Header Background
2004 - 2019 in viaggio da 15 anni

Viaggio in Kyrgyzstan e Mongolia in occasione del Naadam


Un viaggio alla scoperta del Kyrgyzstan e della Mongolia

4 - 16 luglio 2019

Proponiamo un viaggio in Kyrgyzstan e Mongolia per conoscere il patrimonio culturale, le similitudini e le differenze di questi due Paesi abitati da popolazioni seminomadi. In occasione del festival tradizionale del Naadam, l’evento culturale mongolo più importante e spettacolare dell’anno, si ha inoltre modo di pernottare nelle dimore tradizionali yurte e gher.

a partire da 2.500 €

Descrizione

Durante questo viaggio si visita la capitale del Kyrgyzstan Bishkek per poi raggiungere il lago Issyk Kul e il villaggio di Bokonbaevo, dove si pernotta in un campo di tradizionali yurte. Dopo aver ammirato la gola di Jeti Oguz e aver incontrato un falconiere locale, si visitano i monumenti principali della città di Karakol e i petroglifi di Cholpon Ata. Giunti al lago Songkol e al villaggio di Kochkor dove si pranza insieme ad una famiglia kirghiza locale, si visita inoltre una cooperativa di donne che producono i tipici “shirdak”, tappeti di feltro tradizionali che ricoprono l’interno delle yurte ed il complesso archeologico della Torre di Burana, riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Si raggiunge in volo Ulaan Baatar, la capitale della Mongolia, per una visita panoramica di questa città. Si assiste quindi al festival Naadam e alle competizioni tradizionali delle corse a cavallo, tiro con l’arco e lotta libera. Proseguimento al Parco Nazionale Gorkhi Terelj caratterizzato da rocce dalle forme particolari risalenti all’era Mesolitica dove si pernotta nelle tradizionali gher e infine al Parco Nazionale di Khustain Nuruu, per ammirare gli ultimi esemplari di cavalli selvaggi esistenti al mondo. Il viaggio termina a Ulaanbaatar con la visita del monastero buddista di Gandan, il più importante della Mongolia. Un itinerario completo per conoscere da vicino le tradizioni dei popoli nomadi.

Programma

PROGRAMMA. Dettaglio dei pasti inclusi: B=Breakfast; L=Lunch; D=Dinner

Giorno 1: 4 luglio
Italia – Bishkek  (Kyrgyzstan)

Partenza dall’Italia, pernottamento a bordo.

Giorno 2: 5 luglio
Bishkek – Lago Issyk kul – Bokonbaevo (B;L;D)   

Arrivo a Bishkek, accoglienza e trasferimento al My Hotel o similare. Prima colazione e tempo a disposizione per riposarsi. Pranzo e successiva visita della città, con il monumento dedicato all’eroe nazionale Manas, la statua dedicata alla leader del XIX secolo Kurmanjan Datka e la piazza principale Ala-Too dove giornalmente si effettua la cerimonia del cambio della guardia d’onore, per terminare nella Piazza della Vittoria. Nel tardo pomeriggio partenza per il lago Issyk Kul, situato a 1600 m sopra il livello del mare. Le sue dimensioni, 170 km di lunghezza e 70 km di larghezza, ne fanno il secondo lago alpino più grande del mondo. In passato questo lago inaccessibile agli stranieri veniva utilizzato dalla marina militare sovietica per testare siluri ad alta precisione lontano da occhi indiscreti. Dopo aver costeggiato la riva meridionale si arriva al villaggio tradizionale di Bokonbaevo. Sistemazione in campo tendato, nelle tradizionali “yurte”. Si tratta della dimora tradizionale dei popoli nomadi dell’Asia centrale, a pianta circolare e formata da una struttura in legno ricoperta da strati di feltro, decorata al suo interno con tappeti e ricami. Cena e pernottamento in yurta*.
*capacità di una yurta: da 2 a 4 persone, servizi igienici condivisi

