Header Background
2004 - 2017 in viaggio da 13 anni

Azonzo in Uganda con Mario Tozzi


Attenzione il viaggio che stai visualizzando non è piú disponibile. Ti preghiamo di contattarci per eventuali informazioni, per un viaggio su misura, oppure di verificare tutti i viaggi speciali pronti attualmente in programmazione.


Un itinerario per chi vuole provare il brivido di avvistare i gorilla di montagna

14 aprile – 1 maggio 2006

Proponiamo uno spettacolare tour alla scoperta di numerose specie di primati, delle sorgenti del sacro fiume Nilo e dei Monti Ruwenzori, la più alta catena montuosa dell´ Africa, che comprende ben sei ghiacciai, in occasione del centenario della loro prima conquista da parte del Principe Luigi Amedeo di Savoia, Duca degli Abruzzi.

richiedi informazioni

Descrizione

Al'interno del progetto "Azonzo con Mario Tozzi", proponiamo un viaggio veramente unico e spettacolare in Uganda, tra le zone più interessanti del mondo dal punto di vista naturalistico e faunistico. Mario Tozzi ha collaborato con Azonzo Travel alla stesura del programma di viaggio, e alla scelta dei luoghi di maggiore interesse da visitare. Inoltre, prima di partire i clienti che acquistano il viaggio partecipano a un incontro con Mario Tozzi, durante il quale hanno la possibilità di confrontarsi personalmente con lui sui temi legati al viaggio. In questa occasione viene consegnato ai clienti anche del materiale scientifico redatto personalmente da Mario Tozzi, in modo da fornire ai viaggiatori spunti di approfondimento e di maggiore studio delle tematiche scientifiche legate al viaggio.

Programma

Venerdì 14 / Sabato 15 aprile
Roma – Kampala (via Addis Abeba)

Partenza di base prevista da Roma* alle ore 23:55 di Venerdì 14 aprile. Arrivo a Kampala - Entebbe International Airport - alle ore 11.40 di Sabato 15 aprile. Accoglienza, assistenza e trasferimento a Kampala all´Hotel Africana. Breve uscita serale a Kampala. Cena e Pernottamento. (*Possibile partire e arrivare da altri scali italiani con un piccolo sovrapprezzo).

Domenica 16 aprile
Le sorgenti del Nilo

Dopo la prima colazione, partenza per Jinja, che con 86.500 abitanti è la seconda città dell´Uganda e si caratterizza per i suoi quartieri orientali, le industrie della birra ugandese, i bei giardini fioriti. Visita alle Sorgenti del Nilo dalle sponde del Lago Vittoria, dove si trova anche un tempio hindu e una statua di Gandhi. Ci si dirige poi alle "Bujagali Falls", le famose rapide sul Nilo a pochi chilometri dalle sorgenti. Si prova l´indimenticabile emozione dei fare water rafting sulle sorgenti del Nilo, una delle principali attrazioni a Jinja, alla portata di tutti. Pranzo sul posto, dove vengono serviti ottimo pesce fresco e cucina locale. Nel pomeriggio arrivo a Mbale, per la cena e il pernottamento al Mbale Resort Hotel.

Lunedì 17 aprile
Le cascate Sipi

Dopo la prima colazione arrivo a Sipi per la camminata fino alla base delle fantastiche cascate, che si dividono in quattro tronconi lungo il fiume omonimo, che ha origine dal Monte Elgon. Partenza dal Crow´s Nest con guida locale. Si visitano le cave e le coltivazioni di caffé, matooke e canna da zucchero. Previsto un pranzo al sacco. Nel pomeriggio rientro a Mbale per la cena e il pernottamento al Mbale Resort Hotel.

