Header Background
2004 - 2017 in viaggio da 13 anni

Viaggio in Bolivia con Carla Perrotti


Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Un tour a piedi alla scoperta del corpo e dell'anima

16 - 31 agosto 2010

Proponiamo un Desert Therapy visitando La Paz, Tiwanaku e Oruro. Poi si attraversa a piedi il Salar de Uyuni per poi raggiungere la Laguna Bianca e quella Colorada.

richiedi informazioni

Descrizione

Durante questo viaggio si ha la possibilità di visitare la città atipica di La Paz, Tiwanaku il sito archeologico più famoso di tutta la Bolivia, Oruro capitale del folclore boliviano. Si prosegue inoltre con la traversata di tre giorni del Salar de Uyuni, il deserto salato più grande del mondo, fino a giungere a diverse lagune tra cui la Laguna Bianca e quella Colorada, dal colore rosa. Infine si giunge alla laguna Verde situata ai piedi del gigantesco vulcano Licancabur, alto quasi seimila metri. Un'opportunità unica per conoscere in maniera del tutto esclusiva un luogo magico, ai confini del cielo ma anche un percorso dell'anima: nello stile di Desert Therapy.

Programma

Giorno 1: Lunedì 16 agosto
Italia – La Paz
Partenza dall’Italia con volo di linea Aerosur. Arrivo in serata nella capitale, che vista con le luci della sera appare come un buco nero che si sia risucchiato tutte le stelle, La Paz è infatti una città atipica, che si sviluppa nell’incavo di una grande depressione circolare. Cena e pernottamento in hotel.

 

Giorno 2: Martedì 17 agosto
La Paz – Tiwanaku
Prima colazione e partenza per il sito archeologico più famoso di tutta la Bolivia. A Tiwanaku, si formò la cultura pre-colombiana che dominò parte del regno andino ancora prima ancora degli Inca. Nel pomeriggio proseguimento per Copacabana una ridente località situata ai margini del grande lago Titicaca, solitamente impregnata di una tranquilla atmosfera rurale che viene sconvolta dalla confusione nel giorno della festa della Vergine Nera (scolpita dall’Inca Tito Yupanqui nel 1592) considerata la Santa Patrona del paese per via dei suoi innumerevoli miracoli. La domenica c’e’ poi la possibilità di assistere alla caratteristica benedizione delle automobili sul sagrato della cattedrale. Nel tardo pomeriggio salita al Cerro Calvario da dove si ha una spettacolare vista del lago e della cittadina stessa. Pernottamento e cena in hotel.

 

Giorno 3: Mercoledì 18 agosto

Tiwanaku – Oruro
Prima colazione e successiva partenza verso sud. Una buona strada porta ad Oruro (passando di nuovo per La Paz), tipica cittadina considerata la capitale del folclore boliviano. Si abbandona quindi quello che è lo sconfinato panorama edificato di La Paz per attraversare un territorio quasi disabitato e bellissimo, colonizzato da cactus e piante arbustive. Oruro costituisce un luogo di transito, che porta nel cuore del vasto altopiano desertico. Arrivo in serata, cena e pernottamento in hotel.

 

Giorno 4: Giovedì 19 agosto
Oruro – Uyuni
Prima colazione e proseguimento in direzione sud per una lunga tappa di trasferimento. Lungo una strada dagli scorci inaspettati, con colori e scenari cangianti, si sale e scende all’interno di un paesaggio arido e scarsamente che non è altro che la premessa alle grandi distese semi-desertiche degli altopiani. Cena e pernottamento in hotel.

 

Giorni 5/8: Venerdì 20 agosto / Lunedì 23 agosto
Salar de Uyuni
Il primo giorno trasferimento verso Colchani da dove si inizia il trekking nel Salar , come fece Carla quindici anni fa. L’ambiente e’ surreale: bianchissima la terra azzurrissimo il cielo e nulla intorno se non gli sporadici mezzi utilizzati dai locali per attraversare questo grande lago salato. Pernottamenti in tenda nel Salar. Le condizioni di questo “deserto” sono molto particolari e bisogna fare molta attenzione alle temperature (che di notte scendono abbondantemente sotto lo zero) e alla quota (si cammina mediamente tra i 3.600 e i 3.650 metri di Altezza). L’ultima notte si pernotta in rifugio a San Juan.

