Header Background
2004 - 2018 in viaggio da 14 anni

Viaggio in Peru' con Azonzo Travel


Tour affascinante per immergersi tra le vallate andine e la cultura inca

5 - 20 agosto 2018

Proponiamo un viaggio organizzato attraverso i grandi spazi del Perù e le sue straordinarie testimonianze archeologiche. Alla ricerca di mercati andini e scorci naturali davvero suggestivi. Un viaggio per rivivere atmosfere d’altri tempi attraverso un paesaggio e una cultura etnografica incredibile.

A partire da 3.250 €


Visualizza Azonzo in Peru in una mappa di dimensioni maggiori

Descrizione


Durante questo viaggio si ha la possibilità di visitare la capitale Lima e proseguire lungo la costa per raggiungere la Riserva Naturale di Paracas. Continuando verso sud si arriva a Nasca, con le misteriose “linee” e poi alla città di Arequipa considerata la porta delle Ande. Si raggiunge in volo Cusco, antica capitale dell’Impero Inca e da qui si parte alla volta della Valle Sacra degli Inca situata a 2.800 metri. Dopo aver visitato le fortezze di Ollantaytambo e le Saline di Maras, si raggiunge la straordinaria città perduta degli Inca di Machu Picchu. Si prosegue in direzione di Puno, passando per il tempio di Raqchi e lo spettacolare Canyon di Tinajani. Dopo aver ammirato il grande Lago Sacro degli Inca, il Titicaca, si arriva nella valle del Colca, rifugio degli ultimi condor. Un viaggio intenso per scoprire le bellezze di un Paese ricchissimo sia dal punto culturale che naturalistico. 

Programma

PROGRAMMA. Dettaglio pasti inclusi: B=Breakfast; L=Lunch; D=Dinner

Giorno 1: Domenica 5 agosto 
Italia – Lima 
Partenza dall’Italia per Lima. All’arrivo accoglienza e trasferimento presso l’hotel Casa Andina Select o similare, pernottamento.

Giorno 2: Lunedì 6 agosto 
Lima – Paracas (B;D) 
Prima colazione in hotel. Al mattino partenza per Paracas (240 km, 3 ore circa) seguendo la strada Panamericana che corre tra i paesaggi lunari della pampa desertica. Costeggiando l’Oceano Pacifico si prosegue in un ambiente desertico caratterizzato da sconfinate spiagge isolate battute dalle onde dell’Oceano e alte dune di sabbie interrotte da fertili vallate trasversali, vere e proprie oasi fluviali nel mezzo del deserto. Arrivo a Paracas e sistemazione presso La Hacienda Paracas o similare con una stupenda vista sulla Baia di Paracas. Nel pomeriggio escursione all’interno della Riserva Naturale, l’unica riserva naturale della costa peruviana, con una prima sosta presso il centro d’interpretazione. Proseguimento attraverso una zona desertica dove si ha modo di ammirare un’esplosione d’intensi colori che vanno dall’ocra delle dune di sabbia al blu cobalto del mare. Si costeggia l’oceano fino a raggiungere isolate spiagge e villaggi di pescatori. Rientro a Paracas, cena e pernottamento.

Giorno 3: Martedì 7 agosto 
Paracas – Nasca (B;D) 
Prima colazione in hotel e successivo proseguimento per Nasca (212 km, 3 ore circa) percorrendo la Panamericana attraverso sconfinate lande desertiche interrotte da verdi oasi fluviali. Arrivo a Nasca, famosa per i suoi antichi tessuti e per le ceramiche, che costituiscono uno dei più importanti risultati nel campo della policromia, ma soprattutto per le sue "linee" che rappresentano gigantesche figure di animali come il colibrì, il condor, la scimmia o forme geometriche come spirali, triangoli, trapezi, tracciate nel deserto rimuovendo uno strato di pietrisco grigio e lasciando affiorare il suolo chiaro e rimaste intatte per quasi duemila anni. In presenza di condizioni meteorologiche favorevoli sarà possibile, per chi lo desideri, effettuare il sorvolo delle “linee di Nasca” per ammirare dall’alto l’enigmatico intreccio di linee e disegni (costo esplicitato a parte). Sistemazione presso il Majoro Hotel o similare, cena e pernottamento. 