Martedì 18 aprile
Le pitture rupestri di Kumi e Mbale

Prima colazione, poi splorazione di Mbale, Kumi e Soroti, ovvero le città dell´Est Uganda, alla ricerca delle pitture rupestri e di resti archeologici. Vicino a Kumi c´è il sito di Nyero, con tre esempi di pitture risalenti a circa 400 anni fa. Vicino a Mbale ci sono le famose "rock paintings" di Kakoro. Cena e pernottamento a Jinja, presso il Sunset International Hotel

Mercoledì 19 aprile
Il parco nazionale del Lago Mburo

Dopo la prima colazione ci si dirige verso ovest per arrivare al Parco Nazionale Lago Mburo. Pranzo lungo la strada. Sosta nel punto di attraversamento delll´Equatore, per fare una foto ricordo. Quindi proseguimento per un safari nel parco. Questo bellissimo parco nazionale è un ecosistema di specchi d´acqua, paludi e savana alberata di acacie. Si possono avvistare impala, kob ugandesi, facoceri, bushbuck, waterbuck, zebre, oribi, topi, bufali, le tipiche mucche Ankole, babbuini e altre scimmie. Cena e pernottamento a Mbarara al Lake View Regency Hotel.

Giovedì 20 aprile
Verso il Sudest, il lago Bunyonyi

Dopo la prima colazione ci si dirige verso Cabale, attraverso la regione del Kigezi, che si caratterizza per le colline ricche di terrazzamenti coltivati, le piantagioni di caffè, le mandrie di mucche Ankole e la presenza di numerosi laghi. Il più affascinante è il lago Bunyonyi, sulle cui sponde ci si ferma per il pranzo e dove si fa una stupenda gita in barca. Sosta a Kabale per la visita al museo della tribù Bakiza, Home of Ediriza. Il clima della zona è più fresco e umido rispetto al resto dell´Uganda. Arrivo in serata al parco Bwindi Impenetrabile. Cena e pernottamento al Buhoma Homestead Hotel.

Venerdì 21 aprile
L´incontro magico con i Gorilla di Montagna

L´Uganda è conosciuto in tutto il mondo come il Paese che ospita oltre la metà della rimanente popolazione mondiale di gorilla di montagna, che è di circa 650 individui. Questi primati trovano il loro habitat ideale nelle foreste pluviali situate nella regione Sudovest del Paese. Oltre 360 gorilla vivono nel Parco Nazionale Bwindi Impenetrabile, dove ci sono cinque famiglie abituate a ricevere le visite dei viaggiatori. Dopo la prima colazione, al mattino presto, e una introduzione da parte delle guide del parco, si parte per il "gorilla tracking" nella foresta. L´escursione comincia alle ore 8. Occorre portare con sé il pranzo al sacco, l´acqua, la giacca impermeabile e gli scarponi, mentre la guida provvede al bastone per camminare. Il tempo che intercorre per incontrare i gorilla varia a seconda dei movimenti dei primati. Il gorilla è un animale timido e pacifico ed è emozionante osservarlo e fotografarlo mentre interagisce con i suoi compagni. Durante la camminata si possono osservare anche altri primati e molte specie di uccelli. Cena e pernottamento al Buhoma Homestead.

Sabato 22 aprile
La natura selvaggia nel Parco Nazionale Queen Elisabeth

Dopo la prima colazione si raggiunge la penisola di Mweya, nel Parco Nazionale Queen Elisabeth, passando attraverso il settore di Ishasa. Qui è possibile incontrare i leoni che si arrampicano sugli alberi. Dopo il pranzo al Mweya Safari Lodge, ci si imbarca sul traghetto per una favolosa gita lungo il Kazinga Channel, che collega il Lago Edward con il Lago George. Si possono vedere elefanti, bufali, waterbuck, kobs ugandesi, coccodrilli, ippopotami, oltre a moltissime specie di uccelli tra cui l´aquila pescatrice e l´aquila coronata, i pellicani e i cormorani. Nel pomeriggio safari nella zona nord del parco, ai piani di Kasenyi, per vedere leoni e leopardi. Pernottamento a Mweya Safari Lodge.