Giorno 3: 6 luglio
Bokonbaevo - Jeti Oguz – Karakol (B;L;D) 
   
Prima colazione e partenza in direzione della città di Karakol, interessante per la sua architettura in stile tradizionale russo. Pranzo incluso. Lungo il tragitto, si effettua una sosta presso la gola di Jeti Oguz, circondata da montagne e colline ricoperte da foreste di abeti. All’ingresso della gola si trova una roccia che assomiglia ad un cuore spezzato, mentre in cima si può ammirare la roccia “dei sette buoi”: si tratta di un luogo antico e ricco di leggende, che durante il periodo sovietico ospitò un famoso sanatorio. In questo luogo si ha modo di incontrare un falconiere, un cacciatore che si dedica all’addestramento di falchi e aquile. Dopo la passeggiata, trasferimento a Karakol e sistemazione all’Hotel Green Yard o similare. Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

Giorno 4: 7 luglio
Karakol – Tepke - Cholpon Ata (B;L;D)     

Prima colazione e visita di Karakol: si inizia con la moschea Dungan, una costruzione unica nel suo genere, il cui stile ricorda una pagoda cinese. Si prosegue con la cattedrale ortodossa della Santa Trinità costruita interamente in legno e senza l’utilizzo di nessun chiodo, dove si trova una icona della madonna risalente al 1897. Si prosegue fino a Tepke per visitare una fattoria dedicata alla coltivazione di diverse varietà di grano, abeti rossi e all’allevamento di cavalli. Pranzo e partenza per Cholpon Ata, sulla sponda settentrionale del lago Issyk Kul. Qui, ai piedi del monte Kyungei Ala-Too, si trovano petroglifi risalenti ai secoli X – VII a.C. e III – V d.C., inoltre è possibile ammirare una splendida vista sul lago. Al termine della visita trasferimento all’hotel Karven Issyk Kul o similare. Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 5: 8 luglio
Cholpon Ata - Lago Songkol (B;L;D)   

Prima colazione e partenza per raggiungere il lago Songkol. Durante il percorso si costeggia la sponda settentrionale del lago Issyk Kul, attraversando impressionanti paesaggi di profondi canyon e gole della catena delle montagne del Tien Shan. Si possono ammirare la gola di Boom, il bacino idrico Orto Tokoi e il passo Kalmak Ashuu ad un’altitudine di 3445 metri. Si arriva al villaggio di Kochkor per pranzare insieme ad una famiglia kirghiza locale e proseguire fino a Songkol. La strada da percorrere per raggiungerlo è molto ventosa e sembra non finire mai, per questo il lago viene anche chiamato in lingua kirghiza “l’ultimo lago”. La zona circostante è invece considerata una delle migliori del Paese per il pascolo, dove gli abitanti del villaggio conducono il loro bestiame. Sistemazione in yurta*, cena e pernottamento.
*capacità di una yurta: da 2 a 4 persone, servizi igienici condivisi

Giorno 6: 9 luglio
Lago Songkol – Kochkor (B;L;D)   

Prima colazione e mattinata a disposizione per svolgere attività a proprio piacimento. Si ha inoltre modo di assistere ad una dimostrazione di come i nomadi costruiscono le yurte, partecipando facoltativamente all’attività. Dopo il pranzo partenza per Kochkor per visitare una cooperativa di donne che producono i tipici “shirdak”, tappeti di feltro tradizionali che vengono utilizzati per ricoprire il suolo all’interno della yurta. La tecnica di produzione è riconosciuta dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità, un processo lungo e complesso che richiede un lavoro minuzioso, dalla scelta del colore ai vari ornamenti. Sistemazione e cena presso la casa di una famiglia locale (sistemazione semplice, servizi igienici condivisi). Pernottamento. 

