Header Background
2004 - 2018 in viaggio da 14 anni

Viaggio in Guinea Bissau in occasione del carnevale


Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Uno splendido viaggio durante i festeggiamenti del carnevale di Bissau e dell'arcipelago di Bijagos

9 - 18 febbraio 2018

Proponiamo un viaggio unico ed eccezionale alla scoperta della Guinea Bissau. Un’occasione irripetibile per partecipare al famoso carnevale che si celebra nella capitale Bissau, all’insegna del sincretismo fra culture afro e portoghese.

a partire da 2.750 €

Descrizione

Durante questo fantastico viaggio in Guinea Bissau, si inizia andando alla scoperta dell’etnia Manjaco e assistere, se in corso, al carnevale tribale di questa etnia. Si continua con una navigazione sul fiume Cacheu, abitato da numerose specie di uccelli fra cui pellicani e fenicotteri. Si raggiunge poi la capitale Bissau per vivere il colorato Carnevale, un’esplosione di colori, tam tam e maschere tradizionali che si riversano per le strade.  Si lascia la terraferma per navigare alla scoperta del poco conosciuto arcipelago delle Bijagos. Grazie ai paesaggi idilliaci, all’eccezionale fauna e a una cultura tribale intatta, le Bijagos sono considerate un autentico gioiello geografico. Infine, si termina questo spettacolare viaggio con la città fantasma di Bolama. Un tour per viaggiatori esperti e con ottimo spirito d’adattamento. 

Programma

PROGRAMMA. Dettaglio dei pasti inclusi: B=Breakfast; L=Lunch; D=Dinner

Giorno 1: Venerdì 9 febbraio
Italia -  Bissau

Partenza dall’Italia per Bissau, all’arrivo disbrigo delle formalità doganali e trasferimento presso l’hotel Azalai o similare, pernottamento.

Giorno 2: Sabato 10 febbraio
Bissau – Carnevale Tribale - Quinhamel (B;L;D)

Prima colazione e mattinata interamente dedicata all’etnia Manjaco che viene raggiunta percorrendo un sentiero accidentato fra vegetazione lussureggiante, minuscoli villaggi, e distese di anacardi. I Manjaco chiamano “Gendiman” le loro tradizioni animiste. In ogni villaggio alcuni pali di legno chiamati Pecal rappresentano gli spiriti nel Cab Balung, il santuario degli antenati. La tradizione è ancora viva e con il permesso degli abitanti si potranno ammirare differenti stili di pali. Un’opportunità rara di ammirare l’arte tribale nel suo contesto originale. Nel pomeriggio, se in corso, si ha modo di partecipare al Carnevale tribale. Il carnevale consiste nella sfilata di spettacolari maschere tribali provenienti da tutto l’arcipelago. Occasione unica per scoprire decine di maschere, di sacerdoti tradizionali, guerrieri e danzatori riuniti in una delle più vibranti cerimonie dell’Africa Occidentale. Pranzo pic nic durante l’escursione. Sistemazione presso l’Hotel Mar Azur o similare, cena e pernottamento.

Giorno 3: Domenica 11 febbraio
Quinhamel (B;L;D)

Prima colazione e a bordo di una  barca a motore si raggiunge l’ampio fiume Cacheu dove si ha modo di osservare i pellicani bianchi che arrivano a pesare anche più di 10 kg, aironi, egrette, cicogne e fenicotteri rosa. Si lascia il fiume per proseguire con una navigazione all’interno di una foresta di mangrovie. Dopo poche si raggiungono villaggi dove il turismo è totalmente sconosciuto per incontrare le tribù Felupe e Baiote. Queste popolazioni vivono all’interno di un ecosistema isolato, dedicandosi principalmente alla coltivazione del riso attraverso l’uso di una complessa “tecnologia ancestrale” che permette loro di bonificare i terreni salini. Si continua a piedi tra lagune salate, terre piatte e campi di riso. All’orizzonte grandi alberi isolati (Kapok e Baobab) offrono ombra a piccoli insediamenti umani. Le abitazioni sono l’espressione di un’architettura africana unica: una grande piattaforma di terra battuta fa da base a vaste capanne d’argilla circondate da una veranda.  Un grande tetto di paglia copre sia la capanna sia la veranda, nella parte superiore del tetto un’apertura simile a un abbaino è rivestita da un secondo minuscolo tetto. Le pareti d’ argilla, la veranda e i tetti sono supportati da una complessa struttura di pali in legno di palma. L’etnia  Felupe pratica ancora oggi diverse cerimonie. Il gruppo degli iniziati comprende una potente casta di sacerdotesse e i loro riti vengono annunciati dal suono da grandi tamburi sacri  chiamati “Bombolon”. Pranzo pic nic durante l’escursione. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 4: Lunedì 12 febbraio
Quinhamel – Carnevale di Bissau – Bissau (B;L;D)

