Header Background
2004 - 2018 in viaggio da 14 anni

Titolo viaggio uniformato

Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisici elit, sed eiusmod tempor incidunt ut labore et dolore magna aliqua

26 ottobre - 6 novembre 2014

Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquid ex ea commodi consequat. Quis aute iure reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint obcaecat cupiditat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

A partire da 1.600 €

chiedi informazioni

Descrizione

Durante questo meraviglioso viaggio si ha la possibilità di visitare Albuquerque centro economico e culturale del Paese, il Chaco Canyon uno dei principali centri culturali degli antichi Pueblo, il Canyon de Chelly con le sue affascinanti costruzioni e pitture rupestri dall’atmosfera mistica, la riserva di Hopi in cui vi abita una delle tribù più antiche e incontaminate da influenze esterne, il Pueblo di Zuni famoso per l’artigianato locale, il Pueblo di Taos, riconosciuto dall’Unesco come Patrimonio Mondiale dell’Umanità, e infine Santa Fe capitale e luogo tra i più affascinanti del Southwest con il suo leggendario Indian Market. Un viaggio unico in una terra ricca di leggende, dai panorami mozzafiato.

Giorno 1: Mercoledì 12 agosto
Italia – Albuquerque

Partenza dall’Italia con volo di linea. Arrivo all’aeroporto di Albuquerque. Accoglienza e successivo trasferimento al Best Western Rio Grande o similare. Pernottamento.

Giorno 2: Giovedì 13 agosto
Albequerque – Cuba - Chaco Canyon - Farmington

Prima colazione e successiva partenza per Farmington. Sosta per un picnic nei pressi della città di Cuba e successivo arrivo al Chaco Canyon per visitare le splendide rovine di una civiltà ancora in parte sconosciuta e vissuta qui tra l’800 e il 1300 d.C. E’ il più grande sito archeologico del New Mexico e del Southwest. Era un centro religioso e commerciale i cui abitanti sono poi scomparsi attorno al 1.300 e si ritiene che siano confluiti in quelli che oggi sono i Pueblo del New Mexico e dell’Arizona. La visita dura circa 3 ore e si è accompagnati da un ranger che illustra i vari aspetti della cultura locale tra cui l’importanza dell’astrologia nella cultura di Chaco. I diversi insediamenti sono disseminati ai piedi di rocce rosse altissime. Proseguimento verso nord per arrivare a Farmington. All’arrivo sistemazione presso il Best Western Inn & Suites o similare. Cena libera e pernottamento.

Giorno 3: Venerdì 14 agosto
Farmington – Aztec – Canyon de Chelly

Prima colazione e partenza in direzione di Aztec per visitare le rovine di un antico pueblo e una grande kiva, la stanza semi sotterranea dedicata al raccoglimento e alle preghiere, di cui si vedono tracce in tutti i siti archeologici. Si prosegue successivamente per raggiungere Canyon de Chelly. Lungo il tragitto si attraversa la Navajo Nation e Shiprock, un enorme masso isolato, sacro ai Navajo, che assomiglia ad una nave nel deserto. Visita al vecchio Toadlena Trading Post, in una zona deserta diventata famosa per un genere di tessuti Navajo che oggi sono diventati dei capolavori dell’arte tessile. I Trading Post, a partire dall’inizio del 900, erano una “istituzione” fondamentale per la sopravvivenza dei nativi che vivevano sparsi e su vaste aree, definendolo oggi un antenato dei grandi magazzini. Ai Trading Post le popolazioni native si rifornivano di cibo e altri generi di prima necessità e vendevano i loro prodotti ottenendo anche, in cambio delle proprie merci, prestiti in danaro. Pranzo a base di cibi Navajo. Successiva visita del piccolo museo che mostra una stupenda raccolta storica di tessuti e incontro con alcune tessitrici Navajo. Proseguimento per Canyon de Chelly e sosta ai lookput da cui si gode una vista emozionante. All’arrivo sistemazione presso il Thunderbird Lodge o similare. Cena libera e pernottamento.

Giorno 4: Sabato 15 agosto
Canyon de Chelly

Prima colazione e visita al Canyon de Chelly, uno tra i più suggestivi luoghi del New Mexico, ricco di storia e vestigia delle antiche popolazioni. Escursione in jeep accompagnati da una guida Navajo, si va alla scoperta del fondo del canyon con le sue affascinanti costruzioni e pitture rupestri. Dopo il pranzo libero si prosegue la visita nella zona più alta del canyon dalla quale si può godere di una vista e di un panorama mozzafiato. Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

