Header Background
2004 - 2017 in viaggio da 13 anni

Azonzo in India del Sud

Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Un tour insolito in occasione del festival di Natyanjali guidato da Lidia Castellano

20 febbraio - 7 marzo 2011

Proponiamo un itinerario per seguire il percorso del sacro fiume Kaveri: dal Karnataka Meridionale fino alla costa del Tamil Nadu e partecipare al festival di danza di Natyanjali.

chiedi informazioni

Descrizione

Un interessante viaggio nell’India del Sud accompagnati dalla guida esperta Lidia Castellano,  seguendo il corso del fiume sacro Kaveri. Si parte dalle foreste e le piantagioni di caffè e spezie della regione montuosa di Coorg passando per l’insediamento tibetano di Bylakuppe col suo Tempio d’oro, la città principesca di Mysore col suo palazzo del Maharaja, la storica isola di Srirangapatna e il tempio di Somnathpur della dinastia Hoysala. Tra lo stato del Karnataka e quello del Tamil Nadu si attraversano le riserve naturali di Bandipur e Mudumalai, che ospitano numerosissime specie animali (elefanti, tigri, primati) fino a giungere a Ootacamund (Ooty), la regina delle Hill Station di britannica memoria per poi procedere verso la città di Tiruchchirappalli (Trichy), e quindi il delta del fiume, costellato dagli splendidi templi della dinastia Chola. Infine si arriva a Chidambaram per la festa di Shivaratri, la notte in cui il dio Shiva scende sulla terra, che segna l’inizio del Festival di Danza di Natyanjali. Infine si termina quest’esperienza rilassandosi sulla spiaggia dell’area archeologica a cielo aperto di Mahabalipuram.

Programma

Giorno 1: Domenica 20 febbraio
Italia – Bangalore

Partenza dall’Italia con un volo di linea. Pernottamento a bordo.

 

Giorno 2: Lunedì 21 febbraio
Bangalore
Arrivo all’aeroporto di Bangalore, accoglienza e trasferimento al Royal Orchid o similare. Bangalore è una metropoli moderna e cosmopolita, situata sull’altopiano del Deccan a 900 metri; in questi ultimi anni nota soprattutto per la grande crescita economica. Cena e pernottamento.

 

Giorno 3: Martedì 22 febbraio
Bangalore – Coorg
Prima colazione e partenza in direzione di Coorg, la regione di foreste, colline e piantagioni di caffè in cui sgorga il fiume Kaveri. La città principale di Coorg è Madikeri situata a circa 1000 metri. Tutta la regione circostante è montuosa e lussureggiante, tra piantagioni di caffè, spezie e risaie. La regione di Coorg con i suoi paesaggi e panorami che si susseguono a perdita d’occhio è meta di un turismo locale. Inoltre è una zona tribale, dove sono ancora integri gli usi e costumi delle popolazioni autoctone. Lungo il tragitto si ha modo di ammirare una natura incontaminata con le sue innumerevoli specie di uccelli. Pranzo lungo il tragitto. All’arrivo sistemazione presso l’Heritage Resort o similare, cena e pernottamento.

 

Giorno 4: Mercoledì 23 febbraio
Coorg – Talakaveri - Coorg
Prima colazione e partenza per un’escursione a Talakaveri, luogo in cui nasce il fiume Kaveri. Qui si trova un tempio indù e meta di pellegrinaggio da parte dei devoti. Il tempio e la sorgente si trovano sul fianco di Brahmagiri, la montagna di Brahma. Il fiume viene considerato una divinità che dispensa l’acqua, fonte vitale, e purifica dai peccati. Secondo la leggenda la Kaveri era una fanciulla che espresse al dio Brahma il suo desiderio di essere di aiuto e sostegno per il genere umano: Brahma esaudì la sua preghiera trasformandola in Fiume. La zona è una riserva forestale protetta e presenta rilievi montuosi intorno ai 1500 metri. Pic nic lungo le rive del fiume. Attraverso una scalinata si raggiunge la cima di Brahmagiri, da cui si può godere di una vista spettacolare su tutta la regione di Coorg, fino alla costa del Kerala. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