Giorno 4: Mercoledì 8 agosto 
Nasca – Arequipa (B;L) 
Prima colazione e successiva partenza per la città di Arequipa (562km, 10 ore circa), situata ad un’altitudine di 2.400 metri, considerata la porta delle Ande. Il tragitto offre una sequenza di scorci panoramici molto vari e suggestivi sulla costa desertica e selvaggia: isolate baie di pescatori, dune di sabbie a picco sul mare, rocce erose dal vento, immense spiagge battute dalle onde dell’Oceano Pacifico. Sosta per il pranzo presso la cittadina di Camanà da cui ci si lascia gradualmente alle spalle le distese del deserto costiero per salire, in un susseguirsi di paesaggi molto vari, lungo i primi contrafforti delle Ande fino a raggiungere l’anfiteatro di vulcani alle cui falde si trova la città di Arequipa, fondata nel 1.540 e situata nella fertile valle del fiume Chili. Arrivo e sistemazione presso il Casa Andina Select o similare, situato nel centro storico a pochi isolati dalla Plaza de Armas, pernottamento.

Giorno 5: Giovedì 9 agosto 
Arequipa (B;D) 
Prima colazione e successiva visita della città ricca di testimonianze coloniali: la Plaza de Armas, la Cattedrale, la Chiesa de la Compañia di Gesù con la cappella di San Ignacio de Loyola, interamente affrescata, e il Monastero di Santa Catalina fondato nel 1580, vero e proprio gioiello di architettura coloniale. Pomeriggio a disposizione per attività a proprio piacimento. Si suggerisce di visitare il Museo “Santuarios Andinos”, dedicato alla missione archeologica che portò alla scoperta della mummia Juanita lungo le pendici dell’imponente Vulcano Ampato. La visita rappresenta un’eccellente introduzione all’escursione nella Valle del Colca. In serata cena presso il ristorante Zig Zag, dove, in un ambiente caldo e accogliente, si potranno degustare le specialità della zona tra cui la carne di Alpaca. Pernottamento presso l’hotel.

Giorno 6: Venerdì 10 agosto 
Arequipa – Cusco – Valle Sacra (B;D) 
Prima colazione in hotel e successivo trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo per Cusco, antica capitale di un favoloso impero, adagiata a 3.450 metri. Per consentire una migliore acclimatazione all’altitudine si prosegue subito alla volta della Valle Sacra degli Inca situata a 2.800 metri. Sosta presso Awanacancha, centro di riproduzione dei camelidi sudamericani dove si potranno vedere quattro tipi di animali: lama, alpaca, vigogna e guanaco. Si potrà osservare il procedimento tradizionale di filatura, tintura e tessitura della lana per mano di esperte tessitrici provenienti da isolate comunità andine. Proseguimento per la località di Pisac le cui rovine, circondate da poderosi terrazzamenti, sono considerate uno degli esempi più pregevoli dell’architettura incaica. La particolarità di questo complesso è di presentare un insieme di siti archeologici tra cui si annoverano grandiosi terrazzamenti che seguono armoniosamente le curve dei pendii montagnosi, collegati da un sistema di sentieri protetti da muretti a secco, lungo i quali furono costruiti magazzini agricoli con tecniche particolarmente ingegnose per la conservazione dei prodotti. Nel pomeriggio si percorre gran parte della Valle Sacra degli Inca, costeggiando il fiume Urubamba e superando i paesi di Calca e Wayllabamba fino a giungere al piccolo borgo di Yucai. Sistemazione presso il Casa Andina Premium Valle o similare, resto del pomeriggio libero, cena e pernottamento.

