Header Background
2004 - 2017 in viaggio da 13 anni

Viaggio in Namibia con Azonzo Travel


Natura, etnie e fauna di un Paese magnifico

3 - 15 agosto 2017

Proponiamo un itinerario organizzato alla scoperta del Parco Etosha con la sua incredibile fauna, della terra del fiero popolo Himba ancorato alle sue tradizioni, delle solitarie spiagge della Skeleton Coast con la colonia di otarie più numerosa al mondo, e del deserto del Namib con le dune rosse di Sossusvlei.

A partire da 4.000 €

scarica il programma completo richiedi informazioni

Descrizione

Durante questo viaggio si ha la possibilità di ammirare il deserto del Namib, il più antico della Terra, e le dune color rosso fuoco di Sossusvlei, le più alte del mondo. Si ammira la colonia di otarie più popolosa del pianeta a Cape Cross, lungo la Skeleton Coast. Si visita la regione Damaraland, un’alternarsi di pianure ondulate, altopiani e montagne aspre e solitarie, di bizzarre formazioni geologiche dalle fantastiche colorazioni. Inoltre si ha la possibilità di incontrare la popolazione di etnia Himba, ancora legata alle sue antiche tradizioni e ai suoi costumi. Infine si ha modo di andare alla scoperta delle affascinanti Epupa Falls, dove il fiume precipita in un crepaccio buio e stretto circondato dall’arcobaleno e del Parco Etosha, con i suoi animali.


Programma

PROGRAMMA. Dettaglio pasti inclusi: B=Breakfast; L=Lunch; D=Dinner

Giorno 1: Giovedì 3 agosto
Italia – Windhoek
Partenza dall’Italia. Pernottamento a bordo.

Giorno 2: Venerdì 4 agosto
Windhoek – Deserto del Namib (D)
Arrivo a Windhoek al mattino presto, accoglienza e partenza immediata in direzione del Deserto del Namib (360km). Durante il tragitto per raggiungere la zona di Sesriem, si ha modo di attraversare lo Spreetshoogte Pass, dal quale si potrà ammirare uno spettacolare panorama sulla zona pre-desertica. Sistemazione presso il Namib Desert Lodge o similare, cena e pernottamento.

Giorno 3: Sabato 5 agosto
Deserto del Namib (B;D)
Prima colazione e intera giornata dedicata alla visita delle famose dune di Sossusvlei e del Sesriem Canyon. Il Deserto del Namib, il più antico del mondo, si estende per 400 Km da sud a nord (e circa 120 Km da est a ovest) ed è un vero e proprio “deserto vivente”: dal vicino Oceano Atlantico arriva la fredda corrente antartica del Benguela che, portando una buona dose di umidità, soprattutto notturna, influisce su un ricchissimo sistema di vita inimmaginabile per un deserto all’apparenza così arido. Orici, springbok e struzzi sono gli animali più visibili e poi ancora insetti ed uccelli, più raramente rettili; tutti hanno sviluppato mirabili tecniche di sopravvivenza adattando il proprio metabolismo ad un ambiente così estremo. Ci si addentra, percorrendo
60 Km di strada asfaltata, in uno scenario fantastico di dune via via sempre più alte, dove i morbidi colori della sabbia contrastano con un cielo quasi sempre limpidissimo. Si arriva a Sossusvlei (la navetta è inclusa), dove una depressione forma un “miracoloso” lago (la presenza dell’acqua dipende dalla quantità di precipitazioni durante la stagione delle piogge) contornato da alte dune: da qui raggiungiamo Deadvlei, “il lago morto”, sovrastato dal “Big Papa” (la più alta duna della zona) che offre un emozionante scenario, quello che è, forse, il più bello e fotografato panorama della Namibia. Rientro al lodge nel tardo pomeriggio. Cena e pernottamento. 

