Header Background
2004 - 2017 in viaggio da 13 anni

Azonzo in Namibia con Mario Tozzi

Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Un itinerario interessante in compagnia di un grande geologo

4 - 20 agosto 2007

Proponiamo un viaggio per ammirare il deserto del Namib con le dune rosse di Sossusvlei, la terra del fiero popolo Himba, ancorato alle sue tradizioni, il Parco Etosha ricco di animali e la Skeleton Coast con la colonia di otarie più numerosa al mondo.

richiedi informazioni

Descrizione

All´interno del progetto "Azonzo con Mario Tozzi" , proponiamo un viaggio veramente unico e spettacolare in Namibia , tra le zone più interessanti del mondo dal punto di vista naturalistico, etnico e faunistico. Mario Tozzi ha collaborato con Azonzo Travel alla stesura del programma di viaggio, e alla scelta dei luoghi di maggiore interesse da visitare. Inoltre, viene consegnato ai clienti del materiale scientifico redatto personalmente da Mario Tozzi in esclusiva per Azonzo Travel, in modo da fornire ai viaggiatori spunti di approfondimento e di maggiore studio delle tematiche legate al viaggio. Si precisa che Mario Tozzi non partecipa al viaggio.


Alla scoperta del deserto del Namib , il più antico della Terra, e delle dune color rosso fuoco di Sossusvlei , le più alte del mondo. La regione Damaraland, un´alternarsi di pianure ondulate, altopiani e montagne aspre e solitarie, di bizzarre formazioni geologiche dalle fantastiche colorazioni. Per incontrare la popolazione di etnia Himba, ancora legata alle sue antiche tradizioni e ai suoi costumi. Ammirare gli animali che popolano il Parco Etosha e la colonia di otarie più popolosa del pianeta a Cape Cross , lungo la Skeleton Coast. Infine, le affascinanti Epupa Falls, dove il fiume precipita in un crepaccio buio e stretto circondato dall´arcobaleno.



Programma

Giorno 1: Sabato 4 agosto
Italia - Windhoek

Imbarco sul volo diretto a Windhoek. Cena e pernottamento a bordo.


Giorno 2: Domenica 5 agosto
Windhoek – Kalahari Desert

Arrivo a Windhoek nel primo pomeriggio, accoglienza e partenza per il sud via Rehoboth, per arrivare nella zona di Mariental, dove verso est comincia ad intravedersi il famoso Deserto del Kalahari, che si distingue per le sue dune rosse e per la ricca vegetazione. Sistemazione in lodge. Tempo libero. Cena e pernottamento in lodge.


Giorno 3: Lunedì 6 agosto
Kalahari Desert

Prima colazione. Giornata dedicata alla scoperta del territorio circostante. Pranzo. Verso sera escursione in fuoristrada sulle dune al tramonto, per assistere al suggestivo spettacolo del cambio di luce e di colori. Cena e pernottamento in lodge.


Giorno 4: Martedì 7 agosto
Verso il Namib Desert

Dopo la prima colazione, partenza per la regioni dell´ovest. Pic-nic lungo il percorso. Arrivo nell´area del Deserto del Namib. Sistemazione in lodge nella zona di Sesriem. Cena e pernottamento.


Giorno 5: Mercoledì 8 agosto
Dune di Sossusvlei e Sesriem Canyon

Giornata dedicata alla visita delle dune di Sossusvlei e del Sesriem Canyon. Il Namib è uno dei deserti più antichi e aridi del mondo. La sua parte occidentale è costituita da un mare di sabbia formato principalmente da dune color albicocca, alle quali si alternano depressioni asciutte, la più famosa delle quali è Sossusvlei. Il Sesriem Canyon è caratterizzato da alte pareti di roccia molto suggestive. Il fiume Tsauchab, che nasce dai monti Naukluft, vi scorre solo durante la stagione delle piogge. Qui vengono ad abbeverarsi molti animali. Pranzo a picnic; cena e pernottamento in lodge nella zona di Solitarie.


Giorno 6: Giovedì 9 agosto
Namib Desert - Swakopmund

Dopo la prima colazione, partenza verso Nord, prima costeggiando e poi attraversando la parte settentrionale del Deserto del Namib. Visita quindi del Namib Naukluft Park (canyon del fiume Kuiseb, piana delle Welvitschie, Valle della Luna ecc. ) Pranzo a pic-nic. Arrivo a Swakopmund, tranquilla cittadina dal tipico aspetto bavarese, con case dai tetti spioventi e insegne in lingua tedesca. Pranzo e cena libera. Pernottamento in hotel.


Giorno 7: Venerdì 10 agosto
Walvis Bay – Swakopmund

Prima colazione. Escursione in giornata alla baia di Walvis Bay, dove risiede una tra le più grandi riserve ornitologiche africane, popolata soprattutto da fenicotteri. Pranzo a pic-nic e pomeriggio dedicato allo shopping o all´escursione facoltativa in mongolfiera per vedere dall´alto il Deserto del Namib e la Skeleton Coast. In serata rientro a Swakopmund. Pranzo e cena liberi e pernottamento in hotel.