Giorno 7: Sabato 11 agosto 
Valle Sacra – Ollantaytambo – Maras – Chinchero – Valle Sacra (B;D) 
Prima colazione in hotel e partenza al mattino per un breve trasferimento fino alla località di Ollantaytambo, l’ultimo paese della Valle Sacra. Nella tranquillità delle prime ore del mattino visita del caratteristico abitato, esempio vivente di un insediamento inca con molte costruzioni risalenti al passato. Il paese è sovrastato da un’immensa fortezza mai ultimata a causa del traumatico arrivo degli spagnoli e dello sconvolgimento del mondo Inca. Escursione alla fortezza sulla cui sommità fu eretto un tempio costruito con enormi blocchi di granito trasportati da una cava situata a diversi chilometri di distanza. Sensazionale scorcio sulla fertile vallata del fiume Urubamba. Al termine della visita tempo a disposizione per passeggiare per il caratteristico mercato. Proseguimento per le Salinas di Maras, situate su un risalto da cui si ha una splendida vista sulle vette innevate della Cordigliera di Urubamba. Ancora oggi, come al tempo degli Inca, le popolazioni locali estraggono il salgemma presente in un ruscello che sgorga dalla montagna canalizzandone l’acqua in più di 6.000 vasche dai colori cangianti intagliate nel ripido versante della montagna. Proseguiamo per la località di Chinchero al centro del grande altopiano posto a cavallo tra la valle di Cusco e la valle del fiume Urubamba. Visita del pittoresco villaggio che conserva interessanti resti archeologici e una deliziosa chiesetta interamente affrescata. Lungo una strada panoramica ritorno alla Valle Sacra degli Inca, con sosta al Mirador di Raqchi, cena e pernottamento in hotel.

Giorno 8: Domenica 12 agosto 
Valle Sacra – Muchu Picchu – Cusco (B) 
Prima colazione e successivo trasferimento alla stazione ferroviaria di Ollantaytambo e partenza con il treno Expedition che conduce a Machu Picchu. Il percorso, un’ora e mezza circa, si snoda lungo l’ampia vallata per poi fare ingresso nell’ambiente selvaggio dell’alta valle dell’Urubamba con ripide pareti rivestite di fitta vegetazione. Arrivo ad Aguas Calientes e proseguimento con un percorso di una decina di chilometri in minibus per la cittadella di Machu Picchu. Aggrappata, a 2.400 metri di altezza, ad un maestoso sperone di roccia che guarda la valle, Machu Picchu sembra davvero un luogo irraggiungibile, magicamente sospeso nel tempo. Visita dei resti dell’impressionante complesso archeologico, che rimase occultato per secoli dalla vegetazione tropicale. Tempo a disposizione per fare una camminata fino all”Inty Punku”, la Porta del Sole dove termina l’Inka Trail, il sentiero reale degli Inca. Nel primo pomeriggio ritorno in bus al villaggio di Aguas Calientes e partenza con il treno Expedition per Ollantaytambo. Arrivo e proseguimento con minibus privato per Cusco, sistemazione presso il Casa Andina Premium o similare, pernottamento.

Giorno 9: Lunedì 13 agosto 
Cusco (B;D) 
Prima colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita della città e dei resti archeologici circostanti. La fortezza di Sacsayuhaman, da cui si gode di una meravigliosa vista su Cusco, i centri cerimoniali di Quenco e Tambo. Visita del centro storico con la Plaza de Armas, contornata da edifici coloniali, il pittoresco mercato di San Pedro, il tempio di Coricancha o “tempio del Sole”, il più importante luogo di culto al tempo degli Inca, sulle cui fondamenta è stato costruito il Convento di Santo Domingo. Pomeriggio libero per relax e passeggiate. Cena in un ristorante locale. Pernottamento.