Giorno 4: Domenica 6 agosto
Deserto del Namib – Swakopmund (B)
Prima colazione e successiva partenza in direzione di Swakopmund (380km), via Solitaire, costeggiando il Namib Naukluft Park. Il percorso offre interessanti vedute panoramiche sulla morfologia del territorio e, passati i passi Gaub e Kuiseb, si sosta per ammirare il canyon che quest’ultimo fiume ha scavato nel corso dei millenni. Proseguimento verso nord/ovest fino ad arrivare alla piana delle Welwitschia: qui, le particolari condizioni micro-climatiche rendono possibile la vita di queste rarissime ed originali piante che possono arrivare, con una crescita lentissima, fino a 2.000 anni di vita. Non lontano da qui, il secolare lavoro erosivo del fiume Swakop offre un “paesaggio lunare” (o “Valle della Luna”): un vasto sistema di canyon dalle ampie sfumature di colori. Arrivo a Swakopmund e sistemazione presso lo Swakopmund Sands Hotel o similare. Pernottamento.

Giorno 5: Lunedì 7 agosto
Swakopmund – Walwis Bay - Swakopmund (B)
Prima colazione e mattinata dedicata alla visita della laguna di Walwis Bay, situata a 30 Km a sud di Swakopmund, questa cittadina commerciale è il solo porto “naturale” della Namibia. Una lunga lingua di sabbia che nasce dal deserto penetra nell’oceano formando un approdo sicuro in una laguna che è rifugio, oltre che di attività umane, di una discreta fauna (otarie, pellicani, gabbiani, cormorani e, nelle zone più tranquille, fenicotteri). Dopo una visita anche all’area delle saline si rientra a Swakopmund intorno all’ora di pranzo. Il resto della giornata sarà a disposizione per attività individuali facoltative come ad esempio la visita della città, un sorvolo sul Deserto del Namib e lungo la Skeleton Coast oppure una visita dell’intera giornata che include una navigazione nella Walwis Bay, seguita da un percorso in fuoristrada per raggiungere Sandwich Harbour. Pernottamento.

Giorno 6: Martedì 8 agosto
Swakopmund – Cape Cross – Damaraland (B;D)
Prima colazione e successiva partenza per il nord in direzione del Damaraland (480km). Lungo il tragitto si costeggia l’Oceano Atlantico, lungo il Doro National Park, per arrivare a Cape Cross, sulle cui scogliere vive la più numerosa colonia di otarie dell’Africa Australe. Si continua poi verso l’entroterra, per entrare nella regione del Damaraland, il cui nome deriva dai Damara, che costituiscono la maggior parte della popolazione di questa regione. I suoi grandi spazi, rappresentano una delle ultime aree faunistiche, non ufficiali dell’Africa. E’ un’alternarsi di pianure ondulate, altopiani e montagne aspre e solitarie, di bizzarre formazioni geologiche dalle fantastiche colorazioni. Questa regione offre bellezze naturali di infinita bellezza e di grande valore. Sistemazione presso il Twyfelfontein Country Lodge  o similare, cena e pernottamento.

Giorno 7: Mercoledì 9 agosto
Damaraland - Twyfelfontein – Damaraland (B;D)
Prima colazione e successiva visita completa del sito rupestre di Twyfelfontein. Le opere d’arte sono rappresentate da elaborati petroglifi, ovvero graffiti eseguiti scolpendo la dura patina superficiale che ricopriva l’arenaria della zona, patina che con il passare del tempo si è riformata proteggendo le incisioni dall’erosione del tempo. Si percorreranno entrambi gli itinerari: il “Kudu Dancing Trek” tocca la fonte di Twyfelfontein (che in Afrikaans vuol significa sorgente effimera) e la più antica rappresentazione rupestre dell’area, detta appunto il “kudu danzante”, sita sotto un riparo naturale in arenaria. Il “Lion Trek” invece , permette di raggiungere tra i massi belle rappresentazioni di fauna selvaggia. E’ qui che si trova il petroglifo del leone, con la coda eretta. Dal 2007 il sito di Twyfelfontein è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità ed è incluso nella lista dell’Unesco dei monumenti da tutelare. Nel pomeriggio, si visitano le interessanti formazioni geologiche dell’area; la Burnt Mountain, le Organ Pipes e la Foresta Pietrificata. Rientro al lodge per la cena ed il pernottamento.