Giorno 8: Sabato 11 agosto
Cape Cross – Skeleton Coast – Damaraland

Prima colazione. Partenza per il nord lungo la costa, per giungere a Cape Cross, sulle cui scogliere vive una colonia di circa centomila otarie che traggono beneficio dall´abbondante concentrazione di pesci trasportati dalla fredda corrente del Benguela. Questa insidioso litorale spesso avvolto dalla nebbia, caratterizzato da pianure ghiaiose e dune di sabbia, offre scorci panoramici di misteriosa bellezza. Pranzo a pic-nic. Si lascia la costa per entrare nella regione del Damaraland, un´alternarsi di pianure ondulate, altopiani e montagne aspre e solitarie, di bizzarre formazioni geologiche dalle fantastiche colorazioni. Il paesaggio è dominato dal massiccio del Brandberg, la cui principale vetta chiamata Konigstein (2573 m) è la più elevata del paese. Sistemazione in lodge, cena e pernottamento.


Giorno 9: Domenica 12 agosto
Damaraland - Opuwo

Prima colazione. Visita ai siti di arte rupestre di Twyfelfontein, risalenti al Paleolitico, e alla foresta pietrificata dove si trovano resti di tronchi fossili risalenti a 200 milioni di anni fa. Pranzo a pic-nic. Si percorre ancora la regione del Damaraland, dove si possono incontrare rinoceronti neri allo stato selvaggio, leoni, zebre di montagna, giraffe ed elefanti. Arrivo a Opuwo e sistemazione in lodge per la cena ed il pernottamento.


Giorno 10: Lunedì 13 agosto
Kaokoland – Epupa Falls - Opuwo

Prima colazione. Si prosegue verso nord sino a raggiungere il Kaokoland, vasta regione montuosa e semidesertica. Le aspre vette, gli spazi immensi, una rada vegetazione a macchia fanno da cornice naturale alla terra incantata degli Himba. Nel cuore della regione si possono incontrare piccoli insediamenti di questo popolo, un occasione unica per apprendere gli usi e le tradizioni di queste tribù. Visita delle cascate di Epupa e dintorni. Il salto più alto di 37 metri è quello indicato come Epupa Falls, dove il fiume precipita in un crepaccio buio e stretto. I laghetti situati sopra le cascate sono delle straordinarie vasche con idromassaggio naturale. Pic-nic lungo la strada, cena e pernottamento in lodge nei pressi delle Epupa Falls.


Giorno 11: Martedì 14 agosto
Kamanjab Area

Prima colazione. Si prosegue verso la regione del Kamanjab. Sistemazione e pernottamento in lodge, che offre la possibilità di partecipare a varie attività naturalistiche. Pranzo a pic-nic e cena in lodge


Giorno 12e 13: Mercoledì 15 e Giovedì 16 agosto
Etosha National Park

Prima colazione. Partenza per l´Etosha National Park, uno dei primi parchi naturali realizzati nel mondo, è divenuto riserva nel 1907 e si estende per oltre 22000 kmq (circa quanto il Piemonte). Presenta una grande concentrazione di animali, in particolare nella parte orientale e centrale. Il nome Etosha significa in lingua owambo "grande luogo bianco dell´acqua asciutta", perché le piogge sono molto rare e la vasta depressione centrale rimane quasi sempre secca. L´Etosha Pan, ovvero l´arida depressione salata, dodici milioni di anni fa era un lago alimentato dal fiume Kunene, prima che esso mutasse il suo corso. Oggi si riempie d´acqua molto raramente, ovvero quando la stagione delle piogge è particolarmente abbondante. Diviene così un´enorme laguna punteggiata da fenicotteri. Giornate interamente dedicate a safari nel parco, dove vivono 114 specie di mammiferi e 340 di uccelli. Lungo le pozze d´acqua permanenti che sorgono ai margini dell´Etosha Pan, in particolare nei mesi asciutti, giungono per abbeverarsi impala, orix, zebre, elefanti, giraffe, antilopi roane, springbok, eland, kudu, gnu, bufali e leoni. Il suolo calcareo e salino consente la crescita di bassi cespugli spinosi, ma anche di alberi di molane e acacie. Pasti al ristorante e pernottamenti in bungalows nel parco.


Giorno 14: Venerdì 17 agosto
Etosha National Park - Otjiwarongo

Prima colazione. Lasciando il Parco Etosha si giunge nella zona di Otjiwarongo per il pranzo. Pomeriggio dedicato al fotosafari nel Waterberg Plateau Park, famoso anche per ospitare alcune specie rare di animali minacciate di estinzione. In alternativa un po´ di relax in lodge. Cena e pernottamento.


