate Victoria (Zimbabwe) (B)

Prima colazione preparata dalla guida con l’aiuto del gruppo e partenza in direzione dello Zimbabwe per raggiungere le bellissime Cascate Vittoria. Le cascate, riconosciute come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, furono scoperte dal celebre esploratore scozzese, David Livingstone, nel 1855 e diede loro il nome dell'allora Regina d'Inghilterra. Le cascate sono larghe quasi due chilometri e alte centotto metri e durante la stagione delle piogge il loro volume d’acqua è di circa dieci milioni di litri al secondo. La loro spettacolarità è dovuta alla geografia particolare del luogo nel quale sorgono, una gola profonda e stretta, nella quale il fiume Zambesi precipita con un rombo assordante, motivo per cui le tribù locali le chiamavano Mosi-oa-Tunya ovvero fumo che tuona. Il boato infatti si sente fino a 1500 metri di distanza, sollevando nell’aria per un’altezza di 500 metri un pulviscolo d’acqua. All’arrivo sistemazione presso il Shearwater Explorers Village o similare. Tempo a disposizione per effettuare una visita delle cascate. Pernottamento. 

Giorno 15 
Cascate Victoria (B)

Prima colazione e giornata libera a disposizione per attività a proprio piacimento. Possibilità di partecipare a diverse escursioni facoltative tra cui navigazione sul fiume Zambesi, rafting o un volo panoramico. Pernottamento. 

Giorno 16 
Cascate Victoria – rientro in Italia (B)

Prima colazione e trasferimento in aeroporto in tempo utile per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia. 

Giorno 17: arrivo in Italia  

Date di partenza: 8, 15 e 29 aprile; 27 maggio; 17 e 24 giugno; 1, 8, 15 e 29 luglio; 19 e 26 agosto; 9, 18 e 30 settembre; 7, 14, 21, 28 ottobre 2022

INGRESSO CON MINORI
In base alle nuove disposizioni, per i minori che viaggino con entrambi i genitori è necessario portare con sé anche un certificato di nascita integrale plurilingue (unabridged birth certificate) dei minori, rilasciato in Italia dal Comune di residenza (o, per gli iscritti AIRE, dalla struttura consolare competente). In caso possano sussistere dubbi circa il rapporto di genitorialità rispetto ai minori (per via di cognomi diversi, significative differenze di età, nazionalità diverse o altro), sarà utile avere con sé ogni altro documento utile ad attestare la relazione parentale.

N.B. Norme valide attualmente per l’ingresso in Sud Africa:

Sono ammessi in Sud Africa - quale che sia il Paese di provenienza – i viaggiatori in possesso di un test Covid-19 di tipo “PCR” con risultato negativo e risalente a non oltre 72 ore prima del viaggio. Il test deve essere stato effettuato da un medico/laboratorio abilitato e firmato dal responsabile.

I viaggiatori che non siano in grado di produrre idonea certificazione saranno sottoposti ad un periodo di quarantena a proprie spese.

Chiunque presenti un test fraudolento sarà bandito dal Sud Africa per un periodo di almeno 5 anni.

Sono aperti ai voli internazionali gli aeroporti di Johannesburg, Durban e Cape Town.

Dal 15 febbraio 2021 le principali frontiere di terra sono state riaperte anche per il turismo, mentre quelle secondarie restano chiuse.

I viaggiatori in partenza dal o in arrivo in Sud Africa devono compilare il relativo questionario di viaggio (travel health questionnaire - THQ) reperibile qui entro 2 giorni dalla data di viaggio. Ove il sito non sia raggiungibile (sono stati segnalati talora problemi al riguardo), le compagnie aeree potranno distribuire ai passeggeri dei moduli cartacei da compilare.

Per i cittadini italiani, è stata altresì reintrodotta dalle autorità sudafricane l’esenzione dall’obbligo di visto per breve soggiorno. Non sarà quindi necessario presentare domanda di visto nelle Ambasciate e Consolati sudafricani per soggiorni inferiori ai 90 giorni (Provvedimento reperibile sul sito del Ministero dell’Interno sudafricano a questo link).