Giorno 10: Martedì 14 agosto 
Cusco – Raqchi – Canyon di Tinajani - Puno (B;L) 
Prima colazione e successiva partenza al mattino presto per la località di Puno percorrendo a ritroso la strada affrontata dai discendenti degli Inca molti secoli fa. Nel corso della giornata si attraversano grandi vallate e aridi altopiani dominati dai maestosi scenari della cordigliera andina. Lasciata la città di Cusco un centinaio di km più a sud, nei pressi della località di Raqchi, si visita il tempio dedicato al dio Viracocha, costituito da una serie di costruzioni in pietra e fango uniche nel suo genere nell’area andina. Visita delle fontane sacre e delle “colcas”, magazzini alimentari probabilmente costruiti per rifornire in caso di siccità la zona sud dell’impero chiamata Collasuyo dal nome della cultura pre-inca Colla. Sosta a La Raya (4319 m) il punto di massima altezza di fronte ai ghiacciai perenni della Cordigliera Vilcanota. Superato il paese di Ayaviri breve deviazione per visitare il Canyon di Tinajani, conosciuto dalle popolazioni locali come “Apu Tinajani” ovvero il Dio Tinajani. Si entra in un ambiente magico di rocce arenarie color rosso, pinnacoli e giganteschi totem.  Proseguimento per la città di Juliaca attraverso lo sconfinato altopiano. Box lunch durante il tragitto. Arrivo a Puno, situata a 3827 metri sulle sponde del Titicaca, e sistemazione presso il Casa Andina Premium Puno o similare. 

Giorno 11: Mercoledì 15 agosto 
Puno: Lago Titicaca - Isole Uros e Isola Taquile – Puno (B;L)
Prima colazione in hotel. Al mattino partenza per la navigazione sul lago Titicaca. In mattinata si giunge all’Isola di Taquile, una delle più grandi del lago Titicaca, inserita al centro dell’immenso bacino blu del lago sacro degli Inca. Passeggiata sull’isola attraverso terrazzamenti secolari. Visita di una comunità locale dove si potranno ammirare dei tessuti tipici. Da menzionare che i tessuti di Taquile, prodotti prevalentemente dagli uomini, abili tessitori mentre le donne si dedicano prevalentemente all’agricoltura, sono stati recentemente iscritti alla lista del patrimonio immateriale dell’umanità per la loro fattura originale e i complessi motivi simbolici che narrano. Al termine della visita proseguimento verso la Penisola di Capachica, una delle zone più tradizionali dell’intera regione di Puno. Splendida vista sulla costa selvaggia del Lago Titicaca. Pranzo presso la comunità di Santa Maria dove si potrà gustare la “pachamanca”, un piatto tradizionale preparato mediante un forno naturale interrato. Nel primo pomeriggio navigazione di rientro verso Puno. Sosta presso un’isolata comunità di Uros, che vive sulle cosiddette isole galleggianti, piattaforme realizzate ammucchiando fasci di totora. Rientro a Puno, pernottamento.

Giorno 12: Giovedì 16 agosto 
Puno  - Sillustani - Valle del Colca (B;D)
Prima colazione in hotel e al mattino presto partenza in direzione della mitica Valle del Colca. Breve deviazione per visitare la Necropoli di Sillustani dove si ammirano delle torri funerarie di forma cilindrica alte fino a 12 metri disseminate sulla sommità della penisola di Umayo circondata dall’omonimo lago. Al termine della visita proseguimento per la Valle del Colca.  La giornata consente di attraversare territori dai paesaggi spettacolari e sconfinati dove vivono in libertà diversi esemplari della fauna andina, tra distese quasi desertiche, laghi e curiose erosioni rocciose. Si risale la valle del fiume Santa Teresa fino a raggiungere il Lago Lagunillas, l’ultimo dei grandi laghi altiplanici, possibilità di avvistare branchi di fenicotteri. Proseguimento lungo l’altopiano fino al passo dei vulcani da cui si ha una magnifica vista sulla Cordigliera Centrale delle Ande formata in gran parte da montagne di origine vulcanica: il Misti, il Chachani, il Hualca Hualca. Arrivo nella località di Chivay capoluogo della vallata e sistemazione presso il Refugio del Colca o similare, cena e pernottamento