Giorno 7: 10 luglio
Kochkor – Bishkek (B;L;D)   

Prima colazione e partenza in direzione di Bishkek. Durante il percorso si sosta per visitare il complesso archeologico della Torre di Burana, riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Questo antico minareto situato a circa 12 km dalla città di Tokmok è testimonianza di una città fondata nel IX secolo, che ricoprì un ruolo strategico importante sulla Via della Seta. Il piccolo museo custodisce inoltre gli oggetti ritrovati durante gli scavi, tra cui una collezione di sculture sepolcrali in pietra detti “balbals”. A Tokmok si pranza insieme ad una famiglia locale, assistendo inoltre ad alcuni giochi a cavallo, attività molto importante nella cultura del popolo kirghizo. Arrivo a Bishkek e sistemazione presso il My Hotel o similare. Cena in un ristorante locale e pernottamento.

Giorno 8: 11 luglio
Bishkek – Ulaanbaatar (B;L;D)     (Mongolia)

Partenza al mattino molto presto per imbarcarsi sul volo per Ulaan Baatar in Mongolia, capitale ed unica grande metropoli del Paese. Disbrigo delle formalità doganali, incontro con la guida e partecipazione al Nadaam, l’evento culturale mongolo più importante e spettacolare dell’anno, che attira intere famiglie da tutta la Mongolia. Le celebrazioni includono per esempio gare di lotta libera e tiro con l’arco. Pranzo e successivo trasferimento in hotel. Tempo per riposarsi e nel tardo pomeriggio si effettua una breve visita panoramica della città. Ulaan Baatar è fondata lungo le sponde del fiume Tuul ed è circondata da montagne, tra le quali celebri sono i quattro monti sacri. La città è ricca di caratteristiche contrastanti in cui palazzi in stile sovietico si accompagnano ad antichi templi buddisti, moderni alberghi in costruzione, palazzi ministeriali in stile neoclassico, centri commerciali e locali alla moda, segno di un’effervescente vita notturna e di un tumultuoso sviluppo economico. Nelle periferie che si sviluppano lungo i pendii si incontrano invece le tradizionali gher, tende in feltro di forma circolare e baracche di legno. Pranzo incluso. Si passeggia fino alla piazza centrale della città Sukhebaatar dove sorgono i monumenti dedicati all’omonimo eroe e a Gengis Khan. Cena in un ristorante locale, rientro in hotel e pernottamento. 

Giorno 9: 12 luglio
Ulaanbaatar (B;L;D)
  
Prima colazione e partenza al mattino presto fuori dalla città di Ulaanbaatar per assistere al festival Naadam e alcune corse a cavallo. Si visita inoltre la gher di un addestratore di cavalli, un’esperienza davvero unica per capire meglio la cultura mongola. Secondo un detto popolare locale “i nomadi sono nati in sella”, infatti tra i partecipanti vi sono anche giovani tra i 5 e i 12 anni. Le gare non si svolgono su una pista particolare, ma direttamente sul terreno della steppa, dove si affrontano vari ostacoli come fiumi, burroni e colline. Pranzo in un ristorante locale e nel pomeriggio si torna all’evento del Naadam per osservare le finali di tiro con l’arco, le finali di lotta libera e le premiazioni. Cena in un ristorante locale, rientro in hotel e pernottamento. 

Giorno 10: 13 luglio 
Ulaanbaatar – Parco Nazionale Gorkhi Terelj (B;L;D) 
 
Prima colazione e trasferimento al Parco Nazionale Gorkhi Terelj, luogo pittoresco e particolare per la presenza di numerose rocce dell’era Mesolitica dalle forme particolari, trasformatesi grazie all’erosione degli agenti atmosferici nel corso dei secoli. Durante il tragitto si effettua una sosta presso l’imponente statua equestre di Gengis Khan, situata nel luogo in cui, secondo la leggenda, lui stesso trovò una frusta che gli fu di buon auspicio prima di vincere un’importante battaglia. Questa statua è la più grande al mondo nel suo genere, con un’altezza totale di 40 metri. Arrivo al campo gher all’interno del parco per il pranzo. Nel pomeriggio si effettua una breve escursione a cavallo fino al tempio della meditazione e la famosa “tartaruga di pietra”, un’enorme scultura naturale di 24 metri. All’interno del parco è inoltre possibile vedere gli “Ovoo”, caratteristici cumuli di pietre votive che i mongoli sistemano seguendo un preciso rituale per ringraziare gli dei e la natura, e dove le persone si fermano a pregare e a lasciare un piccolo sasso o un lembo di “khatag”, nastro azzurro beneaugurante. Cena e pernottamento in campo gher*.
*capacità di una gher: da 2 a 4 persone, servizi igienici condivisi