Viene misurata la temperatura dei passeggeri in arrivo e ne vengono esaminate le condizioni di salute; quanti presenteranno sintomi potenzialmente collegati al Covid-19 verranno sottoposti a un test. In attesa dei risultati del test, e in caso di test positivo, i viaggiatori dovranno soggiornare in strutture per la quarantena obbligatoria, sostenendone le spese. I viaggiatori sono inoltre invitati a scaricare e installare sui propri telefoni cellulari la app “Covid Alert South Africa”. È richiesto che i viaggiatori siano in possesso di un’assicurazione di viaggio.

In considerazione dei continui cambiamenti dei requisiti per i viaggi verso le diverse destinazioni, si raccomanda di verificare preventivamente con la compagnia aerea quali siano gli eventuali nuovi requisiti per l’imbarco o se vi siano state sospensioni dei voli e di dotarsi comunque di un test negativo previa verifica sul tipo di test e le tempistiche richieste dalla compagnia o dal paese di ingresso. 

La normativa locale attualmente in vigore consente di spostarsi liberamente tra le provincie sudafricane, tanto su terra quanto per via aerea, anche per turismo.

Norme valide attualmente per l’ingresso in Botswana:

Per l’ingresso nel Paese si deve essere muniti di test PCR negativo effettuato nelle 72 ore antecedenti l’ingresso. Ai viaggiatori viene inoltre richiesto di restare in contatto con l'autorità sanitaria locale per un periodo di 14 giorni e di sottoporsi ad auto-sorveglianza sanitaria. Se il viaggiatore presenta sintomi, dovrà effettuare un secondo test PCR eseguito dalle autorità del Botswana, per poi osservare un periodo di isolamento o di quarantena di 14 giorni a proprie spese; al decimo giorno deve sottoporsi ad un nuovo test PCR. Chi non fosse in grado di affrontare queste spese non può fare ingresso nel Paese.

Nel Paese è in vigore il coprifuoco dalle 22.00 alle 4.00.

Permane il divieto di spostamenti non essenziali tra diverse zone Covid, che devono essere preventivamente autorizzati, tramite un permesso speciale che può essere richiesto on line, e potrebbero essere soggetti a test negativo di COVID-19.  Il Governo si riserva di reintrodurre ulteriori misure restrittive in caso di necessità. Si raccomanda pertanto di attenersi alle istruzione emanate dalle autorità sanitarie per mitigare la possibilità di diffusione del virus.

Norme valide attualmente per l’ingresso in Zimbabwe:

Il Paese, dal 7 settembre 2021, è in lockdown livello 2.

Il trasporto aereo non ha subito modifiche, mentre per l’entrata e l’uscita dalle frontiere aeree è necessario un test PCR COVID-19 negativo, effettuato entro le 48 ore.

A coloro che non presenteranno un risultato negativo del test verrà negato l’ingresso nel Paese.

Victoria Falls ha riaperto ai turisti che, all'arrivo dalla frontiera terrestre (Victoria Falls - Livingstone), devono però dimostrare di aver effettuato il vaccino contro il Covid-19 ed esibire un test PCR negativo. 

Tutti i residenti di ritorno e i visitatori all’arrivo nel Paese non dovranno sottoporsi alla quarantena se completamente vaccinati.

I passeggeri sono tenuti anche a completare i questionari sanitari specificando dove si sono recati e inserendo i dati personali ai fini del monitoraggio del COVID-19.

È disponibile un numero verde nazionale dedicato e un call center "2023" per informazioni sul COVID-19 ai viaggiatori.

E’ in vigore il coprifuoco dalla mezzanotte alle ore 05.30.

Per le altre misure restrittive interne, si rimanda al sito dell’Ambasciata d’Italia ad Harare.

Norme valide attualmente per rientrare in Italia dai Paesi dell’elenco E:

All’ingresso/rientro in Italia da questi Paesi, è obbligatorio:

- Compilare un formulario on-line di localizzazione (denominato anche digital Passenger Locator Form (dPLF), da mostrare in cartaceo o sul proprio dispositivo mobile al vettore, al momento dell’imbarco, e a chiunque sia preposto a effettuare i controlli.  È opportuno essere pronti a mostrare eventuale documentazione di supporto e a rispondere a eventuali domande da parte del personale preposto ai controlli. 

- Presentare al vettore, all’atto dell’imbarco, e a chiunque sia preposto ai controlli, un certificato che attesti il risultato negativo di un test molecolare condotto con tampone, effettuato nelle 72 ore precedenti l’ingresso in Italia, ovvero di un test antigenico condotto con tampone, effettuato nelle 24 ore precedenti l’ingresso in Italia. 