Giorno 8: Giovedì 10 agosto
Damaraland – Kaokoland – Opuwo (B;D)
Prima colazione e proseguimento del viaggio verso nord per arrivare ad Opuwo, il centro economico del Kaokoland. Si viaggia attraverso i paesaggi del Damaraland e si possono avvistare gli animali che vivono nel deserto: l’elefante, la giraffa e la zebra di montagna, oltre alle varie antilopi. Giunti nelle terre del Kaokoland, si possono ammirare lungo il percorso i tipici villaggi delle genti Herero, etnia caratterizzata dai vistosi costumi di stile vittoriano che indossano le donne, con gonne larghe e lunghe fino alla caviglia, fatte di decine di metri di stoffa multicolore, e con copricapi particolari. Arrivo e sistemazione presso il Opuwo Country Lodge  o similare, cena e pernottamento.

Giorno 9: Venerdì 11 agosto
Opuwo – Epupa Falls – Opuwo (B;D)
Prima colazione e successiva partenza per le cascate Epupa, percorrendo una pista che si insinua tra le selvagge montagne. Il nord della Namibia ed il sud dell’Angola, divise da un lungo tratto del fiume Kunene, sono le terre in cui vive l’etnia Himba, arcaico popolo di allevatori e raccoglitori, gli ultimi “pellerossa” d’Africa. Hanno un’economia quasi soltanto di sussistenza: con la vendita di qualche capo di bestiame si procurano gli alimenti che non producono e qualche lusso, come il the ed il tabacco. Per il resto fanno tutto con le loro mani e le risorse ancestrali: gli animali domestici e la vegetazione spontanea. Le abitazioni coniche costruite con rami sigillati con argilla, le recinzione fatte con intrecci di rami di spinose acacie, gli attrezzi per la preparazione del cibo: tutto è come secoli fa. Le donne si spalmano il corpo con argilla impastata e grasso animale, si coprono solo il bacino con una gonnellina di pelli di capra e indossano originali monili dalla testa ai piedi. Quando gli altri Bantu di lingua herero migrarono verso il centro della Namibia, gli Himba se ne restarono al nord, in un’area di difficile accesso, continuando a praticare la pastorizia seminomade. Nel corso della visita al villaggio Himba, ha modo di scoprirne le forti tradizioni culturali. Si arriva al grandioso scenario delle Epupa Falls. Il fiume Kunene, diviso in più rami, precipita con salti verticali dentro alle strettissime gole, sollevando immense nubi di spruzzi. Baobab giganteschi, dalla corteccia del colore della roccia, sporgono dai dirupi. Qualche babbuino si esibisce sui loro rami, dondolandosi sull’abisso. Passeggiate lungo il punto panoramico consentono di avere una spettacolare vista sulle cascate Epupa: al di là del fiume, l’inesplorata Angola. Rientro al lodge di Opuwo per la cena ed il pernottamento.

Giorno 10: Sabato 12 agosto
Opuwo - Parco Nazionale dell’Etosha (B;D)
Prima colazione e successiva partenza per l’Etosha National Park, uno dei primi parchi naturali realizzati nel mondo, è divenuto riserva nel 1907 e si estende per oltre 22000 kmq (circa quanto il Piemonte). Presenta una grande concentrazione di animali, in particolare nella parte orientale e centrale. Il nome Etosha significa in lingua owambo “grande luogo bianco dell’acqua asciutta”, perché le piogge sono molto rare e la vasta depressione centrale rimane quasi sempre secca. L’Etosha Pan, ovvero l’arida depressione salata, dodici milioni di anni fa era un lago alimentato dal fiume Kunene, prima che esso mutasse il suo corso. Oggi si riempie d’acqua molto raramente, ovvero quando la stagione delle piogge è particolarmente abbondante. Diviene così un’enorme laguna. Giornata interamente dedicate a safari nel parco, dove vivono 114 specie di mammiferi e 340 di uccelli. Lungo le pozze d’acqua permanenti che sorgono ai margini dell’Etosha Pan, in particolare nei mesi asciutti, giungono per abbeverarsi impala, orix, zebre, elefanti, giraffe, antilopi roane, springbok, eland, kudu, gnu e leoni. Il suolo calcareo e salino consente la crescita di bassi cespugli spinosi, ma anche di alberi di molane e acacie. Sistemazione presso l’Okaukuejo Restcamp o similare, cena e pernottamento.