Prima colazione e successivo trasferimento verso Bissau, piccola e accattivante capitale con i vecchi quartieri portoghesi e l’immenso forte risalente all’epoca della tratta negriera. Nel pomeriggio il carnevale esplode in mille colori: lungo il viale principale le maschere provenienti da ogni regione del paese e dai “Bario” (quartieri della capitale) cominciano a sfilare. Tam-tam, maschere tradizionali, guerrieri armati di frecce e coperti da pelli di coccodrillo, maschere contemporanee in carta pesta, e ragazze vestite solo di perline. Ore di sfilata, che fanno di questo evento un indimenticabile “fiesta popular” dove l’influenza portoghese si sincretizza con la gioia di vivere e la magia africana. Pranzo pic nic durante l’escursione. Sistemazione preso l’hotel Azalai o similare, cena e pernottamento.

Giorno 5: Martedì 13 febbraio
Bissau - Arcipelago Bijagos (navigazione) (B;L;D)

Prima colazione e successiva partenza per una navigazione di quattro giorni alla scoperta del poco noto arcipelago delle Bijagos. Situato a circa 40 miglia dal continente, è il più vasto arcipelago d’Africa con 88 isole e isolotti, di cui solo 21 permanentemente abitate. Grazie ai paesaggi idilliaci, all’eccezionale fauna e a una cultura tribale intatta, le Bijagos sono considerate un autentico “gioiello geografico”. Picnic durante l’escursione. Grazie all’isolamento tipico di un arcipelago, le popolazioni Bijagos hanno subito pochissimo l’influenza del mondo esterno. Le donne indossano ancora il “saiya”, gonnellina tradizionale in paglia. La vita nel villaggio è caratterizzata dall’importanza che è riservata alle maschere, ancora oggi utilizzate durante cerimonie spesso segrete. Giovani uomini devono passare sette insieme sette anni di iniziazione senza alcun contatto con il sesso femminile. Si raggiunge l’Isola di Orango che affascina per i suoi colori: il verde intenso della foresta, la sabbia bianca che ricopre le spiagge, frequentate esclusivamente dagli uccelli, e le rocce brune che fanno da contrasto al blu dell’oceano. Sistemazione presso l’ Orango Parque Hotel (camere ventilate e bagni privati). Hotel Orango Parque è un eco-lodge gestito da un’organizzazione ambientalista in collaborazione con la comunità locale. I profitti dell’hotel vengono destinati alla conservazione dell’ambiente naturale e allo sviluppo dei villaggi.     

Giorno 6: Mercoledì 14 febbraio
Arcipelago Bijagos (navigazione) (B;L;D)

Prima colazione e successiva partenza alla scoperta di minuscole isole e villaggi incontaminati  dove l’arrivo del viaggiatore è ancora un evento raro. Lasciata la barca sulla spiaggia si prosegue a piedi attraverso un  sentiero che si dipana nella vegetazione per raggiungere alcuni villaggi nella foresta. Seguendo la tradizione africana, si inizia la visita rendendo omaggio ai Capi locali, infatti il rispetto delle regole tradizionali è fondamentale per essere ben accettati all’interno della comunità ed avere il permesso di  visitare i villaggi ed i santuari sacri. Nel pomeriggio rientro sull’isola di Orango, cena e pernottamento.

Giorno 7: Giovedì 15 febbraio
Arcipelago Bijagos (navigazione) (B;L;D)

Prima colazione, la cultura tribale delle Bijagos prevede una forma di semi-matriarcato all’interno della quale un ruolo molto importante viene riservato alle donne. Dopo circa 40 minuti di cammino si arriva al villaggio sacro di Okinka Pampa che ospita le tombe delle regine. Rientro ad Orango per il pranzo e nel pomeriggio si riprende la navigazione verso l’Isola di Rubane, sistemazione presso l’hotel Ponta Anchaca o similare, cena e pernottamento.

Giorno 8: Venerdì 16 febbraio
Arcipelago Bijagos (navigazione) (B;L;D)

Prima colazione e successiva partenza per un’escursione in barca passando per Soga Bay ed ammirare la grande colonia di fenicotteri rosa. Durante la giornata si visita Bubaque, il più grande villaggio dell’arcipelago e l’unico collegato al continente, tramite servizio di traghetto settimanale.   A Bubaque si percorrono vicoli sterrati, ammirando un piccolo e coloratissimo mercato,  i bar locali e i venditori del luogo. Piuttosto interessante anche il museo etnografico dedicato alla cultura delle Bijagos. In seguito rientro all’isola di Rubane e tempo libero a disposizione per rilassarsi sulla spiaggia o per passeggiare alla scoperta della vegetazione e dei villaggi locali. Cena e pernottamento.

