Header Background
2004 - 2017 in viaggio da 13 anni

Viaggio in Perù, Nevado Ausangate

Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Un sensazionale viaggio per scoprire a piedi i paesaggi unici delle Ande

maggio, giugno, agosto, settembre

Proponiamo un viaggio sensazionale per effettuare uno dei più straordinari trekking del mondo, attorno al Nevado Ausangate, in un ambiente scarsamente antropizzato ricco di meraviglie naturali e sorprese archeologiche. Oltre alla Cordigliera di Urubamba lungo la Valle Sacra degli Incas fino a raggiungere la città perduta di Machu Picchu e la città di Cusco capitale archeologica del Sudamerica.

richiedi informazioni

Descrizione

Durante questo straordinario viaggio che inizia nelle zona della valle del Colca, con un primo trekking di acclimatazione alla fortezza pre-inca Champi per proseguire verso la zona del Lago Titicaca e la Cordigliera di Vilcanota dove si svolge il fantastico trekking attorno al Nevado Ausangate. Ci si trova negli altopiani sud, a cavallo tra le regioni di Arequipa, Puno e Cusco, in un ambiente scarsamente antropizzato ricco di meraviglie naturali e sorprese archeologiche. Lasciato l’Ausangate ci si dirige verso la Cordigliera di Urubamba lungo la Valle Sacra degli Incas fino a raggiungere la città perduta di Machu Picchu e la città di Cusco capitale archeologica del Sudamerica.

 

Programma

Giorno 1: Venerdì
Italia - Lima
Partenza dall’Italia, pernottamento a bordo.

 

Giorno 2: Sabato
Lima - Arequipa

Al mattino presto arrivo all’aeroporto internazionale Jorge Chavez di Lima e proseguimento con volo domestico per Arequipa. Arrivo, accoglienza e trasferimento in hotel, nel centro storico di Arequipa. Resto della mattinata libero per relax. Pomeriggio dedicato alla visita della città di Arequipa, adagiata in una fertile valle circondata da imponenti vulcani quali il Misti (5.850 metri) e il Chachani (6.030 metri). Visita della Plaza de Armas, il chiostro della Compania, il convento di Santa Catalina fondato nel 1580, vero e proprio gioiello di architettura coloniale e il museo Santuarios Andinos dedicato alla missione archeologica che portò alla scoperta della mummia Juanita lungo le pendici del Vulcano Ampato, eccellente introduzione all’escursione nella Valle del Colca. In serata cena presso un ristorante dove si possono degustare le specialità della zona tra cui la carne di Alpaca. Cena in ristorante, pernottamento in hotel.

 

Giorno 3: Domenica
Arequipa – Pampa Cañahuas – Ventana Del Colca – Castelli Di Roccia Di Callali – Sibayo – Valle Del Colca
Prima colazione in hotel. In mattinata partenza per la valle del Colca attraverso spettacolari scenari andini. Lasciata l’ampia vallata del fiume Chili dove si estende la città di Arequipa si inizia a salire lungo le falde del vulcano Chachani fino a raggiungere la zona di Pampa Cañahuas e la Riserva Naturale Salinas y Aguada Blanca dove vivono allo stato selvaggio esemplari del più grazioso dei camelidi andini: la Vigogna. Lasciata la strada principale si prosegue verso la Valle del Colca attraverso sconfinati altopiani che ci conducono ad una spettacolare formazione rocciosa chiamata la “Ventana del Colca”. Pranzo pic nic. Proseguimento lungo strade sterrate fino a raggiungere il paese di Pulperas e poco dopo le peculiari formazioni rocciose chiamate i “Castelli di Callali”, torrioni di roccia friabile erosi dal vento e dalla pioggia. Poco dopo si attraversa il fiume Colca spostandosi sul versante destro della vallata. Sosta presso il caratteristico paese di Sibayo che mantiene intatta la piazzetta con la chiesa in pietra e la maggior parte delle case con i tetti in paglia. Proseguimento lungo il margine destro della vallata fino a raggiungere il paese di Chivay, capoluogo della valle. Lungo una stradina sterrata superiamo il paese di Coporaque fino a raggiungere l’hotel Colca Lodge, adagiato lungo il fiume Colca, l’unico hotel della valle ad avere delle vasche naturali termali a disposizione degli ospiti. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento in hotel.