Giorno 11: Domenica 13 agosto
Parco Nazionale dell’Etosha (B;D)
Prima colazione e giornata dedicata alle attività di safari all’interno del parco, una delle prime aree al mondo dedicate alla conservazione naturale, un vero “scrigno” di biodiversità animale e vegetale. Una nutrita e varia avifauna fa da contorno a questa grande esperienza di osservazione naturale. Cena e pernottamento. Nella quota base del tour sono previsti i safari con il veicolo utilizzato durante tutto il viaggio. 
E’ possibile partecipare ai fotosafari guidati dai ranger del parco (parlanti inglese), con i loro mezzi 4x4 scoperti; si tratta di attività facoltative, che potranno esser prenotate anticipatamente oppure acquistate direttamente in loco. Ciascun fotosafari dura circa 3 ore e partono con i seguenti orari: alle 06h00, alle 14h30, alle 19h00

Giorno 12: Lunedì 14 agosto
Parco Nazionale dell’Etosha – Windhoek – rientro in Italia (B)
Prima colazione e partenza per l’aeroporto di Windhoek. Lungo in tragitto si effettua una sosta al mercato artigianale del legno di Okahandja. Arrivo all’aeroporto in tempo utile per imbarcarsi sul volo di rientro Italia. 

Giorno 13: Martedì 15 agosto
Arrivo in Italia

Una sola data di partenza: 3 agosto 2017

Prezzi

Quota: euro 4.000,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 500,00

 Assicurazione medico bagaglio obbligatoria fino a 69 anni: euro 35,40 a persona
Assicurazione medico/bagaglio obbligatoria over 70 anni: euro 51,35 a persona

Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza
Partenza garantita senza vincolo di numero minimo. Accettiamo al massimo 9 partecipanti.

La quota comprende:
- Volo internazionale di linea, con tratte dirette Francoforte/Windhoek/Francoforte in classe economy. 
- Tasse aeroportuali
- Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto a destinazione
- Tutti i trasferimenti interni in minibus 2x4 come da programma (Toyota Quantum omologato per 11 posti) 
- Pernottamenti in hotel/lodge come specificato nel programma
- Trattamento di mezza pensione eccetto a Windhoek e a Swakopmund dove è prevista solo la prima colazione
- Ingressi ai Parchi e ai siti visitati
- Escursione alle dune di Soussusvlei
- Tutti i safari specificati nel programma
- Guida/autista in lingua italiana durante tutto il tour
- Polizza “Garanzia diritti del passeggero” 

La quota non comprende:
- Voli Italia – Francoforte – Italia (quotazione su richiesta)
- Pasti non specificati nel programma 
- Ulteriori e facoltativi safari in 4X4 (diurni) organizzati dai ranger del Parco Etosha da prenotare e pagare in loco.
- Escursioni facoltative a Swakopmund
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Attività turistiche opzionali di carattere facoltativo
- Accompagnatore dall'Italia (non previsto)
- Assistenza in aeroporto alla partenza (non prevista)
- Eventuale adeguamento valutario entro 20 giorni dalla data della partenza
- Assicurazione Intermundial Multiassistenza plus senza annullamento (costo esplicitato a parte)
- Assicurazione Intermundial Multiassistenza plus con annullamento (costo da definire)
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf 

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale sui servizi a terra in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza 
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza 
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza 
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza 
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza

e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto. Le penali di cancellazione dei voli seguono le policy applicate dalla compagnia aerea al momento dell’emissione del biglietto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento fino a 69 anni oppure Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento over 70 anni

Scarica il pdf con le condizioni della polizza fino a 69 anni
Scarica il pdf con i costi della polizza fino a 69 anni

Scarica il pdf con le condizioni della polizza over 70 anni
Scarica il pdf con i costi della polizza over 70 anni

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio":

Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento fino a 69 anni

Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 3.500 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 3.500 euro a persona"

Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"

Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento over 70 anni

Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 3.500 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 3.500 euro a persona"

Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 10.000 euro a persona"

Richiesta Informazioni

invia

Contattaci

mappa itinerario


Visualizza Azonzo in Namibia in una mappa di dimensioni maggiori

destinazioni

sezione approfondimenti