Giorno 13: Venerdì 17 agosto 
Valle del Colca (B;D)
Prima colazione e mattinata dedicata a scoprire i segreti della Valle del Colca, per secoli rimasta isolata dal resto del paese; si tratta di una grande vallata inter-andina i cui versanti sono interamente ricoperti da un’infinita rete di terrazzamenti. Uuna curiosità, la parola Ande deriva dalla parola spagnola “Andenerias” che significa terrazzamenti. Al mattino presto partenza in direzione nord dove il fiume impetuoso ha scavato una gola gigantesca che con i suoi oltre 3.000 metri di altezza, il doppio del Grand Canyon del Colorado, è una delle più profonde della Terra. Dal luogo denominato “Mirador del Cura” si potrà fare una passeggiata di una quarantina di minuti lungo uno spettacolare sentiero naturalistico che conduce alla famosa “Cruz del Condor”. Lo sguardo spazia sull’impressionante solco da cui, con un po’ di fortuna, è possibile cogliere il volo maestoso del condor. Al termine della visita ritorno al paese di Chivay. Tempo libero per il pranzo (facoltativo). Proseguimento verso il paese di Yanque per visitare il grazioso museo etnografico dedicato alle culture che si svilupparono nel passato e osservare graziose riproduzioni delle chiesette coloniali situate in ciascun paese della vallata. Passeggiata fino al ponte Sifon (15 minuti) da cui si possono osservare gli antichi magazzini di sementi scavati nella roccia, le “Colcas” appunto che danno il nome alla valle. Breve trasferimento in hotel e resto del pomeriggio a disposizione per attività a proprio piacimento, cena e pernottamento.  

Giorno 14: Sabato 18 agosto 
Valle del Colca - Arequipa – Lima (B)
Prima colazione e partenza per la città di Arequipa (180 km, 4 ore circa). Sosta presso il “Mirador de los Volcanes” per contemplare lo spettacolo dei grandi vulcani: il Misti e il Chachani verso la città di Arequipa e l’Ampato e il Hualca Hualca verso la Valle del Colca. Proseguimento attraverso la Riserva Nazionale di Pampa Canahuas, dove vivono allo stato selvaggio, in branchi composti da decine di animali, graziose vicuñas, alpaca e lama. Arrivo all’aeroporto di Arequipa, imbarco sul volo interno per Lima, all’arrivo trasferimento presso il Casa Andina Select Miraflores o similare, pernottamento. 

Giorno 15: Domenica 19 agosto 
Lima – rientro in Italia (B;L)
Prima colazione e successiva visita del centro storico della città. Durante l’escursione si può ammirare Plaza San Martin da cui attraverso la strada pedonale chiamata “Jiron de la Union” raggiungiamo la Plaza de Armas, contornata dal Municipio, dal Palazzo Presidenziale e dalla Cattedrale. Visita della Chiesa di San Francisco e dell’annesso monastero con il bellissimo chiostro. Proseguimento per il Museo Larco Herrera. Pranzo presso l’elegante ristorante “Cafe del Museo” situato all’intero della mansione coloniale che ospita l’esclusiva collezione. Nel pomeriggio visita del museo, una collezione privata di ori e ceramiche unici nel suo genere attraverso i quali si ripercorre la storia dell’antico Peru, con una particolare attenzione alle culture preincaiche Moche e Chimù. Pranzo presso l’elegante ristorante “Cafe del Museo” situato all’intero della mansione coloniale che ospita l’esclusiva collezione. Al termine del pranzo trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia. 
Nota: il volo di rientro deve partire nel tardo pomeriggio/sera

Giorno 16: Lunedì 20 agosto 
Arrivo in Italia

Voli interni previsti: Arequipa – Cusco e Arequipa – Lima 

Una data di partenza: 5 agosto 2018

Prezzi


-Quota: euro 3.250,00 a persona in camera doppia
-Supplemento sistemazione camera singola: euro 700,00
-Voli interni Arequipa – Cusco e Arequipa – Lima: totali euro 250,00 a persona 

-Sorvolo facoltativo linee di Nasca: euro 120,00 a persona 

Assicurazione medico/bagaglio obbligatoria fino 79 anni: 68,44 euro a persona 
Assicurazioni facoltative annullamento: quotazione su richiesta 

