Header Background
2004 - 2018 in viaggio da 14 anni

Titolo viaggio uniformato

Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisici elit, sed eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua

26 ottobre - 6 novembre 2014

Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquid ex ea commodi consequat. Quis aute iure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint obcaecat cupiditat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

A partire da 1.600 €

chiedi informazioni

Descrizione

Durante questo viaggio che parte dalla capitale siriana di Damasco, con la sua famosa Moschea degli Omayyadi, si visitano le città di Aleppo una delle più antiche del mondo, la famosa cittadella medioevale di Crac des Chevaliers e i resti dell’antica Palmira. Si prosegue nel territorio giordano con l’antica città romana di Jerash, la capitale Amman e l’area sacra del Monte Nebo, si giunge ai resti della magica città di Petra, vero e proprio gioiello considerato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e si termina con il Wadi Rum , il deserto di Lawrence d’Arabia. 


Giorno 1: Venerdì 9 aprile
Italia - Damasco

Partenza dall’Italia con volo di linea in serata. Arrivo alle ore 1.35, accoglienza e trasferimento in pullman al Damascus Carlton o similare. Pernottamento.

 

Giorno 2: Sabato 10 aprile
Damasco
Prima colazione e giornata interamente dedicata alla visita di Damasco. La città, metropoli più grande del Paese e ricca di contrasti, rivendica insieme alla rivale Aleppo il titolo di centro abitato più antico del mondo. Durante la visita si può ammirare la famosa Moschea degli Omayyadi è il principale edificio di culto della città. La moschea, che misura 158 X 100 metri, ha al suo interno una profusione di mosaici  e marmi senza precedenti che la resero nel Medioevo una delle meraviglie del mondo. Si prosegue con la visita con il Palazzo di Azem situato a sud della moschea rappresenta un’oasi di pace. Fu fatto costruire nel 1749 dal governatore di Damasco in arenaria e basalto nero per creare fasce bianche e nere alternate. Si continua con la Street Called Straight, l’antica via recta dove è possibile ammirare i resti di un arco romano, la chiesa di Anania e la Cappella di San Paolo, infine visita al Museo Nazionale fondato nel 1919, conserva una delle più importanti collezioni archeologiche del mondo. I reperti documentano la storia della Siria dalla preistoria alla fine del periodo arabo-islamico. Pranzo durante l’escursione. Cena e pernottamento in hotel.

 

Giorno 3: Domenica 11 aprile
Damasco – Aleppo

Prima colazione e successiva partenza in direzione di Aleppo. Seconda città della Siria e una delle più antiche città del mondo. Si trova a nord-ovest del Paese sull'altopiano siriano settentrionale. Aleppo è anche detta la "città grigia" (esh-Sheba) a causa del caratteristico colore delle case costruite con roccia calcarea. Tuttavia questo soprannome non descrive l’animo della città, crocevia storico di popoli e di culture. All’arrivo visita della città con la Grande Moschea dotata di un minareto alto 47 metri costruito nel 1090, il Caravenserraglio mamelucco del XVII secolo, il bazar coperto e la chiesa di San Simeone situata nei dintorni della città. Questa chiesa, luogo di pellegrinaggio, è stata costruita intorno alla colonna dove si dice abbia vissuto per trentasei anni Simeone, lo Stilita. Rientro in città e sistemazione al Aleppo Riga Palace o similare. Cena e pernottamento in hotel.

 

Giorno 4: Lunedì 12 aprile
Aleppo – Maloula – Crac de Chevaliers – Palmira

Prima colazione e partenza in direzione di Palmira. Lungo il tragitto visita di Maaloula piccolo paese di montagna situato ad una altitudine di 1500 metri con le sue case abbarbicate sul pendio della stretta gola sulla quale è posizionata. Si prosegue con la famosa cittadella medioevale di Crac des Chevaliers, leggendaria fortezza crociata del XIII secolo che poteva ospitare una guarnigione di quattromila tra soldati e cavalieri.  Nel tardo pomeriggio arrivo a Palmira, sistemazione presso il Palmira Zenobia Hotel o similare, cena e pernottamento.