Giorno 5: Giovedì 24 febbraio
Coorg – Mysore
Prima colazione e partenza in direzione di Mysore. Lungo il tragitto, che a tratti incrocia o segue la Kaveri, visita all’insediamento tibetano di Bylakuppe, presso Kushalnagar. Qui i profughi tibetani, che si sono stabiliti dopo il 1959, hanno ricostruito i propri villaggi e monasteri buddhisti, ricreando un’atmosfera tibetana circondata dalla vegetazione tropicale. Durante l’escursione si possono incontrare i migliaia di monaci che qui vivono e studiano e si può visitare lo splendido tempio di Namdroling, conosciuto come Golden Temple, per le tre meravigliose e imponenti statue di Buddha coperte d’oro. Pranzo e proseguimento per Mysore, città di medie dimensioni che per secoli fu la capitale dell’omonimo stato principesco. All’arrivo visita del Palazzo del maharaja Wodeyar, costruito nel 1912 sulle rovine di quello precedente distrutto da un incendio. Il Palazzo offre un magnifico caleidoscopio di vetrate colorate, specchi e cornici dorate e costituisce il cuore della città. Inoltre rispecchia il simbolo dell’India romantica e leggendaria dei Maharaja. Lo stesso stile architettonico molto particolare contraddistingue tutti gli edifici del centro storico, attraversato da ampi viali ombreggiati da alberi secolari e imponenti. Si prosegue con la visita del Tempio di Chamundeswari, che domina la città dalla Chamundi Hill, il Devaraja Market, antico e coloratissimo bazar nel centro cittadino. Sistemazione presso l'Hotel Metropole Mysore o similare, cena e pernottamento.

 

Giorno 6: Venerdì 25 febbraio
Mysore e dintorni
Prima colazione e successiva partenza per la visita della riserva ornitologica di Ranganathitthu situata sull’isola che sorge sul fiume Kaveri. La riserva accoglie numerose specie di uccelli tra cui cicogne, aironi, cormorani, garzette e anche coccodrilli. Nelle vicinanze, su un'altra piccola isola, Srirangapatna, si possono visitare le vestigia storiche della cittadella fortificata che fu capitale del regno sotto Tippu Sultan, che qui combattè lungamente contro gli Inglesi nel XVIII secolo. Nei pressi si trova anche il suo Summer Palace ed il Gumbaz, il Mausoleo di Tippu Sultan e della sua famiglia, entrambi splendidi esempi di arte indo saracena. Dopo il pranzo, si visita il villaggio di Somnathpur, dove sorge un bellissimo tempio in stile Hoysala la cui struttura è a forma di stella, ed è ricoperta di meravigliose sculture che riproducono scene mitologiche. Rientro a Mysore, cena e pernottamento in hotel.

 

Giorno 7: Sabato 26 febbraio
Mysore – Riserva Nazionale di Bandipur - Ooty
Prima colazione e partenza in direzione sud lungo la strada che costeggia la Riserva Nazionale di Bandipur, zona naturalistica che si estende al confine tra i tre stati di Karnataka, Tamil Nadu e Kerala. Qui vivono e si possono ammirare moltissimi animali: antilopi, elefanti, tigri, e molte specie di scimmie ed uccelli. Durante il tragitto è anche possibile incontrare villaggi di popolazioni tribali alle quali è stato concesso di continuare a vivere in queste aree, ora protette, e destinate soprattutto alla conservazione dell’ambiente e degli animali. All’arrivo si effettua un safari all’interno del parco. In serata si prosegue in direzione di Ooty, all’arrivo sistemazione presso il Fortune Resort Sullivan Court o similare, cena e pernottamento.

 

Giorno 8: Domenica 27 febbraio
Ooty
Prima colazione e giornata dedicata alla visita della città che si trova nella regione popolata dai Toda, etnia tribale che venera il bufalo e i cui edifici religiosi a forma conica sorgono in diversi punti della montagna. La città situata ad una altitudine di 2240 metri domina il paesaggio circostante. Ooty acquistò la sua notorietà e il suo stile coloniale ai tempi del Raj britannico, quando gli inglesi la adottarono come capitale estiva per il clima decisamente più fresco rispetto alle pianure limitrofe. E’ il capoluogo del distretto dei Nilgiri, detto anche delle montagne azzurre, per la sfumatura che assumono le vette. La zona inoltre è rinomata per il famoso tè dei Nilgiri. Tempo per passeggiate e relax. Cena e pernottamento in hotel.