- Sottoporsi comunque a isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria (informando la ASL competente per attivare la sorveglianza) per un periodo di 10 giorni, presso l’indirizzo indicato sul dPLF, raggiungibile solo con mezzo privato.   

- Al termine dei 10 giorni di isolamento fiduciario, è obbligatorio effettuare un ulteriore test molecolare o antigenico, condotto con tampone.

- È consentito il transito aeroportuale, senza uscire dalle zone dedicate dell’aerostazione.


Prezzi

Quota: euro 2.850,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 700,00

Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza

Assicurazione medico/bagaglio con annullamento: 166,50 euro a persona

Partenza garantita, senza vincolo di numero minimo di partecipanti. 
Numero massimo di partecipanti: 12

Attenzione. I clienti di Azonzo Travel saranno aggregati in loco ad altri clienti internazionali. 
Portare un bagaglio da stiva di circa 12kg (morbido) + un bagaglio a mano

E’ disponibile un itinerario simile e più economico che prevede pernottamenti in tenda, programma su richiesta

N.B. Necessario passaporto con almeno 6 mesi di validità oltre la data di partenza

La quota comprende:

- Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto a destinazione
- Tutti i trasferimenti interni in truck, come da programma 
- Pernottamenti in lodge e campi, come specificato nel programma
- Pasti come specificato nel programma, la maggior parte di essi verranno preparati dalla guida con la collaborazione dei clienti
- Guide esperte locali in lingua inglese durante tutto il tour
- Safari ed escursioni specificate nel programma
- Ingresso ai parchi e un ingresso alle Cascate Vittoria 

La quota non comprende:
- Voli Italia – Johannesburg e Victoria Falls – Italia (quotazione su richiesta)
- Visto di ingresso in Zimbabwe pagabile in loco di USD 30.00 a persona
Spese Quota da versare in loco alla guida per le spese logistiche (USD 300.00 a persona)
Botswana tourism levy (USD 30 a persona, da pagare in loco)
- Pasti non specificati nel programma 
- Tutte le escursioni facoltative 
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Eventuale adeguamento valutario entro 20 giorni dalla data della partenza
- Eventuali modifiche di itinerario per cause di forza maggiore  
- Assicurazione Intermundial Multiassistenza plus con annullamento (costo esplicitato a parte)
- Non è prevista la figura dell’accompagnatore dall’Italia (non prevista)
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Nota: se i clienti hanno più di 65 anni viene richiesto un certificato medico di sana e robusta costituzione 


Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali

Scarica il pdf 
con le condizioni contrattuali.

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale sui servizi a terra in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza 
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza 
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza 
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza 
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto. Le penali di cancellazione dei voli seguono le policy applicate dalla compagnia aerea al momento dell'emissione del biglietto. 

2) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Multiassistenza Plus senza Annullamento 

Scarica il pdf 
con le condizioni della polizza 
Scarica il pdf con i costi della polizza


3) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento 

Scarica il pdf con le condizioni "Multiassistenza Plus con Annullamento fino a un massimale di 5.000 euro a persona (copertura Mondo); fino a 3.000 euro (copertura Continentale) e fino a 1.750 euro (copertura Locale)"
Scarica il pdf con i costi " Multiassistenza Plus con Annullamento fino a un massimale di 5.000 euro a persona (copertura Mondo); fino a 3.000 euro (copertura Continentale) e fino a 1.750 euro (copertura Locale)"

Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento Plus" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento Plus" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI

Calendario viaggi di gruppo

Quando vuoi partire?

CERCA


Azonzo Travel a Radio News 24

Fabio Chisari, Founder & C.E.O. di Azonzo Travel, intervistato da Radio News 24.


Azonzo Travel a Porta a Porta

Fabio Chisari, Founder & C.E.O. di Azonzo Travel, parla in RAI, a PORTA A PORTA.


Azonzo Travel a Uno Mattina

Fabio Chisari, Founder & C.E.O. di Azonzo Travel, parla in RAI, a UNO MATTINA, dei viaggi per l'estate 2016 - 22/06/2016.





 

 

Parlano di noi

Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche

Destinazioni