 

Giorno 5: Martedì 13 aprile
Palmira – Damasco
Prima colazione e giornata dedicata alla visita di Palmira considerato uno dei più importanti siti archeologici del mondo e centro carovaniero per i viaggiatori ed i mercanti che attraversavano il deserto siriaco. Durante la visita si può ammirare l’imponente teatro, l’agorà che veniva utilizzato come luogo per i dibattiti pubblici e come mercato. Si prosegue con la visita delle tombe, che non hanno equivalenti nelle città dell’antico oriente. La necropoli più importante, detta la "valle delle tombe" si estende ad ovest della città e ospita numerose tombe a forma di torre. Si continua con il famoso tempio di Bel risalente al 32 Dc, che rappresenta la sovranità romana nella città e vanta un enorme cortile murario di 175 metri. Infine si visita il grande colonnato, arteria principale della città che si estendeva dall’entrata del tempio principale al tempio funebre. Successiva partenza in direzione di Damasco, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

 

Giorno 6: Mercoledì 14 aprile
Damasco – Jerash – Amman

Prima colazione e successiva partenza in direzione di Amman. Lungo il tragitto visita dell’antica città romana di Jerash, costruita in prossimità del fiume omonimo a circa 40 chilometri a nord di Amman. Già abitata nel neolitico, ma fiorita intorno al 332 a.C., sotto Alessandro Magno e conquistata da Pompeo nel 63 a.C. Jerash raggiunse l’apice del suo sviluppo all’inizio del III secolo, quando ricevette lo status di colonia, ma da quel momento incominciò anche il suo declino. Si possono ammirare l’arco di trionfo, l’ippodromo, la porta sud, il tempio di Zeus, il foro, il teatro sud, la strada colonnata, con le sue 1.000 colonne, il tetrapilo sud, i bagni orientali, l’agorà, la cattedrale, la chiesa di San Teodoro, l’edificio omayyade, il ninfeo, il tempio di Artemide, la chiesa del viadotto, il tetrapilo nord, i bagni occidentali, il teatro nord, la chiesa del vescovo Isaia, la porta nord e numerose altre chiese. Si prosegue in direzione di Amman, all’arrivo sistemazione presso il Amman Grand Palace o similare, cena e pernottamento.

 

Giorno 7: Giovedì 15 aprile
Amman - Madaba – Monte Nebo – Kerak - Aqaba

Dopo la prima colazione si parte in direzione di Madaba, nota soprattutto per i mosaici bizantini, fra cui la famosa mappa della Palestina che risale al VI secolo. Madaba è anche il maggior centro cristiano di tutta la Giordania ed è da lungo tempo un ottimo esempio di tolleranza religiosa. Si visita la chiesa greco-ortodossa di San Giorgio, in cui si trova il mosaico più interessante di tutta la città. Si tratta, appunto, di una dettagliata carta geografica della Palestina e del basso Egitto. Nonostante il mosaico risalga al 560, è possibile scorgere ancora oggi il Nilo, il Mar Morto e la pianta della città di Gerusalemme, con indicata la posizione della chiesa del Santo Sepolcro. Vicino a Madaba si visita anche la famosa scuola di mosaico, il cui direttore è una donna, per farsi spiegare come venivano realizzati i mosaici nel periodo fra il IV e il VI secolo. Si lascia Madaba per salire sul Monte Nebo. Questa area sacra è dedicata alla memoria di Mosè. Da qui egli scorse la terra promessa e qui si dice sia posta la sua tomba. Sulla cima si erige una chiesa tenuta da frati francescani italiani.
Si prosegue poi per giungere alla città di Kerak, arroccata sulla cima di un'altura, è dominata dalla mole di un castello crociato. Ci si dirige infine verso Aqaba, sistemazione presso l’Aqaba hotel o similare. Cena e pernottamento.