 

Giorno 9: Lunedì 28 febbraio
Ooty – Tiruchchirappalli
Prima colazione e partenza in direzione di Tiruchchirappalli, città che sorge nella pianura in cui il fiume Kaveri forma due ampi rami da alcuni ritenuti corrispondere alle due principali correnti della spiritualità Indù: quella shivaita e vishnuita. All’arrivo sistemazione presso il Sangam o similare. Nel pomeriggio visita della città durante la quale è possibile ammirare il tempio del Rock Fort, dedicato al dio Ganesh, scavato e scolpito su un affioramento di roccia, dalla cui cima si gode di un’ottima vista della pianura circostante e del corso del fiume. Rientro in hotel, cena e  pernottamento.

 

Giorno 10: Martedì 1 marzo

Tiruchchirappalli - Tanjore
Prima colazione e mattinata dedicata alla visita del tempio di Ranganathaswamy, dedicato al dio Vishnu. Questo magnifico tempio, come la maggior parte di quelli che si incontrano in questa zona, ha la caratteristica struttura e stile architettonico dravidico, con mura e torri (gopuram) altissime, scolpite finemente con centinaia di raffigurazioni sacre e simboliche che circondano il complesso. E’ difficile dare una datazione precisa, in quanto questi templi sono spesso  in continuo corso d’opera da migliaia di anni, ma possiamo vedere in esso i vari stili delle dinastie reali che si sono succedute nella zona: Chera, Pandya, Chola. Nel pomeriggio si prosegue in direzione di Tanjore, che fu capitale dei re Chola, le cui origini risalgono agli arbori dell’era cristiana. La città inoltre è famosa per le sculture e le statue in bronzo. All’arrivo visita del Brihadeswara, il tempio di arte Chola. Sistemazione presso l'hotel Sangam o similare, cena e pernottamento.

 

Giorno 11: Mercoledì 2 marzo
Tanjore – Chidambaram
Prima colazione e partenza in mattinata in direzione di Chidambaram. All’arrivo visita dei templi della città e del grande complesso del Tempio di Nataraja, lo shiva Danzante, una delle tante meraviglie dell’architettura dravidica nel Tamil Nudu. Il tempio è il fulcro di Chidambaram, attorno al quale si è sviluppata la città. Il tempio, in stile Chola, è davvero splendido ed è dedicato al dio Shiva nella sua forma di Danzatore Universale: la danza del dio segna il ritmo della vita in tutto l’universo. Questo è uno dei templi di Shiva più significativi di tutta l’india, sia dal punto di vista artistico che da quello spirituale. Infatti, in India, ogni forma di espressione artistica altro non è che un modo per collegarsi al divino che è in noi ed in tutto ciò che ci circonda. Proprio nel tempio si svolge il famoso festival di danza di Natyanjali durante il quale giungono compagnie di danza da tutto il Paese. Durante il festival è possibile assistere alle esibizioni che incominciano alle sei di sera e per la prima notte, quella di Shiva, si protraggono fino al mattino. Per qualunque danzatore indiano, dalla star al dilettante, poter danzare qui è un evento impareggiabile, con il quale si fa offerta della propria arte al dio, si prega e si medita allo stesso tempo. Il festival si svolge per 5 giorni nelle varie sale ed aree del complesso del tempio. Cena e pernottamento presso il Saradharam o similare.

 

Giorno 12: Giovedì 3 marzo
Chidambaram
Prima colazione e giornata interamente dedicata alla partecipazione al festival di danza di Natyanjali. Possibilità di visitare anche la vicina Kumbakonam, luogo sacro sul delta del Kaveri con il suo tempio di Sarangapani dedicato a Vishnu e i suoi famosi templi decorati da sculture erotiche. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

Giorno 13: Venerdì 4 marzo
Chidambaram – Mahabalipuram

Prima colazione e partenza in direzione di Mahabalipuram, località famosa per le splendide opere d’arte Pallava, tra cui i Five Rathas, lo Shore Temple, e l’Arjuna’s penance riunite in un’area archeologica a cielo aperto in riva al mare. All’arrivo sistemazione presso il Grt Temple Bay Beach Resort o similare. Cena e pernottamento.