Giorno 5: Domenica 16 agosto
Canyon de Chelly – Hopi - Winslow

Prima colazione e successiva partenza verso ovest in direzione della riserva Hopi. Lungo il tragitto sosta al famoso Hubbell Trading Post, che conserva tutti gli elementi e il sapore di un tempo. Sosta al vecchio Trading Post di Keams Canyon, oggi diventata una bella galleria e successiva visita a uno dei villaggi più antichi della riserva Hopi, accompagnati da una guida locale. Si prosegue con Walpi, che come gli altri villaggi, è collocato sopra una mesa con una strettoia larga appena 4 metri e mezzo. Nel villaggio si trovano molti scultori di katsina, le cosiddette bambole in legno leggerissimo che rappresentano gli spiriti che sovrintendono tutte le attività del pueblo. Si prosegue per la Second Mesa per il pranzo libero, nell’unico ristorante della riserva. Proseguimento in direzione di Winslow. All’arrivo sistemazione all’hotel La Posada, albergo storico disegnato da Mary Colter, per accogliere i primi viaggiatori all’inizio del ‘900 curiosi di scoprire il mondo degli indiani, i primi abitanti del continente americano. L’albergo creato lungo la ferrovia che scorre ancora oggi proprio sul lato sud, è rappresentativo dello stile locale. Cena libera e pernottamento.

Giorno 6: Lunedì 17 agosto
Winslow – Petrified Forest - Acoma

Prima colazione e successiva partenza per visitare la Petrified Forest, una terra ricca di fossili del periodo Triassico (225 milioni di anni fa) e di frammenti di ceramiche delle antiche città native. La visita inizia con la Painted Desert Inn per conoscerne le sue origini che testimoniano una parte importante della storia dell’architettura e contiene dipinti di un famoso artista hopi. Sosta durante il percorso per un pranzo nativo al pueblo di Zuni, il più distante dal Rio Grande ma il primo che ha avuto la visita dei conquistadores a metà del ‘500. Gli Zuni sono noti per il loro tipico artigianato locale: i gioielli, piccole sculture in vari tipi di pietre, fetish, le katsinam e i vasi. Nel villaggio, inoltre, è presente una bella chiesa del 1629, distrutta durante la rivolta contro gli spagnoli, il cui interno presenta dei dipinti di katsinam Zuni, di Alex Seotewa, che si inseriscono sugli oggetti sacri cattolici in modo curioso. Si prosegue quindi a est verso la roccia di El Morro, nota per avere iscritte le firme di famosi conquistadores spagnoli passati di lì tra il 500 e 600. Durante il tragitto lungo il vecchio sentiero che collega Zuni a Acoma, si devia per la Ice Cave, grotta che al suo interno mantiene i ghiacci di milioni di anni fa. All’arrivo sistemazione presso il Sky City Hotel o similare, cena libera e pernottamento.

Giorno 7: Martedì 18 agosto
Acoma - Taos

Prima colazione e primo contatto con la realtà nativa Acoma, chiamata Sky City per la sua collocazione in cima ad una “mesa”, il tipico altipiano del Southwest. La città è abitata da oltre 1000 anni ed è stata al centro di eroici combattimenti contro i conquistadores verso la fine del ‘500. Il vecchio pueblo è ancora senza elettricità. Vi risiedono poche famiglie ma durante le numerose cerimonie centinaia di persone vi si riuniscono per le danze. Qui risiedono numerose vasaie che tramandano l’antica tradizione che ha reso i vasi di Acoma famosi nel mondo. Pranzo libero. Dopo una visita alla chiesa di Laguna si prosegue verso est dove si giunge a Mountainair. Attorno a questo paesino si trovano tre chiese missionarie di Salinas del 600, in parte diroccate, ma di grande bellezza: in una di queste aveva sede l’Inquisizione. Successivamente si prosegue fino a Taos attraversando Galisteo, un romantico villaggio bucolico. All’arrivo sistemazione presso il Sagebrush Inn o similare. Cena libera e pernottamento.

Giorno 8: Mercoledì 19 agosto
Taos

Prima colazione e visita del piccolo villaggio di Taos, popolato da artisti e collocato in un vasto altipiano, a circa 2.500 metri di altezza, ai piedi delle montagne più alte dello stato. Visita di Taos Pueblo, il villaggio indiano più bello e importante del New Mexico che è riconosciuto dall’Unesco come Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Visita del Millicent Rogers Museum nell’abitazione di un’ereditiera newyorkese vissuta a Taos per una ventina di anni, fino al ’53, dove sono esposte le sue splendide collezioni di arte nativa del Southwest. Pranzo libero. Si prosegue attraversando il Gorge, uno strapiombo emozionante sul Rio Grande, per rientrare in città. Tempo a disposizione per attività a proprio piacimento. Cena libera e pernottamento.