Giorno 9: Sabato 17 febbraio 
Arcipelago Bijagos – Bolama – Bissau – rientro in Italia (B;L)

Prima colazione e successiva partenza mattutina per Bolama che fu la capitale della Guinea portoghese, dalla sua creazione nel 1871 al 1941, quando la stessa fu trasferita a Bissau. Oggi la città è in rovina, in parte invasa dalla vegetazione tropicale. Bolama fu costruita sul modello del Castro Romano con grandi viali soleggiati e ormai silenziosi, larghe piazze vuote: qui aleggia un’atmosfera da città fantasma. Proseguimento per la capitale Bissau,  alcune camere saranno a disposizione in hotel. In serata trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo di rientro in Italia.

Giorno 10: Domenica 18 febbraio 
Arrivo in Italia

Data di partenza: 9 febbraio 2018 

Prezzi

Quota: euro  2.750,00 a persona in camera doppia
Supplemento camera singola: euro 350,00

Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza

Assicurazione medico/bagaglio obbligatoria valida fino 69 anni: 35,40 euro a persona
Assicurazione medico/bagaglio obbligatoria over 70 anni: 51,35 euro a persona 

Guida esperta locale che accoglie il gruppo in aeroporto al vostro arrivo

Partenza garantita con minimo 2, massimo 13 partecipanti

N.B. I clienti di Azonzo Travel saranno aggregati in loco a clienti internazionali di altri operatori

ATTENZIONE! E’ obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla. 
E’ vivamente consigliata la profilassi antimalarica

Viaggio adatto a persone con esperienza di viaggi impegnativi, forte spirito di adattamento e buona forma fisica. L’itinerario potrebbe subire delle modifiche per motivi logistici  

La quota comprende:
- Assistenza all’aeroporto  di Bissau in arrivo e partenza
- Trasferimenti e visite in: minibus/microbus o veicoli 4x4, motoscafo sul fiume Caheu, potenti motoscafi adatti alla navigazione oceanica sull’Arcipelago delle Bijagos
- Sistemazione in hotel come specificato nel programma
- Pensione completa dalla prima colazione del giorno 2  al pranzo del giorno 9
- Escursioni, visite e ingressi come specificato nel programma
- Guida locale multilingua (parlante inglese, francese, italiano)
- Ingresso al carnevale
- Polizza “Garanzia diritti del passeggero” 

La quota non comprende:
- Voli Italia – Bissau – Italia (quotazione su richiesta)
- Visto consolare d’ingresso Guinea Bissau (35 euro a persona da pagare in loco + 2 fototessere) – necessario fornire con anticipo i dati del passaporto
- Tasse per filmare e fotografare
- Pasti non specificati nel programma
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Eventuale adeguamento valutario entro 20 giorni dalla data della partenza
- Assicurazione Intermundial Multiassistenza plus senza annullamento (costo esplicitato a parte)
- Assicurazione Intermundial Multiassistenza plus con annullamento (costo da definire)
- Non è prevista la figura dell’accompagnatore dall’Italia (non prevista)
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali

Scarica il pdf 
con le condizioni contrattuali.

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale sui servizi a terra in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza 
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza 
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza 
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza 
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto. Le penali di cancellazione dei voli seguono le policy applicate dalla compagnia aerea al momento dell'emissione del biglietto. 

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Multiassistenza Plus senza Annullamento fino a 79 anni 

Scarica il pdf 
con le condizioni della polizza fino a 79 anni
Scarica il pdf con i costi della polizza fino a 79 anni

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento fino a 79 anni
Scarica il pdf con le condizioni "Multiassistenza Plus con Annullamento fino a un massimale di 3.500 euro a persona (copertura Mondo); fino a 2.500 euro (copertura Continentale) e fino a 1.500 euro (copertura Locale)"
Scarica il pdf con i costi " Multiassistenza Plus con Annullamento fino a un massimale di 3.500 euro a persona (copertura Mondo); fino a 2.500 euro (copertura Continentale) e fino a 1.500 euro (copertura Locale)"

Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento Plus" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento Plus" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"

Calendario viaggi di gruppo

Quando vuoi partire?

CERCA

Azonzo Travel a Uno Mattina

Fabio Chisari, Founder & C.E.O. di Azonzo Travel, parla in RAI, a UNO MATTINA, dei viaggi per l'estate 2016 - 22/06/2016.



Parlano di noi

Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche
Testate giornalistiche

Destinazioni


APPROFONDIMENTI