Domenica 23 aprile
I laghetti cratere ai piedi del Rwenzori

Lasciato il Queen Elisabeth, si prosegue ai piedi delle "Montagne della Luna", come il geografo Tolomeo chiamò il Rwenzori già nel secondo secolo dopo Cristo. Il primo Europeo a scalare le principali vette fu Luigi Amedeo di Savoia Duca degli Abruzzi nel 1906, evento di cui nel 2006 ricorre il centenario. La vetta più alta, punta Margherita, 5.109 m, fa del Rwenzori il terzo massiccio africano dopo il Kilimangiaro e il Monte Kenya. La regione circostante è caratterizzata dalla presenza di suggestivi "laghi-cratere" di origine vulcanica. Si visita la zona dei laghetti cratere Kasenda e le Mahoma Falls. Cena e pernottamento a Ibanda, presso il Tour Holiday Inn.

Lunedì 24 aprile
Breve ascesa sul Rwenzori

Da Ibanda si parte per una camminata di due giorni sul Rwenzori. Raggiunto il quartiere generale del Parco Nazionale Monti Rwenzori a Nyakalengija, 1.646 m, si affitta l´equipaggiamento necessario. L´escursione comincia attraverso le coltivazioni e le case dei Bakonjo, il popolo della montagna, fino a raggiungere gradualmente l´area dei giardini e degli elefanti. Si segue il fiume Mobuku, fino ad attraversare il fiume Mahoma. Il sentiero prosegue con versanti di felci e la foresta di Podorcarpus fino al Rifugio Nyabitaba, 2.652 m., dove si trascorre la notte. Il cammino dura tra 5 e 6 ore, ma non presenta alcuna difficoltà. Dal posto si possono ammirare in modo particolare le Cime Portal, 4.627 m. e il Monte Kyniangoma. Le scimmie e il Turaco del Rwenzori sono comuni e assidui visitatori dell´area. Per la sera, essendo le temperature basse, si consiglia di avere con sé capi di abbigliamento pesanti.

Martedì 25 aprile
Il Lago Mahoma e la foresta di Bambù

Dopo una piccola colazione, dal Rifugio Nyabitaba si raggiunge il suggestivo Lago Mahoma, che si trova non distante, attraversando la foresta di bambù. Rientro quindi a Nyakalengija, dove il viaggio prosegue per Fort Portal. Cena e pernottamento presso la Rujuna Hilltop Guesthouse.

Mercoledì 26 aprile
Gli scimpanzè e il santuario di Bigodi

Prima colazione. Poi di buon mattino si raggiunge il Parco Nazionale di Kibale, per avventurarsi alla ricerca degli scimpanzè. Nel pomeriggio ci si reca alla sede del progetto di comunità di Bigodi, ovvero il regno degli ornitologi, per una camminata guidata conoscitiva. Cena e pernottamento a Fort Portal, Rujuna Hilltop Guesthouse.

Giovedì 27 aprile
Il Parco Nazionale Murchison Falls

Dopo la colazione di mattina presto ci sposteremo verso nord al Parco Nazionale Murchison Falls, la più estesa area protetta in Uganda, ben 3.840 Km quadrati. Il nome deriva dalle omonime cascate sul fiume Nilo Vittoria, le più imponenti in tutta l´Africa dell´Est. Passeremo attraverso Hoima e costeggeremo il Lago Alberto. Il panorama è molto suggestivo, specialmente laddove si vede il dirupo della Rift Valley. Pranzo al Red Chilli Rest Camp, per poi avventurarci in un eccitante game drive. Vedrai elefanti, giraffe, kobs, bushbuck, babbuini, avvoltoi e, con un po´ di fortuna, i leoni in azione. Cena e pernottamento al Sambyia Lodge.

Venerdì 28 aprile
Le spettacolari cascate Murchison

Dopo la prima colazione un ultimo suggestivo safari in traghetto sul fiume Nilo a partire da Paraa, fino a raggiungere la base delle cascate Murchison, le più spettacolari nell´Africa dell´Est. Si possono ammirare ippopotami, coccodrilli, bufali, kobs, giraffe, elefanti e tanti uccelli d´acqua. Il viaggio termina con una camminata fino alla cima delle cascate, per vederle da vicino in tutta la loro bellezza e imponenza. Pranzo al Masindi Hotel. Rientro a Kampala in serata. Pernottamento all´Hotel Africana.

