Header Background
2004 - 2018 in viaggio da 14 anni

Azonzo in Sudafrica


Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Un viaggio lungo la costa sudafricana, dove la natura regna sovrana

7 – 18 gennaio 2016

Proponiamo un tour che permette di scoprire la varietà di paesaggi di questo Paese: dai vigneti delle Winelands ai parchi costieri della Penisola del capo e di Tsitsikamma.

A partire da 2.900 €

Descrizione

Durante questo entusiasmante viaggio che inizia con Cape Town e la sua suggestiva Table Mountain si visita la Penisola del Capo con la sua prorompente natura. Si continua con la regione delle Winelands scoprendo le cittadine di Paarl, Franschhoek e Stellenbosch con i loro vigneti che producono tra i migliori vini del mondo. Da qui si percorre la famosa Garden Route per giungere a Knysna con la sua bella laguna e il vicino Tsitsikamma National Park. Si effettua inoltre una visita a Oudtshoorn, capitale dell’allevamento degli struzzi e alle grotte di Cango Caves. Infine si dedicano gli ultimi giorni all’avvistamento dei Big Five durante i safari all’interno della riserva privata di Kwantu. Un tour completo che combina la cultura, la natura e la fauna di questo Paese.

Programma

PROGRAMMA. Dettaglio dei pasti inclusi: B=Breakfast; L=Lunch; D=Dinner

Giorno 1: Giovedì 7 gennaio 
Italia – Cape Town
Partenza dall’Italia, pernottamento a bordo. 

Giorno 2: Venerdì 8 gennaio 
Cape Town

Arrivo a Cape Town, accoglienza e successivo trasferimento al The Portswood Hotel o similare. Resto della giornata a disposizione per iniziare a conoscere questa metropoli attraente e multiculturale. Pernottamento. 

Giorno 3: Sabato 9 gennaio 
Cape Town (B)

Prima colazione e successiva visita (condizione meteorologiche permettendo) della Table Mountain, la magnifica altura piatta che domina la città. La sua cima circondata da una cascata di nubi, e suoi i fianchi ricoperti da una fitta vegetazione la rendono davvero unica e suggestiva. Rientro in città e proseguimento della visita con il coloratissimo quartiere malese di Bo Kaap. Si continua con il Castello di Buona Speranza, risalente alla metà del XII secolo, è il più antico edificio europeo del Paese. Successivamente si ha modo di ammirare la Casa del Parlamento e i Company Gardens, con le sue splendide piante e alberi. L’escursione prosegue raggiungendo Sea Point e Camp’s Bay per godere di una vista mozzafiato sull’oceano. Prima di rientrare in hotel, tempo permettendo, si può visitare il Victoria and Alfred Waterfront, il cuore storico del porto di Città del Capo. Resto della giornata a disposizione. Pernottamento. 

Giorno 4: Domenica 10 gennaio 
Cape Town – Penisola del Capo - Cape Town (B)

Prima colazione e giornata interamente dedicata alla visita della Penisola del Capo. Inizialmente si attraversa la Hout Bay che si trova all'inizio della Chapman's Peak Drive, una strada panoramica che scende lungo la costa occidentale della Penisola del Capo. Chapman's Peak Drive è una delle più belle strade panoramiche del mondo e fu costruita fra il 1915 e il 1922. Da Hout Bay si prende (condizione meteorologiche permettendo) un traghetto per la vicina Duiker Island, celebre per la sua colonia di foche, e per l’avvistamento di uccelli. Si prosegue con il Capo di Buona Speranza, l'estremità meridionale della Penisola del Capo, che tradizionalmente viene considerato come il punto più a sud del continente africano e come punto di separazione tra l’Oceano Atlantico e l’Oceano Indiano. La regione attorno al Capo è una riserva naturale chiamata Cape of Good Hope Nature Reserve, che ricopre circa 7700 ettari lungo 40 km di costa. Creata nel 1938, la riserva ospita numerose specie di uccelli, antilopi, gnu, facoceri e babbuini. La strada che si percorre rappresenta una delle più sceniche strade del Sudafrica. Poco più a nordest si trova il punto più elevato di Cape Point che è raggiungibile in funicolare. Successiva visita alla Boulder’s Beach per ammirare una colonia di pinguini e alla storica cittadina di Simon’s Town. Rientro nel tardo pomeriggio a Cape Town. Pernottamento in hotel.