DETTAGLIO VOLI INTERNI (da riconfermare)
10/08/2018 AREQUIPA / CUSCO LA2094    08:45 / 09:45
18/08/2018 AREQUIPA / LIMA     LA2142 14:45 / 16:25

DETTAGLIO TRENI PER MACHU PICCHU – EXPEDITION
12/08/2018 OLLANTA / AGUAS CALIENTES EXP-81 06:10 / 07:40
12/08/2018 AGUAS CALIENTES / OLLANTA EXP-74 14:55 / 16:31

Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza

Partenza garantita, senza vincolo di numero minimo di partecipanti. 
Numero massimo di partecipanti: 10
 
N.B. Necessario passaporto con almeno 6 mesi di validità oltre la data di partenza

Attenzione. Alcuni trasferimenti possono risultare lunghi e un po’ faticosi

La quota comprende:
- Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto e stazione dei treni a/r
- Il percorso in treno Ollanta/Aguas Calientes andata e ritorno in categoria Expedition
- Tutti i trasferimenti interni come specificato nel programma 
- Pernottamenti in alberghi in camera doppia, come specificato nel programma
- Pasti come specificato nel programma
- Visite ed escursioni come da programma
- Escursione alla Valle del Colca con guida privata parlante italiano (il servizio della guida inizia dalla Valle del Colca. Nel trasferimento da Puno alla Valle del Colca la guida parte da Puno solo nelle basi 5/6 pax e 7/9 pax, nelle basi 2 e 3/4 pax e previsto solo l’autista parlante spagnolo)
- Le tasse di ingresso a monumenti, musei, aree archeologiche e parchi naturali durante le visite guidate 
- Escursione sul Lago Titicaca con servizio semiprivato con imbarcazione condivisa con altri turisti e guida parlante Italiano (da 1 a 9 persone)
- Guide locali private in lingua italiana a Lima, Cuzco, Machu Picchu e Arequipa
- Polizza “Garanzia diritti del passeggero” 

La quota non comprende:
- Voli internazionali Italia – Perù – Italia (quotazione su richiesta)
- Voli interni (costo esplicitato a parte)
- Pasti non specificati nel programma
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Accompagnatore dall'Italia (non previsto)
- Sorvolo delle linee di Nasca (costo indicato a parte)
- Assistenza in aeroporto alla partenza (non prevista)
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma
- Eventuale adeguamento valutario entro 20 giorni dalla data della partenza
- Assicurazione Intermundial Multiassistenza plus senza annullamento (costo esplicitato a parte)
- Assicurazione Intermundial Multiassistenza plus con annullamento (costo da definire)

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali

Scarica il pdf 
con le condizioni contrattuali.

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale sui servizi a terra in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza 
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza 
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza 
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza 
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto. Le penali di cancellazione dei voli seguono le policy applicate dalla compagnia aerea al momento dell'emissione del biglietto. 

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Multiassistenza Plus senza Annullamento fino a 79 anni 

Scarica il pdf 
con le condizioni della polizza fino a 79 anni
Scarica il pdf con i costi della polizza fino a 79 anni

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento fino a 79 anni
Scarica il pdf con le condizioni "Multiassistenza Plus con Annullamento fino a un massimale di 3.500 euro a persona (copertura Mondo); fino a 2.500 euro (copertura Continentale) e fino a 1.500 euro (copertura Locale)"
Scarica il pdf con i costi " Multiassistenza Plus con Annullamento fino a un massimale di 3.500 euro a persona (copertura Mondo); fino a 2.500 euro (copertura Continentale) e fino a 1.500 euro (copertura Locale)"

Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento Plus" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento Plus" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"

Calendario viaggi di gruppo

Quando vuoi partire?

CERCA

Azonzo Travel a Uno Mattina

Fabio Chisari, Founder & C.E.O. di Azonzo Travel, parla in RAI, a UNO MATTINA, dei viaggi per l'estate 2016 - 22/06/2016.



Parlano di noi

Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche

Destinazioni


APPROFONDIMENTI