Header Background
2004 - 2017 in viaggio da 13 anni

Azonzo in Georgia e Azerbaijan


Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Un tour per chi desidera conoscere mete insolite, sia dal punto di vista culturale che paesaggistico

21 - 30 aprile 2014

Proponiamo un itinerario interessante dalla capitale georgiana Tbilisi a quella azera Baku, attraversando paesaggi rurali caratterizzati da monasteri, caravanserragli medioevali e la particolare regione dei vulcani di fango.

chiedi informazioni

Descrizione

Il viaggio incomincia con la visita della capitale della Georgia, Tbilisi, con l’antica Fortezza di Narikala e le celebri terme sulfuree. Si prosegue con Mtskheta, situata alla confluenza dei fiumi Mtkvari e Aragvi, che conserva il Monastero di Jvari, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Attraversando la suggestiva regione vitivinicola di Kakheti, si giunge a Tsinandali dove si trova l’antica tenuta della famiglia Chavchavadze e da qui si arriva a Telavi. Si attraversa il confine con l’Azerbaijan spingendosi fino a Sheki, con il suo palazzo di Sheki Khans e il caravanserraglio medioevale. Passando nella regione dei vulcani di fango si arriva nella capitale Baku, il cui centro storico è anch’esso protetto dall’Unesco. Poco distanti da Baku, si ha modo di ammirare le straordinarie pitture rupestri del Gobustan e la penisola di Absheron, conosciuta come la “terra del sacro fuoco”.

Programma

Dettaglio pasti inclusi: B=Breakfast; L=Lunch; D=Dinner

 

Giorno 1: Lunedì 21 aprile
Italia – Tbilisi (Georgia)
Partenza dall'Italia con volo di linea, arrivo a Tiblisi, accoglienza e trasferimento presso il hotel Ambassador o similare. Pernottamento.

 

Giorno 2: Martedì 22 aprile
Tbilisi (B;D)
Prima colazione e giornata interamente dedicata alla visita di Tbilisi, capitale della Georgia, percorrendo sia la Città Vecchia che la Città Nuova. Si inizia con  la cattedrale ortodossa della Dormizione, detta anche di Sioni, risalente al VII secolo e si raggiunge in funivia la Fortezza di Narikala. Si tratta di una delle fortificazioni più antiche della città, datata al IV secolo. Si prosegue con le terme sulfuree che in passato accolsero personaggi come Pushkin, Lermontov e Dumas. Continuando nella parte moderna della città, si visita il Museo Nazionale di storia dove vengono custoditi gli antichi tesori della Georgia. Cena in ristorante tradizionale e pernottamento.

 

Giorno 3: Mercoledì 23 aprile
Tbilisi – Mtskheta - Tbilisi (B;D)
Prima colazione e successiva partenza in direzione di Mtskheta, capitale dell’antica Iberia caucasica situata alla confluenza dei fiumi Mtkvari e Aragvi. Si inizia con il Monastero di Jvari, costruito sulla cima di un monte nel VI secolo e dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Da qui si continua con la Cattedrale di Svetitskhoveli che sorge sui resti di una basilica distrutta nel X secolo: secondo la tradizione la tunica di Cristo è stata sepolta proprio qui. Proseguendo lungo la Via della Seta si raggiunge la città rupestre di Uplistsikhe, risalente al I millennio a.C. Si tratta di uno degli insediamenti più antichi del Caucaso, che si sviluppò soprattutto tra il VI e I secolo a.C. Nella vicina città di Gori per chi lo volesse è possibile visitare il Museo di Stalin, imponente edificio costruito nei pressi della casa di mattoni dove Stalin visse con la famiglia per quattro anni. Rientro a Tbilisi, cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

 

Giorno 4: Giovedì 24 aprile
Tbilisi – Kakheti – Telavi (B;D)
Prima colazione e successiva partenza in direzione della regione vitivinicola di Kakheti. Durante il tragitto si ha modo di ammirare il paesaggio caratterizzato da vigne e piccole cantine tradizionali, dove si sosta per degustare dell’ottimo vino e apprendere le tecniche di produzione. Si arriva nella località di Tsinandali dove si trova l’antica tenuta della famiglia Chavchavadze, oggi trasformata in museo. Qui si ha modo di conoscere meglio lo stile di vita dell’aristocrazia georgiana del XIX secolo e ammirare il bellissimo parco all’inglese. Si continua per Telavi, centro amministrativo della regione di Kakheti, sistemazione presso il hotel Old Telavi o similare, cena e pernottamento.

 

Giorno 5: Venerdì 25 aprile
Telavi – frontiera con l’Azerbaijan - Sheki (Azerbaijan) (B;L;D)
Prima colazione e visita del mercato agricolo. Si continua poi in direzione del complesso architettonico di Gremi risalente al XVI secolo, con la chiesa degli Arcangeli. Si visita inoltre il Palazzo Reale e il museo regionale. Pranzo presso una casa di un contadino, un’occasione per gustare cibo e vino locale e conoscere le usanze del luogo. Si procede poi verso il confine con la Georgia, superata la frontiera si incontra la nuova guida parlante inglese e si raggiunge la città di Sheki. All’arrivo sistemazione presso l’Olympic Hotel o similare. Cena in ristorante locale e pernottamento.