Sabato 29 aprile
Tour di Kampala

Dopo la prima colazione, tour di Kampala, capitale dell´Uganda. Visita alla cattedrale di Namirembe. Si cammina per le vie del centro storico, passando per il Parlamento Ugandese, il Teatro Nazionale, fino alla galleria d´arte nazionale Nommo Gallery. Pranzo nell´adiacente Pearl Restaurant. Nel pomeriggio visita alle Tombe Kasubi, dove sono sepolti gli ultimi re Buganda; quindi visita al Palazzo Reale, il Bulange e il Tempio Bahai. Cena e pernottamento all´Hotel Africana.

Domenica 30 aprile
Kampala – Roma (via Addis Abeba)

Dopo la prima colazione tempo libero Kampala; si coglie l´occasione per fare acquisti di prodotti artigianali locali. Pranzo al ristorante Mateos. Nel pomeriggio trasferimento all´Aeroporto di Entebbe per la partenza prevista alle ore 18.30. L´arrivo a Roma è previsto per le ore 05:00 del mattino del giorno Lunedì 1 maggio.

Unica data di partenza: Venerdì 14 aprile 2006

Data dell´incontro con Mario Tozzi: L´incontro con Mario Tozzi si tiene a Milano. La data, il luogo e l´orario vengono comunicati ai clienti che acquistano il viaggio.


MARIO TOZZI (Biografia)
Primo Ricercatore del C.N.R. e geologo

Mario Tozzi, geologo e Primo Ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche, si occupa dell'evoluzione geologica del Mediterraneo (in particolare del settore adriatico-ellenico) e studia le deformazioni delle rocce per ricostruirne la storia nel passato più lontano. In pratica, se vede una piega o una faglia si eccita e cerca di capire cosa è stato e quando (mentre assai meno riesce a preoccuparsi del perché).

Laureato con lode in Scienze Geologiche presso "La Sapienza" di Roma, ha seguito il cursus accademico diventando Dottore di Ricerca nel 1989, Ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche nel 1988 e Primo Ricercatore, sempre del CNR, nel 1999. Attualmente lavora presso l'Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria (IGAG) di Roma. Ha studiato per un anno a Parigi presso un laboratorio all'avanguardia nel paleomagnetismo. Nel campo della ricerca è autore di circa 70 pubblicazioni scientifiche su riviste italiane e internazionali, di oltre 70 comunicazioni a congressi nazionali e internazionali, di guide geologiche e di dispense per i corsi universitari. Collabora con le Università di Roma "La Sapienza" e "Roma Tre", nell'ambito dei corsi di Geologia, Rilevamento Geologico e Geologia Strutturale. Inoltre è correlatore di tesi di laurea e di tesi di dottorato ed è membro nelle commissioni di esame. Tiene corsi di aggiornamento annuali per gli insegnanti di Scienze.

Divulgatore
Dal 1996 si occupa di divulgazione delle scienze geologiche, naturali e ambientali attraverso i mezzi di diffusione radiotelevisiva, la carta stampata, i libri e i sussidi audiovisivi. Effettua revisioni scientifiche e redazione di testi per documentari, ha commentato regolarmente per otto anni tematiche geologiche e ambientali come esperto in studio per il quotidiano televisivo Geo & Geo ed è stato consulente e inviato per il settimanale King-Kong di RaiTre. Dal 2003 è inviato ed esperto per Che tempo che fa su Rai tre. Dal 2000 conduce il settimanale GAIA - il pianeta che vive (prima serata di RaiTre) di cui è anche autore e consulente scientifico.

Nel passato ha condotto La Via Francigena (nell'ambito degli "Itinerari delle Spirito") per Rai Giubileo-RaiTre (2000) e circa 150 documentari dalle città italiane per RaiInternational (1998-1999). E' spesso ospite di molte trasmissioni televisive, sia Rai che Mediaste, per commentare eventi legati all'ambiente e alla Terra in generale. Non disdegna mescolarsi in trasmissioni apparentemente molto diverse dalle sue. Collabora con emittenti radiofoniche e con alcune rubriche di Radio Rai.