 

Giorni 9/10: Martedì 24 agosto / Mercoledì 25 agosto
Salar de Uyuni – Laguna Blanca e Laguna Colorada
Dopo colazione si procede verso sud/ovest in ambiente sahariano e superando alcuni passi poco accennati,  si raggiungono varie lagune tra le più belle di tutto l’itinerario, ricche di uccelli e fenicotteri. Questa parte del viaggio è la più faticosa  e disagiata per la quota, la polvere e le sistemazioni. Di sera la temperatura è piuttosto bassa, si consiglia un abbigliamento caldo e pesante. La laguna fa parte della Reserva Nacional de Fauna Alto Andina ed ha un’estensione di circa 5000 ha. La sua colorazione rosa, evidente soprattutto nelle prime ore della giornata, è dovuta al fitoplancton che le acque mosse dal vento portano in superficie e che contrasta con il bianco del borace sparso tutt'intorno. Pernottamento in rifugio presso la laguna Blanca e la laguna Colorada.

 

Giorno 11: Giovedì 26 agosto
Laguna Colorada - Laguna Verde
Dopo colazione si percorre a piedi parte del periplo della laguna. Si prosegue lungo l'altipiano per raggiungere un'area vulcanica ancor attiva chiamata il “Sol de Manzana” che rappresenta il punto più elevato del viaggio (4800 metri). L'ambiente è spettacolare e del tutto inusuale, l’area vulcanica presenta aspetti da inferno dantesco. Si prosegue sino ai piedi del gigantesco vulcano Licancabur, alto quasi seimila metri fino a giungere alla laguna Verde sulle cui rive si pernotta in tenda o lodge.

 

Giorno 12: Venerdì 27 agosto
Laguna Verde – Uyuni
Dopo colazione si inizia a rientrare verso nord ed in due giorni si rientra ad Uyuni visitando alcuni villaggi tipici. Pernottamento ad Uyuni in albergo locale.

 

Giorni 13/14: Sabato 28 / Domenica 29 agosto
Uyuni – Oruro – La Paz
Due giornate di trasferimento ci riportano a La Paz (con pernottamento ad Oruro). Il primo giorno si costeggia il Salar de Uyuni e si vedono le cime innevate dei vulcani Tunupa e Coipasa. Arrivo in serata ad Oruro. Il giorno successivo dopo colazione partenza per La Paz e arrivo nel primo pomeriggio. Sistemazione in albergo e tempo a disposizione per attività a proprio piacimento.

 

Giorno 15: Lunedì 30 agosto
La Paz – rientro in Italia
Dopo colazione trasferimento in aeroporto e volo per l’Italia.

 

Giorno 16: Martedì 31 agosto
Arrivo in Italia

 

Una data di partenza: 16 agosto 2010. Partenza di base da Milano. Possibilità di partire da altre città italiane.


Attenzione
Particolari condizioni di ritardi o cancellazioni dei voli interni, problemi di viabilità, danni meccanici ai mezzi di trasporto e hotel in overbooking, possono determinare variazioni nello svolgimento dei servizi previsti e possono essere modificati a discrezione dei vari fornitori locali con servizi di pari categoria o di categoria superiore.
Il verificarsi di cause di forza maggiore quali scioperi, avverse condizioni atmosferiche, calamità naturali, disordini civili e militari, sommosse, atti di terrorismo ed altri fatti simili non sono imputabili all'organizzazione. Eventuali spese supplementari e prestazioni che per tali cause dovessero venir meno non potranno pertanto essere rimborsate. Inoltre l'organizzazione non è responsabile del mancato utilizzo di servizi dovuto a ritardi o cancellazioni dei vettori aerei.