 

Giorno 6: Sabato 26 aprile
Sheki – Baku (B;D)
Prima colazione e successiva visita della città con il Museo di Storia, il palazzo di Sheki Khans con i suoi affreschi e il caravanserraglio medioevale. Si procede con la visita di laboratori dove vengono prodotte le tipiche vetrate in stile shebeke. Infine prima di pranzo di effettua una sosta ad una fabbrica locale dove si produce il torrone halva, qui si ha la possibilità di fare una degustazione. Nel primo pomeriggio si parte per Baku. Lungo il tragitto si visita la necropoli di Yeddi Gumbez a Shemakha, il Mausoleo di Diri Baba a Maraza oltre ad una distesa di vulcani di fango. L’Azerbaijan è il primo paese al Mondo per la presenza di vulcani di fango, che qui sono circa trecento. All’arrivo nella capitale, sistemazione presso il Central Park Hotel o similare, cena in ristorante locale e pernottamento.

 

Giorno 7: Domenica 27 aprile
Baku – Gobustan – Baku (B;D)
Prima colazione e successiva partenza in direzione delle pitture rupestri del Gobustan, per ammirare il sito archeologico che conserva numerosi petroglifi risalenti all’età della Pietra. Questo museo a cielo aperto è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Al termine delle visite, successivo rientro a Baku. Nel pomeriggio si effettua una visita della Città Vecchia, anch’essa protetta dall’Unesco. Si ha modo di ammirare l’affascinante Palazzo Shirvanshakhs risalente al XV secolo, la Torre della Vergine che, con la sua altezza di ventinove metri, rappresenta il simbolo della città. Si continua con il caravanserraglio medioevale per proseguire poi con la piazza dell’antico bazar. Infine, si ammira la vista sulla città dal Martyrs Alley Park. Rientro in hotel e pernottamento.

 

Giorno 8: Lunedì 28 aprile
Baku – Penisola Absheron – Baku (B;D)
Prima colazione e mattinata dedicata alla scoperta degli edifici in stile Art Nouveau di Baku, costruiti all’inizio del XX secolo durante il boom dell’industria del petrolio. Si prosegue con la parte moderna della città con il Teatro dell’Opera. Successiva partenza in direzione della penisola di Absheron, conosciuta come la “terra del sacro fuoco”, a causa del gas naturale e dei giacimenti petroliferi. Qui si ha modo di ammirare il tempio zoroastriano di Ateshgah, la fortezza medioevale di Mardakan e la collina di Yanardag. Al termine delle visite rientro in hotel e cena tipica in ristorante locale, pernottamento.

 

Giorno 9: Martedì 29 aprile
Baku (B;D)
Prima colazione e successiva visita del il mercato centrale, il museo di storia e quello dei tappeti, che ripercorre la storia della manifattura di tappeti in Azerbaijan ed espone più di mille splendidi esemplari provenienti anche dall’Iran e dal Dagestan. Si prosegue con una breve crociera sul Mar Caspio, condizioni meteorologiche permettendo, per terminare con il moderno centro culturale Heydar Aliyev, progettato dall’architetto Zaha Hadid. Cena di arrivederci in ristorante locale e pernottamento.

 

Giorno 10: Mercoledì 30 aprile
Baku – rientro in Italia (B)
Prima colazione e successivo trasferimento in aeroporto in tempo utile per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia.

 

Unica data di partenza: 21 aprile 2014 

Prezzi

Quota: euro 1.800,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 400,00

Visto consolare Azerbaijan: euro 90,00 (è incluso anche il costo della pratica)
ATTENZIONE, IL VISTO DEVE ESSERE FATTO ALMENO 30 GG PRIMA DELLA PARTENZA

 

Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza
Partenza garantita senza vincolo di numero minimo di partecipanti.
Numero massimo di partecipanti: 10

 

La quota comprende:
- Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto
- Tutti i trasferimenti interni in minibus privato come da programma
- Pernottamenti in hotel, come specificato nel programma
- Pasti come specificato nel programma
- Entrate a musei e siti
- Guida locale parlante italiano in Georgia e parlante inglese in Azerbaijan 

Polizza medico e bagaglio

 

La quota non comprende:
- Voli internazionali Italia – Tbilisi  e  Baku – Italia (quotazione su richiesta)
- Visto per l’Azerbaijan (costo esplicitato a parte)
- Pasti non specificati nel programma
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Accompagnatore dall’Italia
- Assistenza in aeroporto alla partenza
Polizza annullamento viaggio (su richiesta)
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

 

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf 

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale sui servizi a terra in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza 
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza 
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza 
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza 
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza

e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto. Le penali di cancellazione dei voli seguono le policy applicate dalla compagnia aerea al momento dell’emissione del biglietto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Chiedi Informazioni

+39 02 3651 3294
invia

parlano di noi

Testate giornalistiche

PARTI CON NOI!
CONTATTACI SUBITO
PER INFORMAZIONI

mappa itinerario


Visualizza Azonzo in Georgia e Azerbaijan in una mappa di dimensioni maggiori

destinazioni

sezione approfondimenti