 

Giorno 14: Sabato 5 marzo
Mahabalipuram
Prima colazione e giornata dedicata alla visita di Mahabalipuram e Kanchipuram, una delle sette città sacre dell’India dedicata a Shiva e Vishnu. Dei mille templi che erano sparsi nella città ne sono rimasti solo duecento. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

Giorno 15: Domenica 6 marzo
Mahabalipuram – Chennai – rientro in Italia
Prima colazione e giornata a disposizione per attività a proprio piacimento e per rilassarsi in spiaggia. In serata trasferimento in tempo utile all’aeroporto di Chennai per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia.

 

Giorno 16: Lunedì 7 marzo
Arrivo in Italia

 

Una sola data di partenza: 20 febbraio 2011  


LIDIA CASTELLANO (Biografia)
Nata a Torino nel 1956, risiede da molti anni a Roma. Dopo aver lavorato nel settore turistico, ha deciso di dedicarsi a tempo pieno a ciò che l’appassionava maggiormente, e cioè lo studio e la conoscenza dell’India e della sua cultura. Nel 1999 ha intrapreso il corso di studi per diventare insegnante di yoga presso l’Istituto Yoga Ratna di Gabriella Cella a Piacenza. La Professoressa Marilia Albanese dell’ISIAO di Milano è stata sua docente, e nel 2003 ha conseguito il diploma. Ha incominciato quindi ad insegnare Yoga a Roma, e nel frattempo ha frequentato i corsi della Facoltà di Studi Orientali presso La Sapienza di Roma, approfondendo l’aspetto storico, filosofico e religioso della cultura indiana. Dagli anni ’90 viaggia per lunghi periodi nel continente indiano e dal 2002 vive prevalentemente in India.
Durante i suoi spostamenti in India, dal profondo sud all’estremo nord hymalaiano, ha soggiornato anche in ashram  indù e monasteri buddhisti. Il suo interesse si rivolge soprattutto agli  innumerevoli aspetti simbolici della spiritualità indiana, che la rendono comunque materia viva e sempre presente nei gesti della vita quotidiana, ma anche alla cultura ed alla società di questo grande Paese, ai suoi aspetti moderni ed alla sua collocazione nel panorama globale. Attualmente continua l’attività di insegnante da un lato, tenendo occasionalmente dei seminari di Yoga del Suono in Italia, e quella di studio da un altro, in particolare della tradizione Bon del Tibet e della musica classica indiana in India. Lo yoga, inteso come percorso di autoconoscenza e visione olistica della vita, è entrato a far parte integrante della sua vita, così come la pratica della meditazione.

Prezzi

Quota: euro 2.600,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 700,00
Visto consolare: euro 120,00 (incluso il costo della pratica)
Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza
Guida esperta italiana in partenza dall’Italia con il gruppo
Partenza garantita. Numero massimo di partecipanti: 12

 

La quota comprende:
- Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto
- Tutti i trasferimenti interni in minibus
- Pernottamenti in alberghi, come specificato nel programma
- Trattamento di pensione completa durante tutto il tour
- Guida esperta italiana durante tutto il tour
- Guide esperta locali in lingua inglese durante le visite
- Escursioni come specificato nel programma
- Entrate e ingressi come specificato nel programma
- Assicurazione medica e bagaglio

 

La quota non comprende:

- Volo internazionale (quotazione su richiesta) 

- Visto consolare d’ingresso
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Assistenza in aeroporto alla partenza
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Chiedi Informazioni

+39 02 3651 3294
invia

parlano di noi

Testate giornalistiche

PARTI CON NOI!
CONTATTACI SUBITO
PER INFORMAZIONI

mappa itinerario


Visualizza Azonzo in India del Sud in una mappa di dimensioni maggiori

destinazioni

sezione approfondimenti