Giorno 9: Giovedì 20 agosto
Taos – Ojo Caliente – Taos

Prima colazione e partenza in direzione di Ojo Caliente, un luogo con sorgenti di acque minerali calde in cui si bagnavano e curavano già le popolazioni native migliaia di anni fa. Tempo a disposizione. Successiva partenza per Abuquiú, una terra meravigliosa e drammatica, con rocce rosse e ocra che hanno ispirato molti dipinti di Georgia O’Keffe, vissuta qui per decine di anni. Nel primo pomeriggio, nella vecchia Abiquiú Inn, si percorre una strada sterrata per circa 40 minuti, costeggiando il bel fiume Chama, per arrivare ad un monastero benedettino, isolato e magico, Christ in the Desert. Rientro a Taos per la cena in un ristorante del centro. Pernottamento in hotel.

Giorno 10: Venerdì 21 agosto
Taos – Ranchos de Taos – Santa Fè

Prima colazione e partenza per il borgo di Ranchos de Taos per ammirare la chiesa di San Francesco di Assisi, la più amata dagli artisti internazionali. Successiva discesa lungo il canyon del Rio Grande. Sosta presso il pueblo di San Ildefonso, patria di Maria Martinez, la vasaia più importante di tutti i tempi, che riscoprì le antiche tecniche vasaie per realizzare le sue famose ceramiche nere con disegni in nero lucido. Si prosegue per Chimayo’ dove si trova la Lourdes del Southwest, dove è presente una chiesa al cui interno sono rappresentate stupende opere e dipinti antichi. Si dice che il fango che si trova nel sottosuolo abbia realizzato numerosi miracoli, motivo per cui è meta di pellegrinaggio. Pranzo libero. Proseguimento per Santa Fe, all’arrivo visita a Canyon Road, l’antica mulattiera nelle cui case si trovano oltre 70 gallerie di diversi tipi di arte, che in questo periodo dell’anno inaugurano mostre interessanti. Successiva sistemazione presso il The Lodge o similare. Cena in un ristorante tipico con cucina locale. Pernottamento in hotel.

Giorno 11: Sabato 22 agosto
Santa Fè

Sveglia al mattino presto e successiva visita del Santa Fe Indian Market, costituito da quasi settecento stand sulla Plaza del ‘600, e gli oltre 1200 artisti provenienti da cento diverse tribù. Nel gazebo posto al centro della Plaza si alternano spettacoli e gare. Alle ore 7.00 ha luogo la cerimonia inaugurale con una banda di tamburi tradizionali e l’aquila reale. Attorno alla piazza si possono visitare diverse gallerie interessanti e il New Mexico Museum of Art, il primo edificio in stile Pueblo Revival della città. Pranzo libero e visita al museo unico nel suo genere, l’International Folk Art Market, sulla Museum Hill, ai piedi delle montagne Sangre de Cristo, da cui si gode un panorama stupendo. Rientro in hotel per un po’ di relax. Cena libera in centro città. Pernottamento.

Giorno 12: Domenica 23 agosto
Santa Fè - Albuquerque

Prima colazione e visita a SITE Santa Fe, sede di mostre di arte contemporanea e della Biennale, si prosegue con il Georgia O’Keeffe Museum con una vasta raccolta dell’artista vissuta qui per quasi cinquanta. Pranzo libero. Primo pomeriggio a disposizione e partenza intorno alle ore 16.00 per rientrare ad Albuquerque. All’arrivo sistemazione presso il Best Western Rio Grande o similare. Cena di arrivederci in ristorante. Pernottamento in hotel.

Giorno 13: Lunedì 24 agosto
Albuquerque – rientro in Italia

Prima colazione e trasferimento in tempo utile all’aeroporto per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia.

Giorno 14: Martedì 25 agosto
Arrivo in Italia.


Una sola data di partenza: 12 agosto 2009 Partenza di base da Milano. Possibilità di partire da altre città italiane, salvo verifica eventuali costi aggiuntivi e disponibilità

Quota: euro 3.700,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 650,00
Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza
Partenza garantita. Numero massimo di partecipanti: 10


La quota comprende:
- Volo internazionale di linea in classe economy. Partenza di base da Milano. Possibilità di partire da altre città italiane, salvo verifica eventuali costi aggiuntivi e disponibilità
- Tasse aeroportuali
- Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto
- Tutti i trasferimenti interni in mini coach, come da programma con autista/guida
- Pernottamenti in alberghi, come specificato nel programma
- Trattamento di pernottamento e prima colazione
- Pranzi e cene (pranzi del giorno 2,3,6 / cene del giorno 9,10,12)
- Entrate nei parchi, musei, pueblo
- Visite in jeep a Canyon de Chelly
- Guide in lingua italiana
- Assicurazione medica e bagaglio

La quota non comprende:
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Pasti non specificati nel programma
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Chiedi Informazioni

+39 02 3651 3294
invia

parlano di noi

Testate giornalistiche

PARTI CON NOI!
CONTATTACI SUBITO
PER INFORMAZIONI

destinazioni

sezione approfondimenti