 

Giorno 4: Lunedì
Valle Del Colca – Mirador Del Cura – Cruz Del Condor – Cabanaconde – Yanque – Uyu Uyu
Prima colazione in hotel. Giornata dedicata ad escursioni lungo la valle. Al mattino presto si parte in direzione nord dove il fiume impetuoso ha scavato una gola gigantesca che con i suoi oltre 3.000 metri di altezza, il doppio del Grand Canyon del Colorado, è una delle più profonde della Terra. Dal luogo denominato “Cruz del Cura” si effettua una passeggiata naturalistica di una quarantina di minuti lungo la gigantesca spaccatura in direzione della zona in cui nidificano i condor. Lo sguardo spazia sull’impressionante solco da cui, con un pò di fortuna, è possibile cogliere il volo maestoso del condor. Si prosegue verso il paese di Cabanaconde, lungo il tragitto sosta presso una serie di punti panoramici che permettono di avere degli scorci davvero insoliti sull’enorme canyon. Breve visita del paesino di Cabanaconde da cui si ha una sensazionale vista su una serie di “nevados” tra cui il Mismi, dalle cui pendici nasce il fiume Apurimac. Si rientra in direzione del paese di Yanque dove si visita il piccolo museo etnografico sulla storia delle due etnie che dall’epoca pre-inca hanno abitato la vallata, i Cabana e i Collagua. Dal paese di Yanque si effettua una passeggiata (un’ora circa) attraversando un ponte sul fiume Colca da cui si vedono gli antichi magazzini alimentari scavati nella roccia, le “Colcas” che hanno dato il nome alla valle. Lungo la camminata possibilità per chi se la sente di effettuare una deviazione verso il complesso archeologico di Uyu Uyu (mezz’ora circa) da cui si gode di una bella vista sulla cornice di montagne che delimita la vallata. Al termine dell’escursione si rientra in hotel. Cena e pernottamento.

 

Giorno 5: Martedì
Valle Del Colca – Ichupampa – Lari – Madrigal – Fortezza Champi
Prima colazione in hotel. Oggi si effettua una camminata più impegnativa per accelerare il processo di acclimatazione all’altitudine in vista del trekking attorno al Nevado Ausangate. Si parte in direzione dei paesi di Ichupampa, Lari e Madrigal situati lungo il versante destro della vallata, una serie di centri abitati non  ancora toccati dal flusso turistico, più caratteristici e meglio conservati dei paesi situati lungo il versante sinistro. Sosta presso le piazze principali per visitare alcune delle chiesette recentemente restaurate. Si segue la strada sterrata che continua oltre l’ultimo paese. L’obiettivo del nostro trekking é di raggiungere una fortezza dell’epoca Huari situata su un promontorio a circa 400 metri di dislivello. Il sentiero si inerpica lungo una serie di zig zag attraverso giganteschi cactus San Pedro fino a raggiungerne la sommità dove d’improvviso compare il muro principale della fortezza. Veduta mozzafiato dell’imponente mole bianca del vulcano Hualca Hualca, situato al di la del fiume Colca e della profondissima vallata scavata dal fiume. Nel pomeriggio rientro in Hotel. Tempo a disposizione per il relax presso le vasche termali.  Cena e pernottamento in hotel.

 

Giorno 6: Mercoledì
Valle Del Colca – Sibayo – Lago Di Condoroma – Lago Lagunillas – Necropoli Di Sillustani – Puno
Prima colazione in hotel. Sensazionale giornata di viaggio attraverso altopiani e lande pressoché spopolate dove si incontrano remoti insediamenti di pastori e branchi di alpaca e lama. Partenza in direzione del villaggio di Sibayo. Proseguimento verso il passo di Condoroma fino a raggiungere l’omonimo villaggio dedito prevalentemente all’allevamento e alla pastorizia. Proseguimento lungo un esteso altopiano, selvaggio e spopolato fino a raggiungere il lago Lagunillas, preludio al grande lago Titicaca, cosi chiamato poiché in certe zone forma una laguna con erbe acquatiche dove spesso é possibile vedere una grande varietà di uccelli tra cui i graziosi fenicotteri. Proseguimento per la città di Juliaca attraverso lo sconfinato altopiano che prosegue per centinaia di chilometri in Bolivia. Breve deviazione per visitare il complesso archeologico di Sillustani. Visita della Necropoli pre-Inca, costituita da una serie di “Chullpas”, tombe funerarie alte fino a 12 metri di forma cilindrica sparse su un promontorio che si getta nelle cristalline acque del Lago Umayo. Con un po’ di fortuna si può godere di un tramonto veramente sensazionale. Proseguimento verso Puno, città situata a 3827 metri di altitudine sulle sponde del Lago Titicaca. Sistemazione in hotel. Pernottamento in hotel.