Giorno 11: 14 luglio 
Parco Nazionale Gorkhi Terelj – Parco Nazionale Khustain Nuruu (B;L;D)
  
Prima colazione e mattinata a disposizione per svolgere attività a proprio piacimento. Successiva partenza per il Parco Nazionale Khustain Nuruu con una pausa per il pranzo a Ulaanbaatar. Arrivo al Parco nazionale di Khustain Nuruu, che copre una superficie di 900 kmq. Qui, a partire dal 1993, sono stati reintrodotti i Takhi, chiamati anche cavalli di Prezewalski, ultimi esemplari di cavalli selvaggi esistenti al mondo. Sono cavalli di taglia piccola e corporatura robusta, con mantello color beige e crini neri. Sono geneticamente differenti dai cavalli domestici, per questo è importante che si riproducano tra loro. Attualmente il parco ospita un centinaio di esemplari. I momenti migliori per osservarli sono l’alba e il tramonto, quando si muovono in branco per abbeverarsi sulle rive del fiume Tuul. Visita del piccolo museo locale e visione di un filmato che illustra il progetto di reinserimento dei cavalli Takhi. Sistemazione in campo gher*, cena e pernottamento.
*capacità di una gher: da 2 a 4 persone, servizi igienici condivisi

Giorno 12: 15 luglio
Parco Nazionale Khustain Nuruu – Ulaanbaatar (B;L;D)  

Prima colazione e visita ad una famiglia nomade, per capire meglio il loro stile di vita. Qui inoltre si ha modo di partecipare ad una lezione di cucina in cui si preparano i “buuz”, ravioli di carne al vapore. Pranzo e rientro a Ulaanbaatar per la visita del monastero buddista di Gandan, che è il più importante della Mongolia, dove più di 500 monaci si dedicano alla pratica e alla preghiera. All'interno del complesso si ha modo di ammirare il tempio Migjid Janraisag, in cui si trova un'imponente statua alta 26 metri dorata del Buddha Migjid Janraisag, infine si raggiunge il Palazzo Museo di Bogd Khan, l’ultimo re del Paese, risalente al XIX secolo. Cena in un ristorante locale con uno spettacolo folcloristico tradizionale del gruppo Tumen-Ekh, che include musica, canti, danze e contorsioni. Rientro in hotel e pernottamento. 

Giorno 13: 16 luglio
Ulaanbaatar – rientro in Italia (B)

Prima colazione e trasferimento all’aeroporto in tempo utile per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia.

Una sola data di partenza:
4 luglio 2019

Dettaglio volo 11 JUL TK342 FRU ULN Bishkek – Ulaan Baatar 0415 1005 

Prezzi

Quota servizi a terra: euro 2.500,00 a persona in camera doppia/yurta condivisa
Supplemento sistemazione camera singola: euro 400,00

Supplemento facoltativo per utilizzo yurta doppia in Kyrgyzstan: euro 50,00 a persona 
Supplemento facoltativo per utilizzo yurta singola in Kyrgyzstan: euro 100,00 a persona 

Visto consolare Mongolia: euro 160,00 (è incluso anche il costo della pratica)

Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza

Assicurazione medico/bagaglio obbligatoria valida fino 79 anni: 49,15 euro a persona
Assicurazioni facoltative annullamento: quotazione su richiesta 

Partenza garantita con almeno 4 partecipanti. Numero massimo di partecipanti: 9 

N.B. Necessario passaporto con almeno 6 mesi di validità oltre la data di partenza

Viaggio adatto a persone con buono spirito di adattamento. Durante le notti in yurta, in campo gher e presso le famiglie locali i servizi igienici sono condivisi e l’igiene potrebbe lasciare a desiderare.