Giorno 5: Lunedì 11 gennaio 
Cape Town – Winelands – Stellenbosch (B)

Prima colazione e partenza in direzione delle Winelands, nome con cui è nota la zona di produzione vinicola del Sudafrica. Questa regione è caratterizzata da un paesaggio collinare e vigne che si incrociano formando disegni geometrici sulla superficie delle fertili valli. La prima sosta si effettua a Paarl, conosciuta anche come la “Perla del Capo”: situata a soli 30 minuti da Cape Town, è un importante centro vinicolo sulle rive del fiume Berg. Questa cittadina è ubicata in un paesaggio scenico in quanto si trova tra montagne di roccia granitica e lo spettacolare canyon mozzafiato chiamato Du Toits Kloof. Visita di una cantina locale dove si ha modo di effettuare una degustazione i vino. Si prosegue poi per Franschhoek, conosciuta come l’angolo degli elefanti, nome dato dagli olandesi nel seicento in quanto vi avevano avvistato numerosi branchi di pachidermi. La città fu fondata nel 1688 da un gruppo di coloni ugonotti francesi, che si stabilirono qui per sfuggire alla repressione religiosa seguita alla revoca dell'Editto di Nantes da parte di Luigi XIV. Grazie al loro lavoro furono piantate le prime viti e fu iniziata la produzione del vino sudafricano. La cittadina, che si trova immersa in un suggestivo paesaggio di montagne e vigneti, è ricca di case in stile coloniale olandese del Capo e ospita un monumento dedicato agli Ugonotti. Infine si raggiunge Stellenbosch, che viene anche denominata “la città delle querce” a causa del grande numero di alberi che furono piantati dai suoi fondatori per adornare le strade. Inoltre è caratterizzata da un’architettura in stile cape dutch. Qui si ha modo di visitare una delle tenute più famose per la degustazione di uno dei più rinomati vini sudafricani. Successiva sistemazione presso il Devon Valley Hotel  o similare. Pernottamento. 

Giorno 6: Martedì 12 gennaio 
Stellenbosch – Knysna (B)

Prima colazione e partenza in direzione di Knysna lungo la celebre Garden Route, itinerario che abbraccia uno splendido tratto verde di litorale che si estende da Still Bay a poco oltre Plettenberg, caratterizzato da spiagge, foreste e scogliere. Si arriva a Knysna, cittadina affacciata su una meravigliosa laguna e circondata da antiche foreste. In passato era un centro importante per l’industria del legname che veniva utilizzato per la costruzione di navi e per l’edilizia. Questa tradizione la si può ancora vedere nelle diverse botteghe della città dove ancora oggi vengono venduti oggetti di legno e mobili classici. Sistemazione presso il Belvidere Manor o similare. Tempo a disposizione, pernottamento. 

Giorno 7: Mercoledì 13 gennaio 
Knysna – Oudtshoorn – Knysna (B)

Prima colazione e successiva partenza in direzione di Oudtshoorn, città fondata nel 1847 e famosa per l’allevamento degli struzzi. Non lontano dalla cittadina si trovano le Cango Caves, spettacolare rete di grotte con incredibili stalattiti e stalagmiti, situate alle pendici della catena montuosa dello Swartberg. Nel 1938 furono dichiarate monumento nazionale. Al termine della visita si continua con un allevamento di struzzi per conoscere e vedere da vicino questa specie di uccello, il più grande del mondo. Per concludere la giornata visita al Cango Wildlife Ranch dove si possono osservare oltre 300 coccodrilli. Rientro in hotel e pernottamento. 

Giorno 8: Giovedì 14 gennaio 
Knysna e dintorni (B)

Prima colazione e giornata dedicata alla visita della città di Knysna e dei suoi dintorni. Si raggiunge la bella Plettenberg Bay con le sue lunghe ed incontaminate spiagge dorate e George, città fondata nei primi del 1800 che vanta alcuni edifici antichi e spettacolari paesaggi. Qui si può vedere l’albero degli schiavi, una quercia dichiarata monumento nazionale e l’edificio della King Edward VI Library che costituisce una importante testimonianza dell’architettura edoardiana. Rientro a Knysna dove si effettua un’escursione al tramonto a bordo della motonave John Benn,  per ammirare in tutta tranquillità le bellezza della laguna. Si ha modo anche di osservare le celebri Heads, due scogliere di arenaria distanti appena sessanta metri l’una dall’altra e definite in passato come l’imboccatura portuale più pericolosa del mondo. Rientro in hotel, pernottamento. 