 

Giorno 7: Giovedì
Puno – Isole Degli Uros – Isola Di Taquile - Puno
Prima colazione in hotel. Al mattino partenza per la navigazione sul lago Titicaca approdando dapprima alle cosiddette isole galleggianti, piattaforme realizzate ammucchiando fasci di totora, un particolare tipo di canna che cresce sulle sponde del lago. Su queste isole nel passato viveva un’etnia chiamata Uros, oggi sono abitate in prevalenza da abitanti di lingua Aymara che vivono di pesca e vendita di prodotti artigianali. Proseguimento per l’Isola di Taquile, una delle più grandi del lago Titicaca, meravigliosamente inserita al centro dell’immenso bacino blu cobalto del grande lago sacro degli Incas. Dimostrazione di tessuti locali considerati dall’Unesco patrimonio immateriale dell’umanità, tra il famoso calendario dove per mezzo di 12 diversi simboli si narrano le vicende della società dell’isola dalla semina al raccolto alla migrazioni stagionali. Pranzo in un ristorante locale. Passeggiata attraverso l’isola interamente rivestita di eleganti terrazzamenti sfruttati dell’attività agricola. Potremo ammirare magnifici scorci sul paesaggio circostante. Nel pomeriggio rientro a Puno tra le calde luci del tramonto. Pernottamento in hotel.

 

Giorno 8: Venerdì
Puno – Canyon Di Tinajani – Passo La Raya - Sicuani – Checacupe – Chilca Tambo (inizio trekking)
Prima colazione in hotel. In mattinata partenza in direzione nord per l’inizio del sensazionale trekking al Nevado Ausangate. Si percorre lo sconfinato altopiano fino a raggiungere la deviazione che ci porta allo spettacolare canyon di Tinajani, chiamato dalle popolazione locali come “Apu Tinakani” ovvero “Dio Tinajani” é infatti ritenuto un luogo sacro. Ci si addentra all’interno del canyon tra scorci paesaggistici di una bellezza sorprendente, impressionanti formazioni rocciose come grotte e giganteschi obelischi dalla forma di primordiali totem. Proseguimento verso il passo La Raya da cui si scende nella valle del fiume Vilcanota fino a raggiungere la cittadina di Sicuani. Superata la cittadina proseguiamo verso il paese di Checacupe da cui proseguiamo fino all’inizio del trekking al nevado Ausangate, risalendo la valle di Pitumarca in direzione della comunità di Chilca. Inizio del trekking verso Chilca Tambo situato a 4.100 metri (un’ora di cammino). Cena e pernottamento al lodge.

 

Giorno 9. Sabato
Chilca Tambo – Machuracay Tambo
Prima colazione al lodge. La giornata di trekking inizia con l’attraversamento della ampia vallata di Upis contornata da impressionanti montagne plasmate dalle glaciazioni. Il sentiero si fa via via più stretto man mano che si raggiunge la cascata che scende dal nevado Santa Catalina. Molti di questi sentieri sono ancora oggi usati dai pastori locali con i loro greggi di lama e alpaca. Pranzo presso la Laguna Paloma. Si prosegue verso un passo che scende lungo una seconda laguna sormontata da imponenti ghiacciai. Proseguiamo lungo una serie di morene fino a raggiungere Machuracay Tambo, il secondo lodge del percorso, situato alle pendici dell’imponente Ausangate. Cena e pernottamento al lodge.

 

Giorno 10: Domenica
Machuracay Tambo - Anantapata
Prima colazione al lodge. Oggi si raggiunge uno dei punti più alti del trekking il passo di Palomani situato all’altitudine di 5.200 metri. Più di 1.000 metri sopra di noi vetta la scintillante cima del Nevado Ausangate. Proseguiamo fino alla Laguna di Ausangate Cocha da cui si ha un’impressionante vista della parete sud dell’Ausangate. Lasciata la laguna il paesaggio cambia, si entra in una zona di rocce vulcaniche erose dal vento e dalle piogge ricoperte di terriccio rosso carminio. Si prosegue lungo pendii sabbiosi e terrosi, seguendo il capriccioso andamento dei versanti della montagna in direzione del “Nevado del Inca” attraverso una serie di vallette abitate da remote comunità di pastori fino a raggiungere un ampio pianoro dove si trova il terzo lodge del percorso. Cena e pernottamento al lodge.