Giorno 15: Sabato 18 agosto
Windhoek

Prima colazione. Partenza per Windhoek. Lungo il percorso, sosta al mercato artigianale degli intagliatori di legno di Okahandja. Pranzo a pic-nic. Arrivo a Windhoek e trasferimento in hotel. Cena libera


Giorno 16: 19 agosto
Windhoek - Italia

Prima colazione. Colazione in hotel inclusa. Mattinata a disposizione per visitare Windhoek e per dedicarsi ad attività a proprio piacere. Pranzo libero. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per imbarcarsi sul volo di rientro in Italia.


Giorno 17: 20 agosto
Arrivo in Italia


Una sola data di partenza:
Sabato 4 agosto (Partenza di base da Milano. Possibilità di partire da altre città italiane).


MARIO TOZZI (Biografia)
Primo Ricercatore del C.N.R. e geologo

Mario Tozzi, geologo e Primo Ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche, si occupa dell'evoluzione geologica del Mediterraneo (in particolare del settore adriatico-ellenico) e studia le deformazioni delle rocce per ricostruirne la storia nel passato più lontano. In pratica, se vede una piega o una faglia si eccita e cerca di capire cosa è stato e quando (mentre assai meno riesce a preoccuparsi del perché).

Laureato con lode in Scienze Geologiche presso "La Sapienza" di Roma, ha seguito il cursus accademico diventando Dottore di Ricerca nel 1989, Ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche nel 1988 e Primo Ricercatore, sempre del CNR, nel 1999. Attualmente lavora presso l'Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria (IGAG) di Roma. Ha studiato per un anno a Parigi presso un laboratorio all'avanguardia nel paleomagnetismo. Nel campo della ricerca è autore di circa 70 pubblicazioni scientifiche su riviste italiane e internazionali, di oltre 70 comunicazioni a congressi nazionali e internazionali, di guide geologiche e di dispense per i corsi universitari. Collabora con le Università di Roma "La Sapienza" e "Roma Tre", nell'ambito dei corsi di Geologia, Rilevamento Geologico e Geologia Strutturale. Inoltre è correlatore di tesi di laurea e di tesi di dottorato ed è membro nelle commissioni di esame. Tiene corsi di aggiornamento annuali per gli insegnanti di Scienze.


Divulgatore


Dal 1996 si occupa di divulgazione delle scienze geologiche, naturali e ambientali attraverso i mezzi di diffusione radiotelevisiva, la carta stampata, i libri e i sussidi audiovisivi. Effettua revisioni scientifiche e redazione di testi per documentari, ha commentato regolarmente per otto anni tematiche geologiche e ambientali come esperto in studio per il quotidiano televisivo Geo & Geo ed è stato consulente e inviato per il settimanale King-Kong di RaiTre. Dal 2003 è inviato ed esperto per Che tempo che fa su Rai tre. Dal 2000 conduce il settimanale GAIA - il pianeta che vive (prima serata di RaiTre) di cui è anche autore e consulente scientifico.


Nel passato ha condotto La Via Francigena (nell'ambito degli "Itinerari delle Spirito") per Rai Giubileo-RaiTre (2000) e circa 150 documentari dalle città italiane per RaiInternational (1998-1999). E' spesso ospite di molte trasmissioni televisive, sia Rai che Mediaste, per commentare eventi legati all'ambiente e alla Terra in generale. Non disdegna mescolarsi in trasmissioni apparentemente molto diverse dalle sue. Collabora con emittenti radiofoniche e con alcune rubriche di Radio Rai.


La Federazione Italiana di Scienze della Terra (FIST) lo ha nominato coordinatore della divulgazione delle Scienze della Terra in Italia e il CNR lo delega alla diffusione delle conoscenze scientifiche portate avanti dall'Ente. Anche per questi scopi istituzionali ogni anno tiene decine di conferenze e seminari in giro per l'Italia.


Scrittore


Ha scritto quattro libri a mezza strada fra il saggio e il racconto e due libri di testo di Scienze della Terra adottati nelle le scuole superiori. Collabora a National Geographic (edizione italiana), a Newton, a Consumatori (rivista delle coop) e a La Stampa; fa parte del comitato di redazione de L'indice. Nel novembre 2004 Rizzoli ha pubblicato il libro Gaia, viaggio nel cuore d´Italia.

Prezzi


Quota: euro 3.990,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 290,00
Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza


La quota comprende:
- Volo internazionale di linea. Partenza di base da Milano. Possibilità di partire da altre città italiane.
- Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto
- Tutti i trasferimenti interni in minibus (Toyota Condor o similari)
- Pernottamenti in hotel e lodge, come specificato nel programma
- Pasti come specificato nel programma
- Guida in lingua italiana
- Permessi, ingressi e tasse per parchi e zone protette
- Assicurazione medica e bagaglio


La quota non comprende:
- Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
- Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Richiesta Informazioni

invia

Contattaci

destinazioni

sezione approfondimenti