 

Biografia Carla Perrotti:
Nata a Milano, documentarista, ha una lunghissima esperienza di viaggi e spedizioni nei luoghi più selvaggi ed inesplorati della terra, dall'Amazzonia al Borneo, dalla Papua Nuova Guinea a numerose zone dell'Africa.
Insieme al marito medico e cineoperatore, per sette anni ha lavorato alla realizzazione di documenti naturalistici per la televisione. E' la prima donna ad aver attraversato da sola con i Tuareg in Sahara il deserto del Ténéré in Niger a seguito di una carovana del sale, nell'ottobre del 1991.
Entrata a far parte del "Sector No Limits Team" nel mese di Ottobre del 1994 ha portato a termine la traversata in solitario a piedi del Salar de Uyuni in Bolivia il più vasto bacino salato della terra, a 3.700 metri di altezza. Nel mese di Aprile del '96, dopo aver trascorso quattro giorni in una piccola comunità Boscimana con uno di loro, un cacciatore, ha attraversato per 350 Km. una parte del deserto del Kalahari in Botswana. Alla partenza ha caricato uno zaino del peso di 18 Kg. ed ha viaggiato per 15 giorni in completa autonomia di acqua e cibo, nutrendosi solo con quanto offriva il deserto e trovando l'acqua lungo il percorso.
Tra Ottobre e Novembre del 1998 porta a termine con successo la traversata in solitario ed in autosufficienza del deserto del Taklimakan in Cina percorrendolo da sud a nord per 550 chilometri in 24 giorni.
Per la prima volta un essere umano attraversa a piedi ed in solitario questo deserto, il secondo al mondo dopo il Sahara come superficie inabitabile. Nella parte centrale, assolutamente arida, la squadra di appoggio guidata dal marito aveva predisposto in precedenza tre rifornimenti d'acqua che l'esploratrice ha individuato grazie ad un GPS, sistema di orientamento satellitare. Tra settembre e ottobre del 2003 realizza il suo grande sogno: chiudere il ciclo "Un Deserto per Continente". Da sola, con uno zaino di 25 chili sulle spalle, in venti giorni attraversa a piedi il Simpson Desert, nel cuore del continente australiano ai confini tra i Northern e i Southern Territory. E' prima donna al mondo a portare a termine questa impresa. A giugno del 2006 è uscito il secondo libro "Silenzi di sabbia" con i racconti delle imprese del Taklimakan e del Simpson Desert. Nell' aprile del 2008 Carla attraversa a piedi in solitaria il deserto dell'Akakus Tadrarf in Libia. Per la prima volta è stato concesso ad una donna di percorrere da sola il deserto libico in nome della pace in Africa. Ha camminato per una settimana con temperature di 45 gradi durante il giorno e di 3/4 gradi nel corso della notte in un ambiente suggestivo e ricco di storia. Nel novembre del 2008 Carla Perrotti ha messo a disposizione degli altri la propria esperienza maturati in tanti anni di imprese nel deserto. Per quindici giorni ha fatto da guida al non vedente e maratoneta Fabio Pasinetti nel deserto bianco egiziano. 250 chilometri tra dune di sabbia altissime e insidiose pietraie. Un successo ancora una volta, questa volta non solo per se stessa ma anche per gli altri. www.carlaperrotti.com

Prezzi

Quota: euro 5.100,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 600,00
Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza

 

La quota comprende:
- Volo internazionale di linea Aerosur in classe economy. Partenza di base da Milano. Possibilità di partire da altre città italiane, salvo verifica eventuali costi aggiuntivi e disponibilità
- Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto
- trasferimenti via terra con mezzi privati (minibus nella parte del lago Titicaca e 4X4 per il tour del Sud con massimo 4 clienti per veicolo)
- sistemazione in camera doppia in Hotel 5 stelle a La Paz, 3 stelle a Copacabana e Oruro e al meglio disponibile nelle altre località
- pernottamento in rifugio e in tenda nella zona delle lagune e sul Salar de Uyuni
- Trattamento di pensione completa, acqua inclusa
- Pasti come specificato nel programma
- Visite ed escursioni come da programma
- Tour leader: Carla Perrotti in partenza dall’Italia con il gruppo
- Guida locale parlante inglese/spagnolo
- Attrezzatura da campeggio eccetto il sacco a pelo
- Assicurazione medica e bagaglio

 

La quota non comprende:
- Tasse aeroportuali (circa euro 250,00)
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Sacco a pelo
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Richiesta Informazioni

invia

Contattaci

mappa itinerario


Visualizza Desert Therapy in Bolivia by Carla Perrotti in una mappa di dimensioni maggiori

destinazioni

sezione approfondimenti