 

Giorno 11: Lunedì
Anantapata – Huampococha Tambo

Prima colazione al lodge. Al risveglio ci attende un altro passo superiore ai 5.000 metri da cui si ha una sensazionale vista dei Nevados circostanti. Superato il passo si scende in una depressione colmata da una graziosa laguna. Possibilità di avvistare branchi di Vigogne. Tutto intorno rocce di color rosso, sabbie color ocra e grigio, inserzioni di rocce ferrose e incrostazioni di rame tingono di mille colori il paesaggio: un vero e proprio saggio di geologia. Proseguiamo in questo mondo di sabbie multicolori fino a raggiungere una valletta sormontata da montagne ritorte dalla forza titanica dei movimenti tettonici dove si trova il quarto ed ultimo lodge del percorso. Cena e pernottamento.

 

Giorno 12: Martedì
Huampococha Tambo – Checacupe – Valle Sacra Degli Incas (fine trekking)
Prima colazione al lodge. Ultima giornata di questo sensazionale trekking. Dal lodge si supera un breve dislivello per guadagnare un passo da cui si ha un’ultima splendida vista dei ghiacciai della cordigliera di Vilcanota tra cui il Nevado del Inca e il maestoso Ausangate. Iniziamo a scendere dapprima lungo ampi prati che ci conducono ad una borgata abitata da pastori quechua dove viene realizzata una dimostrazione di tessuti prodotti artigianalmente dai “comuneros”. Si prosegue lungo una stretta vallata per raggiungere il punto finale del trekking. Pranzo pic nic. Successiva partenza in minibus in direzione del paese di Checacupe da cui si continua per la Valle Sacra degli Incas. Arrivo nel primo pomeriggio e sistemazione in hotel. Resto del pomeriggio libero per relax. Pernottamento.

 

Giorno 13: Mercoledì
Valle Sacra – Aguas Calientes – Machu Picchu
Prima colazione in hotel. Trasferimento alla stazione dei treni e partenza in treno per Aguas Calientes. Il percorso (un’ora e mezza) si snoda lungo la vallata per poi fare ingresso nell’ambiente selvaggio dell’alta valle dell’Urubamba tra enormi pareti di roccia granitica ricoperte da un fitto strato di vegetazione tropicale. Arrivo ad Aguas Calientes e proseguimento in minibus lungo un percorso di una decina di minuti estremamente panoramico che conduce all’ingresso del più famoso complesso archeologico dell’America Latina, il Santuario Inca di Machu Picchu. Visita dell’incredibile complesso archeologico scoperto nel 1911 dallo storico nord americano Hiram Bingham. Ci si addentra tra i diversi settori della città perduta degli inca, il tempio del sole, la zona presumibilmente abitata dalla casta sacerdotale e dai nobili, il tempio delle tre finestre, l’Inti Huatana, il tempio del Condor e i settori agricoli. Al termine della visita possibilità di effettuare una camminata fino alla porta del Sole, l’Inty Punku da cui si ha una vista spettacolare sulla cittadella di Machu Picchu. Nel pomeriggio rientro in bus ad Aguas Calientes e sistemazione in hotel situato nel centro del paese di Aguas Calientes. Cena e pernottamento in hotel.

 

Giorno 14: Giovedì
Aguas Calientes – Ollantaytambo – Chinchero – Maras – Cusco
Prima colazione in hotel. Breve trasferimento alla stazione dei treni e partenza per Ollantaytambo (un’ora e mezza). Giunti ad Ollantaytambo visita del caratteristico paesino, un esempio vivente di insediamento inca, dove si possono ammirare molte costruzioni risalenti all’epoca passata. Il paese è sovrastato da una immensa fortezza mai ultimata a causa del traumatico arrivo degli spagnoli e del conseguente sconvolgimento del mondo Inca. Escursione alla fortezza da cui si ha una bella vista sulla Valle Sacra degli Incas. Proseguimento per le saline di Maras di costruzione incaica dalle quali ancor oggi gli abitanti della zona estraggono il salgemma. Il percorso offre sensazionali panorami sulle maestose quinte di montagne della Cordigliera di Urubamba e sulla valle dell’omonimo fiume. Sosta presso il caratteristico paese di Maras, lungo la cui via principale si osservano una serie di architravi in pietra con su scolpiti i simboli di antiche famiglie aristocratiche. Nel pomeriggio si attraversa l’altopiano di Chinchero, una vasta distesa di campi coltivati a scacchiera compresi tra la valle di Cusco e la Valle Sacra degli Incas. Visita dell’omonimo villaggio di Chinchero, un grazioso borgo andino dall’atmosfera magica, dei resti del tempio inca dedicato al dio Sole e della chiesa coloniale restaurata di recente. Proseguimento per Cusco dove si fa arrivo in serata. Sistemazione in hotel nel caratteristico quartiere di San Blas. Cena in ristorante, pernottamento in hotel.