La Federazione Italiana di Scienze della Terra (FIST) lo ha nominato coordinatore della divulgazione delle Scienze della Terra in Italia e il CNR lo delega alla diffusione delle conoscenze scientifiche portate avanti dall'Ente. Anche per questi scopi istituzionali ogni anno tiene decine di conferenze e seminari in giro per l'Italia.

Scrittore Ha scritto quattro libri a mezza strada fra il saggio e il racconto e due libri di testo di Scienze della Terra adottati nelle le scuole superiori. Collabora a National Geographic (edizione italiana), a Newton, a Consumatori (rivista delle coop) e a La Stampa; fa parte del comitato di redazione de L'indice. Nel novembre 2004 Rizzoli ha pubblicato il libro Gaia, viaggio nel cuore d´Italia.

Prezzi


Quota: Euro 3.200,00 a persona
Supplemento sistemazione camera singola Euro 240,00
Modalità di pagamento: 30% alla prenotazione e saldo 20 gg. prima della partenza.
Numero minimo di partecipanti: 10

La quota comprende:
- Volo internazionale di linea Ethiopian in classe Economy
- Trasferimenti con 4 x 4 Land cruiser o minibus
- Trattamento di pensione completa
- Sistemazione in strutture alberghiere e lodge in camera doppia
- Autista parlante inglese e guida italiana
- Entrata nei parchi
- Safari in barca
- Ferry boat a Murchison
- Scimpanzè tracking
- Gorilla Tracking
- Quota per il Rwenzori 2 giorni
- Tasse governative
- Assicurazione medica e bagaglio
- Visto consolare di ingresso nel Paese

La quota non comprende:
- Equipaggiamento per camminata sul Rwenzori (vedi note al programma qui sotto)
- Bevande alcoliche, mance, sigarette e lavanderia.

Note: per la camminata sulle pendici del Rwenzori portare: sacco a pelo e stuoino per dormire al Rifugio Nyabitaba, scarponcini da trekking, zainetto, maglione e giacca a vento; l´equipaggiamento eventualmente è noleggiabile sul posto, previa comunicazione in anticipo.

Contratto e Assicurazioni

1) Il contratto che usa Azonzo Travel è quello approvato da Assotravel, Assoviaggi, Astoi e Fiavet
Prima di firmare il contratto, leggi le condizioni contrattuali
Scarica il pdf

In merito al punto 10 delle condizioni contrattuali (RECESSO DEL CONSUMATORE), si precisa che l'importo della penale in caso di cancellazione ammonta al:
15% del costo del viaggio se la cancellazione avviene fino a 46 giorni prima della partenza
25% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 45 a 30 giorni prima della partenza
40% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 29 a 15 giorni prima della partenza
60% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 14 a 7 giorni prima della partenza
100% del costo del viaggio se la cancellazione avviene da 6 a 0 giorni prima della partenza
e che le suddette condizioni sono sempre valide a meno che non siano specificate diversamente nel programma di viaggio proposto.

2) Azonzo Travel include sempre gratuitamente, in tutti i suoi viaggi, la Polizza "Garanzia diritti del passeggero"
Scarica il pdf con le condizioni dettagliate della Polizza "Garanzia diritti del passeggero"

3) Tutti i clienti che acquistano un viaggio, che sia un viaggio fatto su misura o un viaggio speciale pronto, hanno l'obbligo di assicurarsi, comprando almeno la Polizza "Medico Bagaglio" Intermundial Multiassistenza Plus senza Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni
Scarica il pdf con i costi

4) Chi lo desidera può acquistare anche la "Polizza Annullamento Viaggio" Intermundial Multiassistenza Plus con Annullamento
Scarica il pdf con le condizioni "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Annullamento fino a un massimale di 2.000 euro a persona"
Scarica il pdf con le condizioni "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"
Scarica il pdf con i costi "Integrazione Annullamento" fino a ulteriori aggiuntivi 6.000 euro a persona"

Richiesta Informazioni

invia

Contattaci

destinazioni

sezione approfondimenti