 

Giorno 8: Venerdì 16 aprile
Aqaba - Petra - Aqaba
Prima colazione e trasferimento a Petra. Intera giornata dedicata alla visita di Petra, l’antica capitale dei nabatei, un vero gioiello archeologico, storico e architettonico che l’UNESCO protegge come Patrimonio dell’Umanità. L’area archeologica è molto vasta, si tratta di 25 Km, dove più o meno ogni pietra è un monumento. Un sentiero stretto e tortuoso chiamato Siq conduce ne cuore della città. Si incontra sulla sinistra il Brooke Hospital for Animals, dove vengono curati gli animali selvatici della zona, poi via via tutti gli spettacolari monumenti: la Tomba dell’Obelisco, il luogo dei sacrifici Al-Madras, il Khazneh (Tesoro), l’Anfiteatro, le Tombe Reali, il Mausoleo di Sesto Fiorentino, la Strada colonnata, un mercato, un ninfeo, un bagno nabateo, il Temenos, il tempio meridionale, il Qasr-al-Bint Firaun (o Castello della figlia del faraone), il Tempio dei Leoni alati, la Chiesa bizantina e il massiccio delle prigioni (Al-Habis), con il suo museo. Successivo rientro ad Aqaba. Cena e pernottamento in hotel.

 

Giorno 9: Sabato 17 aprile
Aqaba – Rum - Mar Morto - Amman

Prima colazione e tempo a disposizione per attività a proprio piacimento. Successiva partenza in direzione dello straordinario Wadi Rum, il deserto di Lawrence d’Arabia. Il Wadi Rum offre paesaggi desertici veramente straordinari, e nonostante il gran numero di visitatori, l’atmosfera rimane genuina e la sua minacciosa maestosità intatta. Le sue formazioni rocciose che emergono dalle dune spesso assumono forme bizzarre e spettacolari. Fra i più famosi citiamo il Jebel Rum (1754 mt.) e i Jebel Barrakh, Umm al-Ishreen al-Kharazeh, Umm E’jil, e Nassraniyyeh. Lungo il tragitto si visitano anche la fonte di Lawrence d’Arabia, un tempio nabateo del I secolo e diversi siti di incisioni  e di arte rupestre thamudica e cubica. Si prosegue alla volta di Amman, lungo il tragitto sosta al Mar Morto presso il Dead Sea Spa Resort dove è possibile effettuare un bagno. All'arrivo ad Amman sono disponibili delle camere in day use. Cena in hotel. In tarda serata trasferimento in aeroporto in tempo utile per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia.

 

Giorno 10: Domenica 18 aprile
Arrivo in Italia

 

Una sola data di partenza: 9 aprile 2010 (Partenza di base da Milano e Roma. Possibilità di partire da altre città italiane salvo verifica eventuali costi aggiuntivi e disponibilità).

 

Quota: euro 2.150,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 400,00
Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza
Partenza garantita. Numero massimo di partecipanti: 10

 

La quota comprende:
- Volo internazionale di linea in classe economy. Partenza di base da Milano e Roma. Possibilità di partire da altre città italiane, salvo verifica eventuali costi aggiuntivi e disponibilità.
- Tasse aeroportuali
- Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto
- Tutti i trasferimenti interni in pullman
- Pernottamenti in alberghi, come specificato nel programma
- Trattamento di pensione completa
- Escursioni, visite e ingressi come specificato nel programma
- Jeep nel Wadi Rhum

- Teli a disposizione presso il Dead Sea Resort
- Guide locali esperte parlanti italiano durante tutto il tour

- Visto Siria e Giordania
- Assicurazione medica e bagaglio

 

La quota non comprende:
- Tasse di uscita dalla Siria al confine con la Giordania (USD 12 a persona da pagare in loco)
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere

- Accompagnatore dall’Italia
- Assistenza in aeroporto alla partenza
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Chiedi Informazioni

+39 02 3651 3294
invia

parlano di noi

Testate giornalistiche

PARTI CON NOI!
CONTATTACI SUBITO
PER INFORMAZIONI

mappa itinerario


Visualizza Azonzo in Siria e Giordania 2010 in una mappa di dimensioni maggiori

destinazioni

sezione approfondimenti