 

Giorno 15: Venerdì
Cusco
Prima colazione in hotel. Successiva visita della città di Cusco, antica capitale dell’Impero Inca del Tawantinsuyu, oggi considerata la capitale archeologica del Sudamerica. Mattinata dedicata alla visita della città e dei resti archeologici circostanti. La fortezza di Sacsayuhaman, da cui si gode di una meravigliosa vista su Cusco, i centri cerimoniali di Quenco e Puca Pucara. Visita del centro storico con la Plaza de Armas, contornata di edific coloniali e dominata dalla maestosa cattedrale, il tempio di Coricancha o “tempio del Sole”, la famosa “pietra dei dodici angoli” e il pittoresco quartiere di San Blas. Pomeriggio libero per relax e passeggiate. Cena in ristorante. Pernottamento in hotel.

 

Giorno 16: Sabato
Cusco – Lima – rientro in Italia
Prima colazione in hotel. In mattinata trasferimento in aeroporto e partenza per Lima. Arrivo e visita della città, il centro storico: la Plaza San Martin, la Plaza de Armas, l’austera Cattedrale con la tomba del “conquistador” Francisco Pizarro, il convento di San Francisco con il bellissimo chiostro e la stupenda biblioteca. Nel primo pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo per il rientro in Italia

 

Giorno 17: Domenica
Arrivo in Italia

 

Voli interni previsti durante il programma: Lima/Arequipa e Cusco/Lima

 

Viaggio di gruppo con inizio del trekking ogni venerdì.

Prezzi

Quota: euro 3.000,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 800,00

Modalità di pagamento: 50% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza
Partenza garantita, senza vincolo di numero minimo di partecipanti. Massimo 10 partecipanti.

 

La quota comprende:
- Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto
- Voli interni Lima/Arequipa e Cusco/Lima
- Sistemazione negli hotel indicati, categoria 4 stelle ad Arequipa, Colca, Puno e Valle Sacra degli Incas, 3 stelle superiore ad Aguas Calientes e Cusco. In Lodge con camere doppie con servizi privati durante il trekking all’Ausangate.
- Pasti come indicati da programma.
- Escursione sul lago Titicaca con imbarcazione condivisa e guida parlante spagnolo / inglese fino a 9 partecipanti (servizio SIC) a partire da 10 partecipanti barca privata con guida privata parlante italiano. 
- Trasferimenti con mezzi fuoristrada Toyota Hilux o Toyota Fortuner da Arequipa all’inizio del trekking Ausangate, presso il villaggio di Molino Viejo (con 3/4 passeggeri a bordo). Trasferimento con minibus dal villaggio di Molino Viejo alla Valle Sacra degli Incas.
- Trekking lodge to lodge al Nevado Ausangate in camere doppie con servizi privati e acqua calda, pensione completa, assistenza di guide parlanti spagnolo / inglese, trasporto del bagaglio personale con duffle bags a bordo di lama (massimo 10 kg) snack lungo il percorso. Fino a 3 partecipanti i clienti saranno accorpati ad altri trekkers a partire da 4 partecipanti servizi privati.
- Assistenza di guide locali parlanti italiano ad Arequipa, Machu Picchu e Cusco.
- Treno Expedition Valle di categoria turistica da Ollanta ad Aguas Calientes  e ritorno.
- Tasse di ingresso a musei, parchi e aree archeologiche durante le visite guidate in Peru.
- Assicurazione medica e bagaglio

 

La quota non comprende:
- Volo internazionale Italia / Lima / Italia (quotazione su richiesta)
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Tasse aeroportuali internazionali di uscita dal Perù (USD 30.21)
- Accompagnatore dall’Italia (non previsto)
- Assistenza in aeroporto alla partenza (non prevista)
- Assicurazione annullamento viaggio
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Richiesta Informazioni

invia

Contattaci

destinazioni

sezione approfondimenti