Giorno 9: Venerdì 15 gennaio 
Knysna – Tsitsikamma National Park – Kwantu Private Reserve (B;D)

Prima colazione e partenza per raggiungere lo Tsitsikamma National Park, il primo parco nazionale marino d’Africa che si estende per circa 80km seguendo la Eastern Cape, lungo la Garden Route. Il parco, che è stato inaugurato nel 1964 con lo scopo di proteggere la foresta marina e la fauna che lo popola, è attraversato da ben sette fiumi. Il suo nome in lingua khoisan significa “luogo con tanta acqua”: in realtà l’acqua è proprio il suo elemento principale. Durante l’escursione si ha modo di ammirare la costa rocciosa bagnata dall’Oceano Indiano, oltre alle innumerevoli specie animali e vegetali. Condizioni meteorologiche permettendo, si effettua un canopy tour spostandosi da una piattaforma a un’altra, sospesi a diverse decine di metri dal suolo. Dall’alto si ha modo di ammirare tutta la bellezza di questo parco dove è presente anche una ricca concentrazione di uccelli, fra cui il turaco verde di Knysna e il trogone di Narina. In origine l’idea venne ad alcuni biologi che usavano un sistema simile per raggiungere il “tetto” della foresta e studiare le piante difficilmente raggiungibili. Al termine della visita si parte in direzione della riserva privata di Kwantu, a circa 90 km da Port Elizabeth, situata all’interno della zona malaria free. All’arrivo sistemazione presso il Kwantu Game Reserve e successivo safari pomeridiano all’interno della riserva, accompagnati dai ranger del parco. Cena e pernottamento. 

Giorno 10: Sabato 16 gennaio 
Kwantu Private Reserve (B;D)

Sveglia al mattino presto e partenza per un safari alla ricerca dei Big Five (leone, elefante, rinoceronte, bufalo e leopardo). Al termine rientro e prima colazione. Tempo a disposizione per il relax. Nel pomeriggio si effettua un nuovo safari. Rientro nel lodge, cena e pernottamento. 

Giorno 11: Domenica 17 gennaio 
Kwantu Private Reserve – Port Elizabeth – rientro in Italia (B)

Sveglia al mattino presto e partenza per un ultimo safari nella riserva. Al termine rientro in lodge e prima colazione. Successivo trasferimento all’aeroporto di Port Elizabeth per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia. 

Giorno 12: Lunedì 18 gennaio 
Arrivo in Italia 


Una sola data di partenza: 7 gennaio 2016

Prezzi

Quota: euro 2.900,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 600,00

Assicurazione medico/bagaglio obbligatoria valida fino 69 anni: 29,00 euro a persona 

Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza
Partenza garantita, senza vincolo di numero minimo di partecipanti. 
Numero massimo di partecipanti 10

La quota comprende:
- Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto
- Tutti i trasferimenti interni in minivan
- Pernottamenti alberghi, come specificato nel programma
- Pasti come specificato nel programma
- Guida parlante italiano dal giorno 2 al giorno 9
- Safari con ranger locale parlante inglese dal giorno 9 al giorno 11
- Polizza “Garanzia diritti del passeggero” 

La quota non comprende:

- Volo internazionale Italia – Sudafrica – Italia (quotazione su richiesta)
- Pasti non specificati nel programma
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Accompagnatore dall’Italia (non previsto) 
- Non è prevista la figura dell’accompagnatore dall’Italia (non prevista)
- Assicurazione Intermundial Multiassistenza plus con o senza annullamento valida fino 69 anni(costo
- esplicitato a parte)
- Eventuale assicurazione over 70 (costo da definire)
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma


Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf 

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale sui servizi a terra in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza 
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza 
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza 
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza 
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza

e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto. Le penali di cancellazione dei voli seguono le policy applicate dalla compagnia aerea al momento dell’emissione del biglietto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Calendario viaggi di gruppo

Quando vuoi partire?

CERCA

Azonzo Travel a Uno Mattina

Fabio Chisari, Founder & C.E.O. di Azonzo Travel, parla in RAI, a UNO MATTINA, dei viaggi per l'estate 2016 - 22/06/2016.



Parlano di noi

Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche

Destinazioni


APPROFONDIMENTI