N.B. I clienti di Azonzo Travel saranno aggregati in loco a clienti internazionali di altri operatori per un massimo totale di 9 partecipanti


La quota comprende:

- Tutti i transfer da/per l’aeroporto a destinazione
- Tutti i trasferimenti interni in auto/minibus/pullman come da programma a seconda del numero dei partecipanti 
- Pernottamento di 5 notti in hotel, 2 notti in yurte condivise, 2 notti in campi gher condivise, 1 notte presso una famiglia nomade locale 
- Trattamento di pensione completa
- 1 litro di acqua a persona durante gli spostamenti
- Escursioni e ingressi come da programma
- Biglietti del festival Naadam
- Guide esperte locali in lingua inglese/spagnola durante tutto il tour


La quota non comprende:
- Voli internazionali dall’Italia (quotazione su richiesta)
- Volo Bishkek – Ulanbaatar (quotazione su richiesta)
- Pasti non specificati nel programma 
- Sacco a pelo (se si preferisce il proprio) Le yurte e i campi gher forniscono comunque coperte per i pernottamenti 
- Asciugamani per i pernottamenti in campi yurte e campi gher
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Supplemento facoltativo utilizzo yurta doppia/singola in Kyrgyzstan (costo esplicitato a parte)
- Eventuale adeguamento valutario entro 20 giorni dalla data della partenza
- Assicurazione Intermundial Multiassistenza plus senza annullamento (costo esplicitato a parte)
- Assicurazione Intermundial Multiassistenza plus con annullamento (costo da definire)
- Non è prevista la figura dell’accompagnatore dall’Italia (non prevista)
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma
NOTA: A seconda della località, la temperatura durante il periodo estivo varia notevolmente: durante il giorno si possono raggiungere i 40°, mentre la notte in altitudine la temperatura scende fino a 10°. Si consiglia di portare con sé l’abbigliamento necessario, protezione solare e occhiali da sole.

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali

Scarica il pdf 
con le condizioni contrattuali.

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale sui servizi a terra in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza 
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza 
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza 
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza 
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto. Le penali di cancellazione dei voli seguono le policy applicate dalla compagnia aerea al momento dell'emissione del biglietto. 

2) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Multiassistenza Plus senza Annullamento fino a 79 anni 

Scarica il pdf 
con le condizioni della polizza fino a 79 anni
Scarica il pdf con i costi della polizza fino a 79 anni

3) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento fino a 79 anni
Scarica il pdf con le condizioni "Multiassistenza Plus con Annullamento fino a un massimale di 3.500 euro a persona (copertura Mondo); fino a 2.500 euro (copertura Continentale) e fino a 1.500 euro (copertura Locale)"
Scarica il pdf con i costi " Multiassistenza Plus con Annullamento fino a un massimale di 3.500 euro a persona (copertura Mondo); fino a 2.500 euro (copertura Continentale) e fino a 1.500 euro (copertura Locale)"

Scarica il pdf c
on le condizioni "Integrazione Annullamento Plus" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento Plus" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"

Calendario viaggi di gruppo

Quando vuoi partire?

CERCA
Azonzo Travel a Porta a Porta

Fabio Chisari, Founder & C.E.O. di Azonzo Travel, parla in RAI, a PORTA A PORTA.


Azonzo Travel a Uno Mattina

Fabio Chisari, Founder & C.E.O. di Azonzo Travel, parla in RAI, a UNO MATTINA, dei viaggi per l'estate 2016 - 22/06/2016.



Parlano di noi

Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche

Destinazioni


APPROFONDIMENTI